amax warzone

L’Amax fa discutere su Warzone: sbaglia chi pensa che siano necessari ulteriori nerf

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Amax Warzone – A seguito degli “imprevisti” bilanciamenti all’Amax molti giocatori della community di Warzone hanno messo in dubbio il fatto che questi nerf fossero necessari, andando in netta contrapposizione con chi invece afferma che l’arma sia ancora eccessivamente forte.

Nell’ultima tornata di update è infatti stato applicato un depotenziamento al moltiplicatore del danno da headshot (i colpi alla testa), che è passato da 1.62 a 1.5 (le note esatte dei devs sono state queste: Headshot multiplier decreased from 1.62 to 1.5), rendendo di fatto il fucile meno devastante in tutti i colpi dati alla testa.

Proprio per la natura dell’intervento, che si occupa specificatamente dei colpi alla testa, è altamente probabile che una fetta molto consistente di player non si sia neanche accorta di questo bilanciamento, perché hanno una tecnica di mira che tende a puntare il corpo o la parte inferiore dell’avversario (solitamente chi è alle prime armi tende a sparare alla parte centrale/inferiore di un avversario in modo quasi naturale, cosi da rendere meno problematica la gestione del rinculo; al contrario, i giocatori più esperti e skillati mirano sempre dalle spalle in su).

Per chi invece spara alla testa del personaggio avversario il nerf ha avuto sicuramente un certo impatto, e non è raro ascoltare feedback di giocatori particolarmente “tristi” per le modifiche scelte.

Al contrario di tutte queste persone, c’è però anche chi pensa che i nerf non siano ancora risolutivi, e che servirebbe un intervento ancor più netto per rendere l’arma davvero meno incisiva (del resto è ancora l’arma più usata dai giocatori più forti – qui la fonte di WZRanked).

Tra questi vi è ad esempio Nickmercs, che in un recente video ha espresso i suoi dubbi rispetto alla reale efficacia di questi interventi, suggerendo al contempo ai devs una terza ed ulteriore ondata di nerf che vadano ad impattare con molta più consistenza sulle prestazioni del fucile.

Il video di Nickmercs sull’Amax ed il bilanciamento su Warzone

Personalmente ritengo che l’arma vada bene cosi  come si presenta ora, e che non siano necessari ulteriori interventi.

Era sicuramente giusto diminuire le potenzialità di quest’arma se usata nelle mani “skillate” dei giocatori migliori, ma fortunatamente non si è mai avvertita quella necessità di vedere l’arma fuori dal meta (come magari ad un certo punto della storia di Warzone è stato per il DMR, solo per citarne uno).

La situazione delle armi di Modern Warfare

Alle ultime polemiche relative all’Amax si sono poi aggiunte anche le voci dei giocatori secondo le quali sarebbe necessario un potenziamento per lo SCAR di Modern Warfare. Anche in questo caso riteniamo gli sviluppatori di Raven sicuramente ascolteranno e valuteranno il feedback, specialmente considerato l’elevato interesse che ha generato su  Reddit.

Ecco il post sull’argomento:

Buff the SCAR Damage to at Least Equal the AMAX from CODWarzone

Aggiornamento tecnico per i giocatori: Se anche voi siete tra quelli che hanno segnalato problemi con il nuovo aggiornamento DLSS non vi preoccupare, Activision ha fatto sapere che è in arrivo un nuovo e risolutivo hotfix (uscirà probabilmente la prossima settimana).

Cosa ne pensate community?
Sareste favorevoli ad un buff per lo SCAR, e più in generale…cosa ne pensate degli ultimi bilanciamenti al CR-56 Amax?

La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701