M13 e KRIG tra le migliori del momento su Warzone; MP/ e Milano tra le più consigliate come Sniper Support

M13 e KRIG tra le migliori del momento su Warzone; MP/ e Milano tra le più consigliate come Sniper Support

Profilo di Stak
 WhatsApp

In questo nuovo speciale dedicato alle migliori armi da utilizzare su Call of Duty Warzone, andremo a concentrarci su alcune tra quelle più consigliate per i combattimenti a medio-lunga distanza, e quelle che invece sono particolarmente buone per essere usate come Sniper Support.

Quando un giocatore sceglie di utilizzare un fucile da cecchino, ha assolutamente bisogno di un’arma secondaria automatica che possa garantirgli una valida (e rapida) difesa a distanza più ravvicinata. Spesso un giocatore sniper non deve preoccuparsi solamente degli scontri a distanza molto ravvicinata, ma anche di quelli a distanza media, combattuti magari contro 2 o più avversari contemporaneamente.

Affrontare questo tipo di sfide con dei lenti, lentissimi fucili da cecchino non è quasi mai una buona decisione, ed è per questo che le classi orientate sugli sniper devono obbligatoriamente disporre di armi in grado di sostenere delle sfide a media distanza.

Il noto JGOD, ha in questo caso consigliato un validissimo AK-47, ma anche le piccole SMG Milano e MP7, tutte ovviamente provviste del mirino Microflex Led, ideale per garantire quella nitidezza, e quella velocità ADS, che tanto servono agli sniper in fase di spostamento.

Aydan mostruoso firma un nuovo record di kill su Warzone!

Insieme a queste armi, vogliamo poi anche proporre alcuni tra i loadout più consigliati del momento riguardo all’M13 ed il Krig 6, oggi al centro di tutte le attenzioni dei giocatori visto il recente nerf al Royal & Kross 4X che tanto stavano rendendo “rotto” il C58. Ecco di seguito i loadout e le classi in questione:

Sniper Support – Loadout consigliato per AK47
Sniper Support – Loadout consigliato per MP7
Sniper Support – Loadout consigliato per Milano 821
Loadout consigliato da JGOD per M13
Loadout consigliato per Gallo Sa12
Loadout consigliato da Nickmercs per Mac10

Cosa ne pensate community?

La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Call of Duty: chi sono i giocatori migliori delle finali 2022, ed i più ricchi di tutti i tempi!

Call of Duty: chi sono i giocatori migliori delle finali 2022, ed i più ricchi di tutti i tempi!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Chi sono i giocatori migliori della scena di Call of Duty? Attraverso questo speciale tratteremo l’argomento sotto due diverse prospettive: per prima cosa andremo a vedere quali sono stati i giocatori che hanno performato meglio nel corso del weekend delle finali. Subito dopo, andremo a proporre la classifica dei player più “ricchi” della storia di Call of Duty, con tutti i “milionari” degli esports targati Activision.

Osservando i dati relativi al rapporto tra uccisioni/morti, scopriamo che la Top5 dei migliori in assoluto è composta da Methodz, Octane, Pred, Dashy e Cellium. Sono questi gli unici cinque dei Champs 2022 ad attestarsi sopra un K/D di 1.10.

La star dei Boston Breach Methodz è in quinta posizione, dietro al campione del mondo dei Los Angeles Thieves Octane che chiude con 1.12 di K/D. Sul podio c’è poi Pred, lo straordinario “rookie of the year” che ha condotto i suoi Seattle Surge sino alla partita del loser bracket contro gli Optic Texas.

In seconda posizione Brandon ‘Dashy’ Otell, straordinario player degli Optic che chiude con 1.17 di K/D, mentre al vertice del ranking c’è un FaZe Player.

Stiamo parlando di McArthur ‘Cellium’ Jovel, straordinario AR player che non è riuscito a bissare il successo mondiale del 2021, e si è dovuto arrendere ai nuovi campioni del mondo dei Thieves. Cellium chiude le finali con un mostruoso 1.32 di K/D, addirittura 1.44 K/D solo nella serie contro Seattle (chiusa con 95 kill, ndr).

Chi sono i giocatori più ricchi di Call of Duty? 

Una volta visti i migliori delle finali, procediamo nel vedere ora chi sono i primi 20 giocatori nella classifica relativa ai più “ricchi” di Call of Duty.

Come potete consultare dal ranking di esportsearnings, Crimsix, Arcitys, Abezi e Simp guidano la classifica con 1.3/1.4 milioni di Dollari conquistati. Clayster, Scump e il sopracitato Cellium sono poi gli ultimi ad aver superato soglia un milione di Dollari in vincite ai mondiali.

