flauto gulag

Warzone: uno streamer usa un flauto per vincere un Gulag!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Vincere un gulag non è mai una cosa semplice, mai scontata…almeno per me e per tutti i normali giocatori di Call of Duty Warzone

Quello in cui mi sono imbattuto oggi mi ha per questo lasciato assolutamente di sasso: un giocatore, che tra l’altro è anche un noto streamer, è infatti riuscito a mandare al tappeto un avversario nel gulag in un modo assolutamente creativo…attraverso uno strumento musicale…un flauto.

Se vi state chiedendo se all’interno del gulag c’è una nuova arma melee a forma di flauto no, siete sulla strada sbagliata…questo ragazzo ha usato per davvero un flauto per mirare e sparare su Warzone…ed il bello è che è anche riuscito a portare a casa la kill…

Il video della straordinaria kill

I won my gulag with a recorder LOL from CODWarzone

Incredibile direte voi…ma come ha fatto? Il buon DeanoBeano, che non è assolutamente nuovo di queste “bizzarre” imprese, ha utilizzato un MIDI (Musical Instrument Digital Interface), largamente usato nel mondo della musica da chi vuole riportare su PC i suoi di uno strumento, per registrare a determinati suoni delle specifiche azioni del computer.

In questo caso ha quindi collegato i movimenti del mirino lo sparo a determinate note musicali, e dopo essersi allenato per riuscire a prendere la mano (o il fiato, ndr) è addirittura uscito vincitore da un 1Vs1 nel gulag…chissà cosa deve aver pensato il povero malcapitato sconfitto da uno che suona il flauto per giocare (ammesso che lo abbia mai scoperto…noi ci auguriamo per lui di no).

Cosa ne pensate community? Avete altre bizzarre azioni da mostrarci? Noi, per fugare ogni dubbio, vi lasciamo  con l’ultima puntata di Warzone Best Highlights…augurandovi una buona visione ed un buon divertimento!

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con la community FB CALL OF DUTY ITALIA – Fan Community.

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701