aim assist

Secondo TeeP le armi di Modern Warfare hanno una migliore “AIM Assist” rispetto alle armi di Cold War: interviene prontamente JGod

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Aim Assist – Nel corso della settimana il celebre content creator e giocatore di Call of Duty Warzone TeeP ha pubblicato alcuni interessanti post circa la situazione dell’Aim Assist ed il come questa interviene, presumibilmente, in base alle armi giocate.

Secondo TeeP infatti, per una considerazione che vede solitamente concordi moltissimi giocatori, le armi di Modern Warfare sarebbero provviste di una migliore assistenza alla mira (AIM Assist, ndr), una meccanica essenziale quando si gioca da joypad.

L’Aim Assist non è altro che un’azione controllata dal computer che permette di “rallentare” il movimento della nostra visuale quando riusciamo a mettere nel mirino il nemico: l’aim assist serve per rendere più semplice la fase di puntamento per i giocatori che non dispongono di un mouse (certamente lo strumento più indicato per dei giochi sparatutto), visto che la sensibilità che si avrà sul singolo pollice e sulla levetta analogica non sarà mai precisa e “ferma” come quella che invece caratterizza una mano su di un mouse.

TeeP ha anche pubblicato un video, che sembra effettivamente mostrare come a parità di arma (il giocatore usa le due MP5 presenti nel gioco, una di MW ed una di CW) sembra che effettivamente quella di Modern Warfare tenda a restare maggiormente sull’obiettivo ed a rallentare in modo più significativo quando si centra la sagoma del nemico.

Le prove di TeeP

#1

#2

Il noto giocatore non è però mai stato del tutto convinto della cosa, ed ha quindi chiesto aiuto ad altri esperti per capire se effettivamente le armi godessero di una diversa assistenza alla mira.

A rispondere, ancora una volta, è stato il celebre JGod che in un lungo e dettagliatissimo video pubblicato pochi giorni fa ha spiegato come non vi sia nessuna differenza a livello tecnico tra l’Aim Assist delle armi di CW e quello che invece troviamo sulle armi di MW. La differenza starebbe più a livello di prospettiva, dato dalla differenza di zoom che può esserci mettendoci in modalità mirino con le nostre armi.

JGod ha infatti sostenuto che la lieve differenza di zoom, anche tra le armi provviste del solo mirino metallico, sembrerebbe mostrare un aim assist più importante nelle armi di MW che in quelle di CW, ma è in realtà un qualcosa di riconducibile unicamente al fatto che con alcuni mirini la sagoma del giocatore diventa più grande, anche a parità di distanza/arma (lo zoom dell’Mp5 di CW è diverso rispetto a quello di MW).

In conclusione il content creator ha spiegato che le sensazioni possono effettivamente cambiare da arma ad arma, e che ogni giocatore può in totale serenità scegliere con quale si trova meglio, sicuro del fatto che la scelta sarà assolutamente superflua dal punto di vista dell’aiuto alla mira, che resterà sempre lo stesso.

Ecco il video sulla questione Aim Assist di JGod:

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 


Secondo TeeP le armi di Modern Warfare hanno una migliore “AIM Assist” rispetto alle armi di Cold War: interviene prontamente JGod
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701