Warzone, speciale armi Long Range: PKM, M13 e RPD tra le più consigliate per il Battle Royale

Warzone, speciale armi Long Range: PKM, M13 e RPD tra le più consigliate per il Battle Royale

Profilo di Stak
 WhatsApp

Speciale RPD – Sul celebre Warzone esistono sostanzialmente due modalità di combattimento: quelle a distanza ravvicinata (altrimenti note come fight in “close range”), per le quali solitamente preferiamo usare le SMG, e quelle a distanza più sostenuta (le fight “long range”), per le quali invece preferiamo gli AR, le LMG o i fucili di precisione.

In questo articolo vogliamo andarci ad occupare proprio ed unicamente delle armi Long Range, andando a vedere quali sono tutte le ultime proposte giocate da alcuni tra i più noti professionisti della scena.

Partiamo quindi segnalando il loadout basato sul PKM scelto recentemente da Nickmercs per le sue sessioni di gioco su Verdansk, una classe che sicuramente piacerà a chi è già pratico di mitragliatrici leggere e che potrebbe rivelarsi una validissima alternativa alla Stoner-63, al momento una delle armi più giocate su Warzone.

Se però non siete amanti del PKM, o se anche solo provandolo non vi ha dato quelle giuste sensazioni che dovremmo invece sempre avere con la nostra arma main, possiamo consigliarvi l’ultima versione proposta dal celebre JGod sulla mitragliatrice RPD (che in uno dei suoi ultimi video ha anche parlato del PKM, troverete il loadout in basso), altra indiscussa “garanzia” nel meta attuale di Warzone ed arma consigliata anche tra quelle disponibili a terra non appena ci lanciamo dall’elicottero.

Di seguito abbiamo poi anche allegato l’ultima versione giocata sull’M13 dal noto Swagg, un loadout che speriamo vi possa aiutare a migliorare ulteriormente il vostro fidatissimo fucile tattico.

Ecco quindi tutti i dettagli sui settaggi. Vi auguriamo una buona consultazione ed un buon divertimento.

Loadout per PKM, M13 e RPD – Warzone

Loadout consigliato per RPD da JGod (Warzone Long Range)
Loadout consigliato da JGOD per PKM – Warzone
Loadout consigliato da Swagg per M13 (Long Range – con video all’interno)
Loadout consigliato da Nickmercs per PKM – Warzone

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Warzone 2: la nuova mappa (e tutti i suoi POI) svelati nella notte da Henderson

Warzone 2: la nuova mappa (e tutti i suoi POI) svelati nella notte da Henderson

Profilo di Stak
 WhatsApp

Nuova mappa Warzone 2 – Nel corso della notte il celebre leaker ed insider di Call of Duty Tom Henderson ha svelato quella che dovrebbe essere la mappa finale in arrivo con il prossimo battle royale!

Come noto, pochi mesi dopo lo sbarco di Modern Warfare 2 toccherà al nuovo Warzone fare le presentazioni ufficiali con i giocatori.

Il nuovo BR, che resterà per sempre incentrato sulla guerra moderna (e non avrà, come per il primo Warzone, armi e personaggi di diverse epoche tutti insieme nello stesso gioco), introdurrà ovviamente anche una nuova mappa, molto probabilmente la stessa che verrà condivisa anche con la modalità DMZ.

Fino ad oggi sono state svelate (sempre dai leaker) alcune informazioni come i POI o le mappe storiche di COD che verranno inserite in questa nuova grande mappa.

Oggi scopriamo quello che dovrebbe essere il suo aspetto, ricordandoci sempre che si tratta di informazioni non ufficiali, da “prendere con le pinze”.

La presunta nuova mappa di Warzone 2

Osservando il file condiviso da Tom, possiamo notare che la mappa è tagliata in tre parti dal corso di un fiume. Il corso d’acqua sembra (almeno in alcuni punti) abbastanza largo da giustificare la presenza della meccanica del nuoto per gli operatori (di cui avevamo parlato qui).

