Tommey vince anche il Jack Links; problemi di lag per gli italiani in torneo

Tommey vince anche il Jack Links; problemi di lag per gli italiani in torneo

Profilo di Stak
 WhatsApp

Jack Links – Ieri sera è andato in scena un altro importante torneo per la scena internazionale di Call of Duty Warzone, che ha avuto come protagonisti anche alcuni giocatori della nostra community tra cui Moonryde ed il suo team composto da JeckVII e P1Boo.

In gara vi erano svariati mostri sacri di Verdansk, come Swagg, Aydan ed ovviamente Tommey, che è riuscito a vincere un altro straordinario torneo. Il giocatore britannico dei 100 Thieves, accompagnato da Almxnd e Newbz, è infatti riuscito a totalizzare 105 punti totali sulle 5 partite disputate in lobby private, che di fatto gli valgono la prima posizione assoluta.

Dietro di loro il team di Fifakill, in cui però non ha giocato il siciliano JezuzJrr (dato per partecipante anche dalla grafica ufficiale del torneo, tuttavia assente) come invece vi avevamo comunicato in un precedente approfondimento sulla competizione. Fifakill, insieme a JukeyzLenun, è riuscito a totalizzare 100 punti finali, chiudendo a 5 punti di distanza dai primi ed a 3 punti di vantaggio dai terzi classificati, il team di BBreadMan.

Non è purtroppo andata al meglio per il team di Moonryde, con il terzetto italiano che ha sofferto fin dalla prima lobby problemi di ping molto alto (i server in cui si giocava erano tutti negli Stati Uniti, ndr).

Quando un giocatore soffre un’alta latenza, ed ancor di più un professionista come uno qualsiasi dei partecipanti di questo torneo, si verificano fenomeni come la mancata registrazione dei colpi, o il fatto che si riesca a vedere un avversario solo con un forte ritardo…rischiando quindi di venire abbattuti prima ancora di riuscire a “visualizzare” quello stesso nemico che sta per aprire il fuoco contro di noi.

Giocare con un ping variabile tra 170 e 200 è semplicemente impossibile, ed al nostro terzetto va dato il merito di essersela giocata con dignità fino all’ultimo, dopo aver giocato anche un paio di solidissimi game.

Nel round 1 Moonryde, JeckVII e P1Boo hanno chiuso in 4° posizione con 5 Kill, mentre secondo e terzo round sono stati chiusi in 15° (con una 1 sola Kill) e 18° posto (con 5 Kill); Il quarto round è stato poi il più “ricco” per kill ottenute, ben 8 con il settimo posto finale, mentre l’ultima partita è stata chiusa in 13° posizione con  4 Kill.

Questi risultati purtroppo non bastano al terzetto per accedere alla Top10, a cui non riescono ad accedere comunque neanche team del calibro di Aydan e Stukawaki. Nel caso l’aveste persa, ecco la replica del torneo direttamente dal canale Twitch di Moonryde (cliccando qui accederete invece alla diretta ufficiale del Jack Links in cui è possibile vedere anche la classifica ed i pov degli altri giocatori):

Cosa ne pensate di questo torneo? Quale delle squadre vi è piaciuta maggiormente? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Nuovo loadout MP40: la versione di TKS per Warzone!

Nuovo loadout MP40: la versione di TKS per Warzone!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Loadout MP40 – Pur non essendo al vertice del meta ormai da tempo, l’MP40 continua ad essere una delle armi più amate e giocate di COD Warzone.

Facile da usare, l’arma è dotata di ottime potenzialità di fuoco. Il fatto che fosse un’arma già sbloccata, ha portato tantissimi giocatori a preferirla alle “migliori” Blixen, Welgun, Armaguerra e simili.

Oggi scopriamo una nuova versione che speriamo possa permettervi di affrontare al meglio possibile gli scontri in close range. Prima di proseguire però, è bene ribadire un concetto molto importante: l’MP40 non è un’arma di vertice, ed al momento ci sono ancora svariate opzioni migliori.

Per l’appunto, l’Armaguerra, la Blixen, la Welgun ma anche l’MP5 di Cold War sono sicuramente le armi che in questo momento godono di una “marcia in più” rispetto all’MP40. Come dicevamo sopra però, la piccola SMG tedesca è per svariate ragioni ancora una delle armi più giocate su Warzone. Giocarla per giocarla, meglio farlo con l’arma con tutti gli ultimi allegati consigliati e provati da un esperto.

In questo caso vediamo quindi la versione giocata da TheKoreanSavage, che si è detto certo del fatto che questo MP40 merita assolutamente le attenzioni dei giocatori di Warzone.

Loadout consigliato da TheKoreanSavage per MP40

Cosa ne pensate di questa versione community? La proverete sulla vostra MP40 main? Fateci sapere come vanno i test! La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Metaphor loda gli AR a raffica: i loadout per M16 e Carv.2

Metaphor loda gli AR a raffica: i loadout per M16 e Carv.2

Profilo di Stak
 WhatsApp

Loadout M16 & CARV.2 – Il celebre Metaphor si è recentemente interessato delle armi a raffica presenti su COD Warzone, svelandone i loadout al momento migliori.

Stiamo parlando in particolare del devastante M16, e dello “sfotunatissimo” Carv.2. Il primo è sulla bocca di molti player ormai da giorni, merito di una recente tornata di buff che sono andati a risollevare le sorti di questo fucile e di molte altre armi di Modern Warfare e Cold War… Ci riferiamo all’M16, AR in grado di sparare raffiche di 3 colpi che in passato riusciva a fronteggiare alla pari finanche l’AUG di Black Ops.

Già questa mattina avevamo visto una versione dell’M16 proposta da TheKoreanSavage, anche se quella presente qui di seguito è leggermente diversa.

Sempre Metaphor si è poi dedicato al Carv.2, un fucile di Black Ops che non è mai riuscito a trovare un suo spazio di manovra nel meta. Poco amato e poco forte, il Carv.2 non ha mai rappresentato una valida alternativa per le nostre classi, dovendosi arrendere ad una concorrenza fin troppo spietata.

Oggi la situazione appare leggermente diversa, con il Carv.2 che è in grado di abbattere i nemici con 3/4 (o massimo 5, se colpite sempre le gambe) raffiche di fuoco. Il fucile è “immobile”, con Metaphor che l’ha provato con un mirino che ne ha potenziato la velocità ADS ed il rinculo.

Chi vi scrive preferisce indubbiamente l’M16 alle due, ma sono gusti variabili da giocatore a giocatore.

Loadout di Metaphor per M16 e CARV.2

Cosa ne pensate di queste versioni community? Quale andrete sicuramente a provare alla vostra prossima sessione di gioco su Warzone?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Stufi delle SMG? Booya svela il loadout close range del NIKITA

Stufi delle SMG? Booya svela il loadout close range del NIKITA

Profilo di Stak
 WhatsApp

Loadout Nikita – In questo nuovo speciale andremo a presentarvi una versione del Nikita molto particolare, che si caratterizza per il fatto di esprimere il massimo delle sue potenzialità in close range.

Solitamente per gli scontri ravvicinati si opta per una SMG o, più raramente, per uno shotgun. Ancor più raramente i giocatori optano per dei fucili d’assalto, che sono invece delle armi molto più utilizzate per i tiri a lunga gittata.

Anche a causa del recente nerf del VLK Rogue, molti giocatori si sono rimessi a caccia di una nuova arma main per le loro classi di gioco. In questo caso scopriamo quindi una versione del Nikita AVT provvisto di lastra riflettente e di accessori che ne aumentano la velocità per dei migliori scontri a fuoco close range.

A differenza della maggior parte delle SMG, questo Nikita è dotato di una stabilità eccellente, ed è ottimo anche su distanze più lunghe. Per mappe come Fortune’s o Rebirth, dove la maggior parte degli scontri si consuma entro i 25/30 metri, un’arma come il Nikita può diventare più determinante anche della migliore Blixen in circolazione

Andiamo a vedere questa versione molto speciale, sperando che possa esservi utile per le vostre sessioni di gioco su Warzone.

Loadout consigliato per NIKITA AVT

Cosa ne pensate di questa versione community? Vi ricordiamo che potrete trovare sempre tutti gli ultimi loadout nella nostra pagina dedicata alle nuove classi di Warzone. Troverete il link cliccando qui.

La discussione, come sempre, è aperta!

 

 

Articoli correlati: