em2

Tommey chiude una squad pazzesca con più di 60 kill: fondamentali gioco di squadra e armi TOP TIER

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

EM2 e gioco di squadra – Altra performance straordinaria quella firmata poche ore fa in una lobby pubblica squad dal britannico Tommey, nuovo probabile detentore del record per il maggior numero di kill ottenute in una singola partita su Verdansk.

Un giocatore “normale” di Warzone, solitamente raccoglie 60 kill in almeno 2 giorni di gioco, mentre Tommey è riuscito ad ottenere questo stesso risultato in una manciata di minuti, al termine di una sola sfida: questo ci dovrebbe aiutare a comprendere quanto sia in realtà spaventosa una prova del genere, con il britannico che è sostanzialmente riuscito (merito anche del suo team, ndr) ad annichilire ogni tipo di minaccia avversaria.

Per raggiungere quota 64 kill a fine partita, che di fatto rappresenta un record mondiale per kill in squad (anche se non abbiamo la certezza assoluta, purtroppo), Tommey si è infatti servito di almeno due cose essenziali: un solido team che lo ha accompagnato dal primo all’ultimo minuto, ed una classe performante per ogni tipologia di combattimento…

Nel corso della partita i compagni di squadra di Tommey hanno in più occasioni tenuto in scacco i nemici (in attesa che il britannico arrivasse per pushare in close range), ma hanno anche provveduto ad “abbassare” la vita degli avversari con cui hanno combattuto (stando sempre attenti a non prendere la kill a Tommey, ndr), e si sono preoccupati di tenere costantemente “up” il radar UAV, cosi da consentire al loro leader degli spostamenti sempre precisi e rapidi.

Se volete vedere in azione un team di giocatori esperti al “servizio” di un loro teammate a caccia del record personale di kill, non dovrete far altro che cliccare qui e visualizzare la replica della diretta Twitch di Tommey a partire da 1 ora e 33 minuti.

Per quanto riguarda le armi, ancora una volta ci troviamo qui a “confermare” l’estrema competitività di armi come EM2 ed OTs9, usate rispettivamente in long ed in close range da Tommey per raggiungere questo pazzesco limite di 64 kill.

Delle due l’OTs9 è certamente l’arma più celebrata del momento, ma l’EM2 è ormai riuscito a ritagliarsi uno spazio all’interno della scena che di fatto lo rende il fucile d’assalto TOP TIER del momento…merito di un elevato numero di danni a disposizione, e di una mira assolutamente stabile e precisa anche oltre i 50/60 metri.

Pensate che l’EM2 è infatti al momento la quinta arma più “popolare” di Verdansk/Rebirth, dietro solamente alla coppia sniper composta da Swiss e KAR, all’OTs9 ed all’AK47 (ma ricordiamo che molti giocano il celebre fucile sovietico anche in close range, ndr).

Proprio riguardo l’EM2, si è recentemente espresso anche il fortissimo Swagg, che attraverso un nuovo video sul suo canale You Tube ha confermato il loadout usato da Tommey nella partita dei record, ed ha affermato che con l’Axial Arms 3.0X l’arma diventa talmente stabile da sembrare quasi che stia sfruttando un qualche tipo di glitch.

Ecco la classe in questione (all’interno anche il video dei record, ed il video di Swagg):

Loadout EM2 + OTs9 consigliato da Tommey/SWAGG (64 kill a fine partita) – CLICCA QUI

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Anche Swagg celebra l’RPD dopo il “secret buff”! Per TGD: “Lapa TOP TIER”

 

Articoli correlati: 


Tommey chiude una squad pazzesca con più di 60 kill: fondamentali gioco di squadra e armi TOP TIER
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701