warzone ranked

Nickmercs insiste sulle ranked: “sono fondamentali perché Warzone sopravviva”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Warzone Ranked – Ancora una volta ci ritroviamo a farci portatori di un parere di Nickmercs riguardo quelle che dovrebbero essere le novità di Warzone, perchè mantenga quell’appeal che tanto ha caratterizzato questi primi (quasi) due anni che il gioco è online.

Secondo il noto streamer, da poco tornato attivo su Warzone dopo un periodo in cui ha preferito giocare unicamente ad Apex Legends, sarebbe infatti necessario che i devs di Activision lavorassero sull’introduzione di un sistema a partite classificate per garantire al loro stesso gioco molta più longevità.

Questa non è appunto la prima volta che un esperto della scena punta il dito sulla mancanza delle ranked per indicare un “punto debole” del titolo di Acti, ed ora cercheremo di spiegare perchè la “semplice” aggiunta delle ranked può davvero contribuire ad una netta crescita di Warzone.

Con le ranked, i giocatori avrebbero infatti un “nuovo” scopo a cui dedicarsi, sapendo di poter sempre giocare contro player del medesimo livello. L’introduzione delle ranked, seppur quasi per paradosso, andrebbe innanzi tutto a beneficio dei giocatori più “scarsi”, che sarebbero sempre sicuri di poter giocare nelle loro sfide a “Bronzo 5” (è solo un esempio ovviamente, per indicare quello che potrebbe essere il rank più basso delle classificate) contro altri “bronzini” del medesimo livello.

La cosa andrebbe poi a beneficio di tutti quei player che dedicano molto tempo a migliorare le proprie performance, perché avrebbero un metro di paragone universale, valido per tutti, con cui potersi “misurare” sia con gli amici che con i conoscenti all’interno delle community.

Ed andrebbe poi certamente a far scoppiare di gioia i player semi-pro e hardcore, nonché tutti i professionisti (forse meno alcuni content creator, che dovrebbero anch’essi misurarsi con un rank, con il rischio che possa essere mediocre o comunque non “eccezionale”), visto che finalmente introdurrebbe un vero e proprio percorso da seguire per entrare a gamba tesa nel mondo dei tornei di Warzone.

Introdurre le ranked sarebbe quindi un ottimo innesto sotto molteplici punti di vista, al punto che per uno come Nickmercs sono “imprescindibili” perché Warzone continui a volare su livelli cosi alti di popolarità ed apprezzamento da parte dei giocatori in tutto il mondo.

Il video di Nickmercs – Ranked Warzone

Voi cosa ne pensate community? Sareste favorevoli all’introduzione di un sistema per le partite classificate? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 


Nickmercs insiste sulle ranked: “sono fondamentali perché Warzone sopravviva”
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701