Warzone: Swagg e DiazBiffle si prendono il nuovo RECORD DEL MONDO su Caldera!

Warzone: Swagg e DiazBiffle si prendono il nuovo RECORD DEL MONDO su Caldera!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Record Warzone – Il celebre Swagg, insieme a Biffle, Booya e Doozy, è riuscito a conquistare il nuovo record del mondo per kill ottenute su Caldera!

Il consolidato quartetto è infatti riuscito a concludere una vittoria in BR quartetti accumulando una media di più di 33 kill a testa. Grazie alle 33 kill di Biffle, alle 33 di Booya ed alle 33 di Doozy, a cui si aggiungono le straordinarie 35 kill di Swagg, i 4 sono riusciti a totalizzare ben 134 kill totali!

Certo siamo ancora molto lontani da quelle 162 kill ottenute da Aydan, Almond, ScummN, e Newbz a Verdansk, il 5 Marzo dell’anno scorso, ma è comunque un risultato che fissa un nuovo limite globale alla mappa Caldera.

A margine del risultato, fa molto piacere che tra i protagonisti di questo successo ci sia anche il giovane Biffle. Come noto, DiazBiffle si è infatti recentemente ritrovato coinvolto in una situazione che non gli ha risparmiato dure accuse di cheating.

L’episodio, fortunatamente “chiarito” (troverete qui altri dettagli), deve aver certamente stressato il membro dei Baka Bros, e siamo sicuri che questi risultati aiutano ad “allontanare” tanti brutti pensieri.

 

La “Prova” del record su Warzone

Il record italiano di xClubberx

Vista l’occasione del record raggiunto da Swagg e compagni, siamo lieti di segnalare la grandiosa performance del membro della community italiana xClubberx.

Questo player è infatti riuscito ad abbattere 36 giocatori avversari in Solo Vs Trios, riuscendoci tra l’altro senza venire mai sconfitto. Ecco il video della sua straordinaria prova (troverete il loadout da lui scelto cliccando qui):

Cosa ne pensate di questi risultati community? Quale è stato il vostro miglior risultato ottenuto in quartetti con i vostri compagni di squadra? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Il video di Aydan allerta i giocatori di Warzone: “STIM da nerfare?”

Il video di Aydan allerta i giocatori di Warzone: “STIM da nerfare?”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone Stim – Un video TikTok che ha fatto rapidamente il giro del mondo sta decisamente preoccupando i giocatori di Call of Duty Warzone

L’autore della clip è Aydan, che durante una normale sfida su Caldera non è riuscito a mandare a terra un bersaglio nemico, venendo sopraffatto dal suo opponent.

Fin qui nulla di strano direte voi, ma è dalla kill cam che è impossibile non notare un fatto decisamente singolare…

L’avversario di Aydan era provvisto di STIM, la celebre siringa che una volta usata ricarica al massimo la vita e ci rende più veloci nei movimenti.

Mentre Aydan stava ripetutamente facendo fuoco sull’avversario, questi ha avuto la fortuna di attivare la Stim appena un istante prima di ricevere il primo colpo.

L’avversario di Aydan “invincibile” grazie al potere della Stim – Warzone

Da quel momento in avanti è stato sostanzialmente impossibile per Aydan abbattere il nemico, con la vita dell’avversario che ogni volta che arrivava vicina allo zero risaliva rapidamente fullandosi ogni volta.

Osservando il video, sono almeno 4 le volte in cui la vita di questo operatore continua a ricaricarsi, rendendo questo giocatore di fatto invincibile.

Molti hanno pensato ad un glitch/bug, anche se in realtà questa è una meccanica del tutto prevista dal gioco. Se si osserva bene il punto di vista di Aydan, si noterà l’icona bianca della stim che appare vicino al mirino del pro dei Subliners.

Questo segnalino serve a spiegare il perchè del mancato atterramento di un nemico.

Osservate la clip con i vostri stessi occhi:

Si tratta chiaramente di una situazione non troppo frequente, ma che comunque sta caratterizzando molteplici fight su Warzone. Quello di Aydan, per la notorietà del content creator protagonista, è solamente il più noto al momento.

In molti hanno iniziato a chiedere un immediato nerf alla Stim, dato che questo suo comportamento “rompe” il gameplay del gioco. D’altro canto sono invece tantissimi i “difensori” delle Stim, giocatori che amano ed apprezzano il funzionamento di questo equipaggiamento tattico.

Voi cosa ne pensate community? Secondo il vostro punto di vista, le Stim meriterebbero un nerf?

Forse basterebbe impedire alla Stim di ricaricare la vita mentre fattivamente si stanno subendo dei colpi. Non è però assolutamente detto che questa possa essere una “soluzione”.

La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

WhosImmortal svela le migliori armi Modern Warfare di Warzone: “PKM e BRUEN tra le TOP Long Range in assoluto”

WhosImmortal svela le migliori armi Modern Warfare di Warzone: “PKM e BRUEN tra le TOP Long Range in assoluto”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Torniamo a parlare di armi di Modern Warfare, proponendo le ultime “migliori” delle varie categorie su Call of Duty Warzone.

L’attaccamento al glorioso multiplayer di MW è sempre stato uno dei motivi per i quali tantissimi giocatori continuano a preferire, ed a giocare, le armi di Modern Warfare a quelle di Black Ops e Vanguard.

Pensiamo ad esempio all’HDR o all’MP5, un fucile sniper ed una smg che al momento svettano come armi meta in BR.

In questo caso riportiamo il feedback dell’esperto WhosImmortal, secondo il quale sarebbero almeno cinque le armi moderne da meritare molta attenzione… andiamole a vedere tutte…

Armi moderne – Close Range

La piccola MP5 è una delle armi più celebri di sempre.

Tuttora vanta ancora tantissimi estimatori che la giocano sia su Rebirth, che su Caldera.

Precisa, ideale per i giocatori hipfire (che sparano senza entrare in modalità mirino) e dannatamente aggressiva, l’MP5 è certamente l’SMG moderna migliore del lotto.

Armi moderne – Long Range

Se sul piano degli scontri ravvicinati, l’epoca Moderna ha da offrire “solo” l’MP5, su quello degli scontri a distanza è tutto un altro discorso.

Al momento le armi moderne godono di 3 ottime opzioni AR/LMG e di almeno uno straordinario fucile da cecchino.

Le consigliate in questo caso, in ordine di importanza, sono il Bruen, il PKM, il CR56 Amax ed appunto l’HDR, al momento il miglior cecchino (anche se alcuni gli preferiscono lo ZRG) con cui oneshottare gli avversari in BR.

Loadout consigliati per armi modern Warzone

warfare Loadout consigliato da WhosImmortal per HDR
modern warzone Loadout consigliato da WhosImmortal per CR 56 Amax
pkm Loadout consigliato da WhosImmortal per PKM
mp5 warzone loadout Loadout consigliato da WhosImmortal per MP5
warzone modern Loadout per BRUEN MK9 consigliato da WhosImmortal

Cosa ne pensate di queste versioni community? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Imponenti modifiche allo SBMM in arrivo con il nuovo Modern Warfare

Imponenti modifiche allo SBMM in arrivo con il nuovo Modern Warfare

Profilo di Stak
 WhatsApp

SBMM Modern Warfare – Nuove ed interessantissime informazioni giungono ancor una volta dai leaker riguardo al prossimo Modern Warfare 2.

Oggi scopriamo infatti degli interessanti dettagli che riguardano lo SBMM, ed il sistema matchmaking che caratterizzerà il prossimo COD.

Prima d’ogni altra cosa, si segnalano i nuovi interessanti dettagli giunti riguardo le BOT lobby, ovvero quelle lobby che ospiteranno anche dei personaggi controllati dal computer.

Si tratterà ovviamente di lobby destinate ai giocatori più scarsi, ed a quelli alle primissime armi su COD.

Questa categoria di giocatori avrà una sua “sottosezione” del matchmaking, all’interno della quale troveranno spazio solamente i giocatori con K/D più basso, e che verranno “riempite” con decine di bot estremamente facili da abbattere.

Lobby BOT per equilibrare lo SBMM di Modern Warfare 2

Molto probabilmente questa situazione serve per evitare il fenomeno dello “smurfing”, in cui giocatori esperti ripartono da zero con un account nuovo, venendo cosi inseriti nelle stesse lobby dei giocatori alle “prime armi”.

La presenza di BOT dovrebbe talmente “delegittimare” e rendere “insulse” queste lobby da portare gli smurf a desistere dai loro intenti. Questo dovrebbe essere, almeno a livello teorico, l’intento dell’aggiunta dei BOT.

Dalle fonti interne ad Activision di RalphValve, sembra inoltre che le “disbanding lobby” continueranno ad esistere. Per “disbanding Lobby” si intende il fatto che per ogni partita a cui si partecipa, si entra in lobby sempre “nuove” e riempite da zero.

Questo meccanismo sembra che continuerà ad esistere anche le prossimo Modern Warfare. L’insider ha infatti svelato che “senza questo tipo di lobby, lo SBMM semplicemente collasserebbe“.

Cosa ne pensate community? Le lobby piene di BOT per i giocatori con K/D più basso andranno ad abbattere il numero si smurf in gioco? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: