drdisrespect

Nessuno è “intoccabile”: DrDisRespect bannato da Twitch

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Una notizia clamorosa quella giunta durante la notte all’interno della gigantesca community Twitch: DrDisRespect, uno tra i più noti e seguiti streamer del mondo, è stato infatti bannato, sembra, in modo permanente.

Bannare uno streamer “per sempre” è l’azione più grave (penale escluso, ovviamente) a cui può ricorrere Twitch, e non è mai un qualcosa che viene fatto a cuor leggero. Il perchè è presto detto: quando un creatore di contenuti come lo statunitense DrDisRespect viene interdetto dalle trasmissioni non è solamente lui personalmente a rimetterci, ma l’intero network.

Dalla recente decisione di bannare DrDisRespect è ad esempio seguita quella di rimborsare tutti i vari abbonati al canale, che per ovvi motivi non potranno più seguire il loro beniamino in diretta. La questione quindi, è davvero molto grave.

Nonostante questo, e nonostante Twitch abbia già ammesso che quando prendono queste decisioni è perchè hanno le prove indiscutibili di una violazione del regolamento, non è ancora chiaro quale sia stato il motivo che ha indotto la nota piattaforma di streaming ad oscurare uno dei suoi talenti migliori.

Secondo alcune voci che girano all’interno della community, potrebbe anche trattarsi di una decisione presa da Twitch in risposta alla recente ondata di denunce di abusi sessuali che ha colpito la scena esport (solamente ieri parlavamo ad esempio del la situazione in casa Method), e solo perché possono essere gravissimi i problemi che hanno portato al ban permanente.

#1

#2

Nessuna risposta è giunta al momento dall’account ufficiale di DrDisRespect, ma moltissimi dei suoi affezionati fan aspettano con trepidante ansia di capire cosa è accaduto.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701