Warzone, il motto degli imbroglioni: “cheatto perchè tutti cheattano”

Warzone, il motto degli imbroglioni: “cheatto perchè tutti cheattano”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Anche se l’anti-cheat Ricochet è ormai operativo da diversi mesi, non è di certo ancora finita la battaglia tra imbroglioni e sviluppatori di Activision, con i primi che riescono ancora in qualche modo a “strisciare” dentro i meandri di Warzone.

I nostri lettori più affezionati lo sanno bene: su Powned ripudiamo in modo categorico la figura del cheater. E difatti da sempre ci impegniamo nel portare avanti una campagna di sensibilizzazione, atta ad emarginare questi soggetti tossici dalla parte sana della community.

Cheater Starter Pack: “Cheatto perché tutti cheattano”

Grazie alla recente intervista ad un cheater pubblicata da Kyborg sul suo canale, si sono concretizzati numerosi argomenti di discussione sulla questione, alcuni dei quali davvero molto interessanti.

Una delle più importanti è quella relativa alla spiegazione che la maggior parte dei cheater fornisce per il loro essere cheater. “Cheatto perché gli altri cheattano“: questo il loro motto, il loro grido di battaglia.

Sembra quindi che quello dei cheater, sia sostanzialmente un branco di “babbazzi” sprovvisto della più totale autonomia cognitiva. Usare i cheat è sbagliato, punto. Non c’è un’opinione o un punto di vista, proprio non è contemplato.

Si perchè il cheat non si limita solamente ad alterare l’esperienza di gioco dell’imbroglione… ma distrugge e brutalizza l’esperienza di gioco di tutti gli altri…anche a più di 50 giocatori per volta.

Quale soluzione quindi? 

Al momento l’intero settore dei videogame è coinvolto nella lotta ai cheater, ma ogni publisher lo fa con le sue singole forze. La figura del cheater, non è ancora ben inquadrata a livello generale. Pensate a che impatto potrebbe avere sui cheater una nuova politica che vada ad uniformare tutti i videogiochi multiplayer e le loro reti di player.

In questo modo, un giocatore bannato per grave abuso di cheat da League of Legends sarebbe ad esempio estromesso anche da tutti gli altri giochi multiplayer esistenti sul pianeta. Non si andrebbe più a parlare di indirizzo IP o cose simili, quanto più di un vero e proprio ban personale legato al singolo imbroglione.

Certo una formula come questa sarebbe ben più complessa, con eventuali “attenuanti” o “ammonizioni”, ma resterebbe il fatto che, di fronte ad un comportamento tossico, si perderebbe diritto di compartecipare alla vita sociale all’interno delle community dei giochi.

Voi cosa ne pensate community? Sareste favorevoli ad una misura stringente come questa? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Anche Mutex vira sul “rinnovato” FFAR! JoeWo invece loda l’UMG8: “l’arma più precisa al momento su Warzone”

Anche Mutex vira sul “rinnovato” FFAR! JoeWo invece loda l’UMG8: “l’arma più precisa al momento su Warzone”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Loadout UMG8 – Benvenuti in un nuovo speciale relativo alle migliori classi in questo momento a disposizione dei giocatori di Warzone.

Oggi andremo a vedere nel dettaglio due armi di cui abbiamo già parlato durante gli scorsi giorni, che stanno effettivamente aumentando la loro presenza/popolarità nelle lobby. Parliamo del fucile d’assalto di Black Ops FFAR, e della nuova mitragliatrice leggera UMG8.

Il primo è tornato sotto le luci della ribalta grazie a Mutex, celebre asso della scena di Warzone che ha preferito questo AR per una sua recente sessione di gioco su Fortune’s Keep.

L’arma viene presentata dal celebre content creator (troverete il video all’interno) sia in versione utile per il Solo, sia in versione utile per le lobby Squad.

L’UMG8 viene invece proposta dal noto JoeWo, altrimenti noto come “movement king“. Secondo JoeWo (ma non è l’unico tra i professionisti a pensarla cosi) l’UMG8 è certamente una delle nuove armi meta di Warzone. “L’arma più precisa del gioco” titola infatti il video in cui JoeWo mostra la classe per questa LMG…

Warzone Loadout per UMG8 e FFAR 

Loadout consigliato da JoeWo per UMG8
Loadout consigliato da Mutex per FFAR

Cosa ne pensate di queste versioni community? Proverete una nuova classe composta dall’UMG8 e dal FFAR per il long/Close range?

La discussione, come sempre, è aperta!

TrueGameData rivela: “la UMG8 è un’arma META, ecco il loadout migliore”. Cooper Carbine, Whitley e Bruen le “altre” consigliate

Articoli correlati: 

Nianfo vince un BR su Warzone giocando con il Dance Mat

Nianfo vince un BR su Warzone giocando con il Dance Mat

Profilo di Stak
 WhatsApp

Conquistare una vittoria su Warzone non è mai “facile” o “scontato”… Farlo con dei mezzi proibitivi è ancor più “raro” e difficile, specialmente quando per muoversi non si utilizzano ne il mouse/tastiera, ne il pad.

Questa è la storia di NianfoFR, giocatore di Warzone che si è recentemente contraddistinto grazie ad una superba vittoria su Caldera. Per questa partita, Nianfo ha optato per un set di gioco del tutto innovativo, spostando su un dance mat (il tappetino da ballo, ndr) i tasti relativi al movimento del suo personaggio.

Di fatto Nianfo ha utilizzato il mouse solo per mirare e sparare (abbiamo anche visto una chitarra di Guitar Hero…), mentre il resto degli altri movimenti/azioni del personaggio sono stati integralmente comandati dai suoi piedi sul tappetino.

Ci saranno volute decine di ore di allenamento prima di arrivare a questo livello di coordinamento, ma il risultato è indiscutibilmente affascinante.

Forse anche detentore di un nuovo record del mondo (la prima vittoria in BR giocando un tappetino dance), Nianfo si è anche preso le congratulazioni di Call of Duty dal Twitter ufficiale…

Ecco il video della singolare prova: 

Cosa ne pensate community? Avete particolari vittorie ottenute con dell’attrezzatura “originali” da segnalarci?

La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Scoperto un altro segreto su Fortune’s Keep: ecco come accedere facilmente alla cassaforte ed al suo ricco bottino!

Scoperto un altro segreto su Fortune’s Keep: ecco come accedere facilmente alla cassaforte ed al suo ricco bottino!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone Segreto – La nuova mappa di Fortune’s Keep è piena di easter egg e “segreti” che possono rivelarsi fondamentali per vincere una partita in BR. Nella storia di Warzone tutte le mappe hanno sempre avuto dei “caveau” o dei “bunker” da saccheggiare, ed era quindi abbastanza prevedibile che il medesimo discorso sarebbe stato applicato anche sulla nuova mappa.

Di Fortune’s Keep sappiamo ad esempio dell’esistenza dello “zombie regala kit dell’autoress” (cliccate qui per scoprire come si attiva il non morto, ndr), mentre oggi vi parleremo delle bottiglie di vino utili per accedere ad una stanza segreta di Keep.

Per prima cosa dovremo trovare due bottiglie di vino e raccoglierle per portarle a Keep. Queste bottiglie possono essere trovate nel POI di Terraces, tra gli scaffali o sui vari ripiani interni dei piccoli edifici.

Una volta collezionate le due bottiglie di vino, dovremo recarci in quel di Keep, il “POI principale” della nuova Fortune’s Keep. Una volta giunti nel castello, non dovremo far altro che dirigerci verso la libreria vuota presente nella sala da pranzo principale, e riporre le due bottiglie di vino sugli scaffali vuoti presenti nella stanza.

Una volta poggiate le due bottiglie, il muro si sposterà lateralmente dandoci libero accesso ad una stanza bunker segreta ricolma di equipaggiamenti. Oltre a soldi e svariati killstreaks, troveremo anche scudi, perk e progetti arma leggendari.

Warzone, spiegazione Easter Egg delle bottiglie di vino – apertura bunker segreto

  • Raccogli 2 bottiglie di vino nella zona di Terraces (come in foto 1)
  • Vai a Keep
  • Riponi le 2 bottiglie nella libreria vuota accanto il grande tavolo nella sala da pranzo di Keep (foto 2)
  • Saccheggia tutto il bottino (foto 3)

Cosa ne pensate di questo easter egg community? Avevate già scoperto il suo funzionamento?

La discussione, come sempre, è aperta!

Warzone, Fortune’s Keep: come evocare lo zombie che regala il Kit dell’Autoress!

Articoli correlati: