Swagg domina il Canada Cup; Moonryde e Savyultras giocano bene, ma non passano il day1

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Si è concluso ieri sera all’una di notte il day 1 del fantastico Canada Cup, torneo fortemente competitivo di Warzone organizzato dalla franchigia della Call of Duty League dei Toronto Ultra.

In questo evento ci sono come protagonisti praticamente tutti i nomi noti della scena internazionale, per un livello di competitività e skill davvero vertiginoso. Potrebbe non essere del tutto azzardata la frase per la quale, ieri sera, abbiamo assistito ad uno dei tornei di Warzone più entusiasmanti e divertenti degli ultimi tempi.

Tra i protagonisti vi erano anche due team italiani (ci scusiamo per la mancata segnalazione del team di SavyUltras nel precedente aggiornamento, ndr), quello guidato dal giocatore dei Goskilla SavyUltras90, in cui c’erano anche BBlade e MikeRevolt, e quello del giocatore dei Fnatic Moonryde, in questo frangente insieme a Washout e Zeeeb.

Entrambe le squadre hanno giocato molto bene, con il team Moonryde che è riuscito a totalizzare 300 punti e con quello di SavyUktras che è riuscito a raccoglierne ben 379, fermandosi sostanzialmente ad un passo dalla qualificazione per il day 2. In questo torneo infatti, solo le 16 migliori squadre del primo giorno passano alla seconda fase finale (che andrà in scena questa sera, per chi fosse interessato).

Pensate che SavyUltras e compagni sono riusciti quasi ad eguagliare la performance del team di Karma, uno dei professionisti più noti all’interno della scena di Call of Duty. Anche se la posizione in classifica è piuttosto indietreggiata, anche la performance di Moonryde, Zeeb e Washout  è stata assolutamente di livello, con questo originalissimo terzetto (e con Moon finalmente tornato ad usare il cecchino) capace di portare a casa una valanga di kill, pur soffrendo anche di qualche problema di ping nelle pubbliche.

XM4 migliore alternativa alle SMG…e per alcuni è anche la più forte in close range

Visto il livello generale del torneo, che lo ripetiamo era davvero altissimo, la prestazione del team di Moon è assolutamente positiva, mentre è quasi straordinaria quella di Savy e company, che davvero per un nulla non sono riusciti ad accedere a quello che sarebbe stato uno storico day 2 per la community italiana.

Le armi/loadout dei due Capitani

PPSh usato da Moonryde nel Canada Cup
Swiss K31 usato da Moonryde nel Canada Cup
MP5 usato da SavyUltras90 nel Canada Cup
Fara83 usato da SavyUltras90 nel Canada Cup

Fa sicuramente piacere vedere questi ragazzi crescere anche a livello esports (in un passaggio molto importante a fine evento, Moon ha giustamente ricordato ad alcuni suoi detrattori che gioca a COD da un solo anno, ndr) di torneo in torneo, e la prestazione generale, a dispetto del fatto che purtroppo nessuno dei due team è riuscito ad avanzare al day 2, è da considerare assolutamente positiva e propedeutica per il futuro.

La scena competitiva di Warzone è del resto solo che al suo inizio, e ci saranno ancora centinaia di tornei ed eventi in cui potremo toglierci le nostre meritatissime soddisfazioni (la scena italiana di Warzone è sicuramente una delle più numerose ed interessate di tutto il mondo).

Warzone, segnalazione per i nuovi operatori: “camping” (o camperare) e “cecchino” sono due cose estremamente diverse!

Di seguito andiamo a riportare la replica del torneo sia dal POV di Moonryde che da quello di SavyUltras, augurandovi una buona visione ed un buon divertimento.

La classifica provvisoria alla fine del Day 1

Cosa ne pensate di questo torneo community?
Per chi farete il tifo questa sera nella fase finale?

La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 


Swagg domina il Canada Cup; Moonryde e Savyultras giocano bene, ma non passano il day1
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701