rpg

Vero e proprio “drama” tra Tommey e Jukeyz durante un torneo di Warzone

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

RPG Warzone – Nel bel mezzo di un torneo di Warzone scoppia un vero e proprio “caso” tra Tommey e Jukeyz, per colpa dell’utilizzo di un’arma che non era assolutamente consentita.

Come noto in molti dei tornei ufficiali di Call of Duty alcune specifiche armi non sono consentite, e compaiono semplicemente nella lista di quelle “bannate” e non utilizzabili. Nel corso di un torneo giocato lo scorso 26 Agosto, in cui erano presenti moltissimi professionisti della scena, si è consumato un drama proprio per questa ragione, con Jukeyz che nel bel mezzo della competizione ha deciso di mandare al tappeto il celebre Tommey utilizzando un RPG.

L’RPG era una delle armi “non consentite”, e quindi la kill ai danni di Almond è costata a Jukeyz la squalifica immediata dal torneo, per aver infranto una delle regole più importanti di tutta la competizione.

L’episodio ha scatenato diverse discussioni sui social ed all’interno della community, con un numero sempre maggiore di giocatori che sta chiedendo ad Activision di inserire nelle lobby private la possibilità di escludere ” a priori” determinate armi, senza cosi doversi affidare all’onestà dei singoli giocatori.

La discussione tra i protagonisti della vicenda (in cui era anche compreso il connazionale di Tommey Fifakill, in questo frangente compagno di squadra di Jukeyz) si è comunque risolta in pochi minuti, con lo stesso Jukeyz che si è immediatamente scusato per la “svista”.

Il momento della KILL con l’RPG su Warzone

In sottofondo durante la diretta, si può sentire un chiarissimo “fucking idiot” di Tommey, compagno di squadra di Almond, rivolto a Jukeyz.

Visto il crescente numero di tornei che quotidianamente vengono presentati all’interno della scena, sarebbe estremamente interessante per tutti i vari organizzatori di eventi (anche i singoli giocatori interessati a fare solo delle partite in privata) la possibilità di rimuovere completamente dal gioco alcuni contenuti non consentiti.

A pochi mesi dall’uscita di Vanguard, la speranza è che questa funzione possa essere introdotta con il nuovo titolo, cosi da evitare nuove situazioni come quella che ha colpito Almond e Jukeyz nello scorso torneo.

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701