warzone

Warzone: DR. DisRespect perde male, “tilta” e disinstalla il BR dal suo computer

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Warzone – Dr. DisRespect è un seguitissimo streamer principalmente focalizzato sui titoli sparatutto e battle royale. Spesso il DOC si ritrova protagonista in video davvero esilaranti, ma durante le sue dirette non mancano mai le riflessioni sul gioco (in base a quello che sta giocando in quel momento) o le eventuali “modifiche” che personalmente apporterebbe per migliorarne il gameplay (una delle più celebri fu quella relativa alla rimozione dell’autoress).

Warzone è al momento il gioco più popolare al mondo, e Dr. DisRespect ha più volte dedicato ampie dirette streaming al battle royale di Activision, di cui ha comunque sempre parlato (generalmente) bene. Ricordiamo ad esempio che ad inizio mese affermò che Warzone era, senza alcun dubbio, il BR che offriva l’esperienza più “completa” al giocatore (qui i dettagli).

Ultimamente il DOC ha però in parte cambiato atteggiamento nei confronti del BR di Activision, stanco del meta pesantemente caratterizzato dall’AUG e dal FFAR. Mentre scriviamo questo pezzo (è Martedì pomeriggio) siamo in trepidante attesa di scoprire se fra poche ore Activision rilascerà i tanto attesi nerf per alcune delle armi più dominanti del meta, ma il DOC non deve aver avuto troppa pazienza o voglia di aspettare ulteriormente, ed ha quindi deciso di abbandonare Verdansk per dirigersi verso altre destinazioni.

Proprio l’AUG ed il FFAR sono stati anche i due “protagonisti” dell’ultimo durissimo e “definitivo” sfogo dello streamer nei confronti di Warzone, un gioco che per il momento il DOC non frequenterà più. Dopo essere stato abbattuto da diversi nemici (Dr DisRespect può pensarla come vuole, ma specialmente nella prima fight allegata in basso è stato eccessivamente lento e ci sta tutto quindi che è stato sconfitto) il DOC arriva ad innervosirsi talmente tanto che abbandona il gulag ed in preda ad un vero e proprio momento “tilt” inveisce contro il BR e lo disinstalla, prendendo a male parole l’AUG, il FFAR e mezza Verdansk:

Video #1

Video #2

Anche un professionista, una persona che quindi gioca a Warzone per “lavoro”, può tranquillamente perdere le staffe…ma la vera domanda che ci poniamo noi è: il meta ormai fortemente dipendente dall’AUG rischia di diventare negativo per l’esperienza di gioco?

E’ stato del resto lo stesso DrDisRespect (facendo eco ad un’affermazione che aveva già dato Tim TheTatman qualche giorno fa) ad affermare che questo è il meta peggiore degli ultimi tempi…

Sono da poco passate le 18 e ancora non sappiamo purtroppo nulla dei bilanciamenti…incrociamo le dita ed aspettiamo fiduciosi.

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701