Al decimo, dodicesimo e tredicesimo posto troviamo invece Kenny, Octane ed Envoy, tre dei quattro player (manca Drazah) vincitori dell’ultima edizione dei mondiali di Call of Duty.

# Nome Vincite
1st Crimsix $1,410,592.80
2nd Arcitys $1,389,679.09
3rd aBeZy $1,359,905.68
4th Simp $1,320,578.33
5th Clayster $1,199,896.68
6th Scump $1,186,505.35
7th Cellium $1,104,548.93
8th FormaL $866,332.18
9th Karma $833,962.25
10th Kenny $813,228.33
11th SlasheR $785,333.40
12th Octane $784,948.75
13th Envoy $748,779,.16
14th Huke $736,185.58
15th JKap $714,188.81
16th Bance $659,429.94
17th iLLeY $659,053.33
18th Shotzzy $658,650.00
19th Priestahh $616,779.18
20th Prestinni $615,473.43

Cosa ne pensate di queste informazioni community? Avreste mai pensato a delle cifre cosi importanti dietro la scena esportiva di Call of Duty?

Crimsix, il giocatore con il maggior incasso sulle vincite di COD

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Champion of Caldera è il miglior BR di Warzone? Secondo molti giocatori assolutamente SI!

Champion of Caldera è il miglior BR di Warzone? Secondo molti giocatori assolutamente SI!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Con la recente introduzione di Champion of Caldera, moltissimi giocatori hanno avuto la possibilità di provare un modo “tutto nuovo” di affrontare le “normali” partite battle royale.

A differenza di queste infatti, in Champion of Caldera i ritmi della sfida sono molto più concitati, e tutto risulta più frenetico e movimentato. La prima importante caratteristica di questa mode a tempo limitato, è che una volta dispiegati ad inizio partita avremo a disposizione già il nostro loadout preferito.

Questo dettaglio evita che i giocatori si dedichino a raccogliere soldi per l’equipaggiamento, che cosi possono concentrarsi maggiormente su un’unica cosa: trovare ed abbattere i bersagli nemici.

Non solo, perché in CoC anche il cerchio funziona in modo differente rispetto al BR: sin da inizio partita il gas non smette mai di spostarsi, e questa è forse la meccanica preferita dai giocatori. Il perchè è presto detto: il gas in continuo movimento è un counter perfetto per i camper.

La naturale predisposizione della modalità a limitare i camper, e l’immediata disponibilità dei loadout sono due punti evidentemente molto importanti per i player.

Champion of Caldera: i player la vogliono fissa in playlist! 

Al punto che in tanti hanno iniziato a chiedere ad Activision di inserire a livello permanente questa LTM nella playlist. Non capita spesso che i giocatori richiedano a gran voce una mossa del genere da parte dei devs, ma sembra che Champion of Caldera sia riuscita nel miracolo: rendere piacevole ai più l’esperienza di gioco su Caldera.

Voi cosa ne pensate community? Ritenete che Champion of Caldera meriterebbe la presenza fissa in playlist?

La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Warzone, i devs: “vorremmo potenziare gli accessori delle armi di MW, ma non possiamo”

Warzone, i devs: “vorremmo potenziare gli accessori delle armi di MW, ma non possiamo”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone Armi MW… Mediante un nuovo interessantissimo post su Twitter, uno sviluppatore di Activision ha fornito un dettaglio fondamentale per quel che riguarda il bilanciamento delle armi. A parlare è Tully Ackland, Senior Game Designer di Raven Software, che ha risposto ad un Tweet dell’esperto di Warzone TrueGameData.

Ackland ha quindi spiegato che i devs di Raven sono sempre molto combattuti quando si parla di bilanciamento delle armi di Modern Warfare, perché non possono spingersi oltre un certo limite.

In particolare il dev ha chiarito che tutti gli accessori dei loadout delle armi di MW, sono direttamente collegati anche alla versione Multiplayer del gioco del 2019.

Una modifica al Silenziatore Monoblocco dell’Uzi ad esempio, andrebbe ad impattare sia nel meta di Warzone che in quello del multiplayer.

Sulla questione Ackland ha utilizzato come esempio l’ampiezza di un caricatore, spiegando che anche una lieve modifica come questa sarebbe “complicata” da applicare sia in BR che sul Multiplayer.

Questa è quindi la ragione per la quale i bilanciamenti alle armi come il CR56 Amax, o la piccola MP5, vengono applicati direttamente ai danni o al rinculo, e non sui loro diretti accessori. I giocatori che si aspettavano una bella rinfrescata agli accessori di queste armi dovranno quindi arrendersi…

Almeno sino a Warzone 2, i bilanciamenti delle armi di MW su Warzone resteranno pesantemente limitati.

Warzone – Il post di Tully sulle Armi di MW

Articoli correlati: