savyultras

Si separano le strade di SavyUltras e Goskilla

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Con un breve post su Twitter, il noto content creator italiano SavyUltras ha annunciato di essersi ufficialmente separato dal team italiano dei Goskilla.

La collaborazione, durata più di un anno, è stata consacrata da innumerevoli successi ottenuti dallo “squalo” Savy, che in poco tempo è riuscito a diventare assolutamente uno dei punto di riferimento più importanti della community.

Già noto nell’ambiente competitivo italiano come talento in forze al team degli Outplayed, con cui nel 2018 riuscì a piazzarsi in seconda posizione (subito dietro i Multination, ndr) nel National Circuit organizzato da Activision, la notorietà di SavyUltras90 è letteralmente esplosa nel corso degli ultimi due anni (2020 e 2021, ndr) in cui è stato impegnato come streamer professionista.

La pregiata qualità dei video e delle dirette offerte da Savy, le mirabolanti giocate in quel di Verdansk ed i successi ottenuti in alcuni dei tornei più competitivi e seguiti in tutto il mondo sono state le armi più potenti nell’arsenale del giocatore pugliese, che oggi gode di fama e riconoscimenti in ogni angolo della community.

Tra le sue imprese più memorabili con indosso la maglia dei Goskilla non possiamo non ricordare il secondo posto ottenuto al ROKKR Royale lo scorso 17 Agosto, la Top8 con cui ha concluso il Vikkstars Warzone Showdown II, o la Top6 maturata durante il Moonryde Invitational di quest’anno.

Ecco il testo del post di Savy: ” Ciao Squali, Volevo comunicarvi che dopo quasi un anno il mio percorso dentro Goskilla è giunto al termine. Auguro il meglio a tutti i players GSK! After almost 1 year, my journey with Goskilla has come to an end. I wish all the best to GSK players“.

Non solo SavyUltras…anche KIDDO lascia Goskilla

Non solo Savy tra i content creator che si separano da Goskilla, dato che è di poche ore fa il comunicato di Kiddo in merito alla sua separazione ufficiale dal team.

Come per Savy, non sono note le motivazioni che hanno spinto la content creator italiana lontana dal team, ma non sembra comunque che vi siano stati troppi problemi riguardo al left, con la stessa Kiddo che ha infatti augurato tutto il meglio al suo ormai ex team: “Ciao a tutti ragazzi e ragazze, In questo periodo di crescita sto guardando al mio futuro cercando di capire ciò che è meglio per me e per il lavoro che sto facendo. E’ dura, non lo nego, ma ogni giorno cerco di trovare qualcosa di nuovo e uno spunto in più per proseguire la mia strada. Sono alla ricerca di quello che è meglio per me.

Tante novità si potranno presentare nel futuro, ma al momento la mia strada dovrà deviare da quella intrapresa da Goskilla. Tutto il team è composto da persone fantastiche che hanno collaborato insieme a m, e vorrei ringraziarli di cuore per tutto quello che è stato fatto. Auguro loro un futuro pieno di tante novità e avventure.

Ora inizia per me un nuovo percorso, come sempre non so se è quello giusto o quello sbagliato, ma sono sicura che è quello più giusto per me in questo momento. Un abbraccio virtuale a tutti, come sempre, Kiddo” (Fonte).

Cosa ne pensate di questi due importanti movimenti di mercato? Sarà ora interessante vedere se uno o entrambi questi protagonisti del Warzone italiano troveranno dimora in un altro team, o se proseguiranno nel loro lavoro di content creator (anche se Savy è a tutti gli effetti un PRO, che dedica la maggior parte del suo tempo al  competitivo, ndr) in qualità di free agent.

La discussione, come sempre, è aperta!

Altro record italiano per Predax su Warzone: primato ottenuto in SOLO VS Quads

Articoli correlati: 


Si separano le strade di SavyUltras e Goskilla
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701