warzone hit markers

Warzone, risolto il problema agli hit markers

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Warzone Hit Markers – Pochi minuti fa è stata segnalata da Activision Blizzard una nuova tornata di hotfix utili per risolvere altrettanti problemi e bug che erano stati intravisti su Warzone.

Il primo e forse più importante di questi interventi è quello destinato agli hit markers, che finalmente dovrebbero tornare a funzionare (e ad apparire) regolarmente come facevano prima dell’introduzione della patch della scorsa settimana.

Oltre a questo, gli sviluppatori di Raven Software hanno anche sistemato un problema per colpa del quale non si otteneva la giusta esperienza dall’utilizzo delle armi di Modern Warfare nel Multiplayer, ma anche degli ulteriori fix che hanno riguardato alcuni elementi dell’UI ed il menù dei loadout.

Infine, si segnala che le playlist sono state aggiornate a quelle che saranno le celebrazioni per la Festa di San Valentino, che in particolare riguarda la “Warzone Rumble in the Sheets” e la mode “Love & Plunder“, entrambe in questo momento online sul battle royale di Call of Duty.

Ecco di seguito il post ufficiale pubblicato da Raven su Twitter:

Cosa ne pensate community?

Negli ultimi giorni sono stati diversi i problemi che abbiamo segnalato, gli ultimi dei quali riguardano un presunto bug ai fucili da cecchino di MW (che li rende molto più precisi, clicca qui per conoscere i dettagli), ed un “non comunicato” nerf all’AN-94 (di cui abbiamo parlato in un altro approfondimento – clicca qui per consultarlo)…speriamo che vengano presto spiegati anche questi dai devs.

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701