magnetic bullets

Un nuovo cheat segnalato (magnetic bullets) su Warzone: come riconoscerlo per le segnalazioni

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Un nuovo cheat sta ultimamente causando non pochi problemi all’interno delle lobby di Warzone, visto soprattutto il fatto che alcuni giocatori rischiano di confonderlo per quello che in realtà non è.

Stiamo parlando nello specifico del nuovo “Magnetic Bullets“, programma che garantirebbe ai giocatori di mandare i tiri a segno senza che questi debbano preoccuparsi troppo sul dove mirare.

Molti di noi conoscono già le caratteristiche dei cheat che “mirano al posto nostro”, mentre con questo programma stiamo assistendo ad un qualcosa di decisamente diverso: i proiettili “curvano” sul nemico anche mirando vicino alla sagoma…qualcosa che ha lasciato di sasso i tanti giocatori che l’hanno dovuto subire.

In alcune discussioni su Reddit si è anche potuto leggere di giocatori che non si sono accorti della presenza di un cheat (pensando che potesse trattarsi di una spike di lag o di qualche strano bug), ed è per questo che è preferibile vedere come interviene il Magnetic Bullets sui movimenti e gli spari dei player che l’utilizzano.

Ecco alcuni post che ci mostrano il cheat in azione:

#1

#2

Cosa ne pensate community?
Dalle immagini sembra che il programma controlli il movimento dei proiettili, e per riuscire a mandarli a segno sembra che basti mirare in prossimità dell’avversario…un qualcosa che speriamo i devs riescano presto a risolvere.

In ogni caso, ricordatevi di segnalare ad Activision Blizzard i giocatori che vi eliminano dalla partita in modo similare a quelli visti qui sopra nei post allegati, perchè sono degli imbroglioni al 101%.

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701