Tantissimo mare a sud, dove trovano spazio le zone della mappa come il porto, l’aeroporto, la città dei pescatori e la città vecchia. Proprio in merito a quest’ultima, si nota la sua presenza alle pendici dell’unica vera montagna presente nella mappa.

Sulla montagna sorgono il punto dell’Osservatorio, ed anche un’altra città più piccola (definita per l’appunto Città di montagna).

Per quanto riguarda la sua effettiva “grandezza”, secondo Tom Henderson la nuova mappa di Warzone 2 sarà abbastanza grande da superare sia Verdansk che Caldera. Andiamo a vedere come si presenta, ricordandovi che si tratta ancora di informazioni non definitive…

Questa volta Tom sembra però averci proprio “preso”,  e questa potrebbe essere la prima vera “uscita” pubblica della mappa di Warzone 2

Warzone 2 – La nuova e “presunta” mappa

warzone 2 mappa
Fonte immagine: Tryhardguides.com

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati su Modern Warfare/Warzone 2: 

Warzone: Zlaner svela il suo M16 “2-Shoot”

Warzone: Zlaner svela il suo M16 “2-Shoot”

Profilo di Stak
 WhatsApp

M16 Warzone – Benvenuti in un nuovo speciale interamente dedicato alle migliori armi/versioni viste in azione su Call of Duty Warzone.

A pochi minuti dall’uscita dei nuovi bilanciamenti della midseason patch, vogliamo concentrarci su di una versione estremamente forte del fucile d’assalto a raffica M16. Per chi non lo ricordasse, l’M16 è stato uno dei fucili più dominanti di Verdansk, quando gli AR che sparavano a raffica andavano molto di moda in battle royale.

Oggi l’M16 torna con una versione molto “standard”, che tuttavia non vedevamo da moltissimo tempo in azione su Warzone.

La proposta di questa versione proviene dal celebre Zlaner, uno dei content creator più stimati e seguiti della scena del BR Activision. Secondo Zlaner, questo fucile può rapidamente trovare spazio ai più alti livelli del meta delle armi.

Queste considerazioni assumono maggiore forza specialmente se si considera che con la recente patch sono stati colpiti tanti degli AR più dominanti del gioco. Tra questi anche l’STG44, l’XM4 ed ancora una volta l’AK47.

Sperando che questa versione possa esservi utile, andiamo a vedere i dettagli della classe proposta da Zlaner:

Loadout per M16 consigliato da Zlaner

Loadout per M16 2Shoot consigliato da ZLANER

Cosa ne pensate di questa versione community? Proverete questo M16 al posto del vostro AK o del vostro STG attualmente montato nella classe principale?

La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Buff alla vita anche su Rebirth, Rischieramenti meno costosi e lobby più “piccole” con la nuova patch di Warzone!

Buff alla vita anche su Rebirth, Rischieramenti meno costosi e lobby più “piccole” con la nuova patch di Warzone!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone Lobby & Novità – Delle novità assolutamente “clamorose” quelle svelate pochi minuti fa dagli sviluppatori di Activision…

Con la midseason patch della season 3, oltre agli update già noti per le armi (troverete i dettagli qui), abbiamo infatti scoperto che cambieranno alcune caratteristiche “fondamentali” delle normali partite in BR.

Per cominciare, si segnala che da oggi sarà attivo anche su Rebirth il buff ai punti vita degli operatori.

Come per Caldera quindi, la vita di tutti i personaggi è stata aumentata da 100 a 150.

Questo andrà certamente a rendere più difficile l’esecuzione di una kill, ma al contempo andrà anche a premiare maggiormente la skill rispetto alla “casualità”.

Meno giocatori nelle lobby di Warzone: da 150 a 120! 

Su Caldera assistiamo poi forse al cambio più “drammatico” tra quelli ipotizzabili: una drastica riduzione dei giocatori  di Warzone per lobby da 150 a 120. Trovare dei nemici sarà ancor più difficile di quanto non lo sia mai stato…ma questo dovrebbe anche rendere molto più veloci le lobby in fase di composizione.

Al momento comunque non sembrano essere i server la causa di questa decisione, quanto più l’esistenza dei nuovi Token per il Gulag ed il Rischieramento. Questi due contenuti renderanno più semplice tutta la meccanica del gulag, e permetteranno ai giocatori di poter morire più volte.

Per evitare situazioni con “troppi giocatori” e per “troppo tempo”, i devs hanno quindi deciso di tagliare la “testa al toro”, riducendo alla radice il numero di player.

In questo senso, si nota che anche il Rischieramento vero e proprio è stato reso più semplice. A differenza dei soliti 4 mila Dollari, per rischierare un compagno ce ne serviranno solamente 3 mila. Non solo, perchè anche una volta morti perderemo meno soldi di prima.

Se fino ad oggi alla nostra morte perdevamo l’80% delle nostre ricchezze, oggi ne andremo a perdere “solamente” la metà. Morendo con 2K Dollari, torneremo in campo con 1000 Dollari nel portafogli.

A tutto questo va anche aggiunto che saranno disponibili molti più Kit dell’auto-rianimazione in giro per le mappe di Warzone. Tutte queste misure ci portano a pensare che il TTK di Warzone si alzerà sensibilmente nelle prossime settimane, e che sarà più difficile confermare una kill.

Warzone, in arrivo il PERK anti-cecchini, ed i Token per il Gulag/Rischieramento GRATIS!

La sezione delle note della patch dedicata a questi contenuti (Lobby Warzone e altro): 

  • Player Count Adjustment | Caldera Battle Royale Modes
    • Reduced total Player count per match to 120

“With the addition of new second-chance mechanics, we are very conscious of making sure the mid-game doesn’t feel unfairly claustrophobic compared to the current Battle Royale pacing. We will therefore be trialing a slightly reduced Player count across all core Battle Royale squad sizes,” Raven devs stated.

“We will be carefully reviewing sentiment and data to make sure that the engagement pacing remains more or less in line with the current experience and that Players can still pursue new personal records.”

  • Decreased Buyback Cost All Maps & Modes
    • Decreased Buyback cost to $3,000, down from $4,000

Note: We want to support Players being able to get back into the game. We felt that $4,000 was an often unattainable cost, especially at $12,000 for a full squad in Quads. This slight reduction should provide more chances for Players to more readily get back to a full squad.

  • Death Tax Adjustment | All Maps & Modes (Except Plunder)
    • Adjusted the tax upon death from 80:20 to 50:50

Note: Upon review, the death tax felt overly punishing, as well as making it tougher for Players to track how much cash they’d still have when returning from the Gulag. We are going to trial this new 50:50 split and carefully monitor the impact it has on the global cash economy.

New “Gulag Entry” Token & “Redeploy Extraction” Token

  • New Lootable “Gulag Entry” Token | Caldera Battle Royale Modes
    • This new lootable token allows Players to reenter the Gulag upon death.
    • When the Gulag closes, Players will be rewarded with cash if they still hold a token.
    • Per the normal Battle Royale rules, Players will still start each match with a single Gulag Entry token in their inventory.
    • Players can only carry one of these tokens at a time.

Note: We’ve really enjoyed seeing the response to our recent “infinite Gulag” LTM’s and wanted to bring an element of this across to core Battle Royale. 

  • New Lootable “Redeploy Extraction” Token | Caldera Battle Royale Modes
    • This item allows a Player, upon death, to skip the Gulag and redeploy after a short countdown.
    • If the Player still has their original Gulag Entry from the match start, they will retain it.
    • When the Gulag closes, Players will be rewarded with cash if they still hold a token.
    • Players below a redeploying enemy will be notified.
    • Players can only carry one of these tokens at a time.

Note: Similarly to the “Gulag Entry” token, we felt there was an opportunity for an additional rare item that allows redeployment on death – and that’s the role that the new ground loot item, “Redeploy Extraction” fills. 

  • Increased Lootable Self-Revives Caldera Battle Royale Modes
    • The spawn rate of lootable Self-Revive tokens has been increased.

 

Cosa ne pensate di tutte queste novità community? Fatecelo sapere nei commenti! La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: