warzone cheater

La community deride un cheater di Warzone, sconfitto proprio sul finale

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Cheater – Il diffuso problema dei cheat di Warzone, almeno in questa occasione, riesce a strapparci una mezza risata grazie ad un esilarante video pubblicato da un giocatore di Call of Duty su Reddit.

L’utente zimrh infatti, insospettitosi della sua morte in una normale partita di Warzone, ha cominciato ad osservare molto da vicino l’avversario che lo aveva mandato al tappeto, un certo PlzDontCry (nome perfetto per un fastidioso cheater), notando immediatamente delle singolari anomalie.

Zimrh si è presto reso conto che l’avversario era indiscutibilmente un cheater, ed ha continuato ad osservare la partita di PLZDontCry fino alla fine, registrando il tutto. In più di un’occasione il giocatore in questione ha mostrato quanto in realtà fosse scarso…è quasi riuscito a suicidarsi con una granata ed è anche riuscito a fallire l’obiettivo finale: vincere il battle royale.

Una volta rimasti solamente in due, PLZDontCry si è quindi ritrovato faccia a faccia con il suo ultimo avversario, tale Partypat, giocatore che fino a quel momento aveva mandato al tappeto 2 avversari. Nonostante i cheat ed il puntamento praticamente automatico, PLZDontCry è stato talmente lento da non riuscire a mandare a segno abbastanza colpi per mandare al tappeto l’avversario, cadendo miseramente sconfitto pochi attimi dopo.

Il cheater di Warzone più scarso del mondo

I Spectated a Cheater in Warzone Who Sucks at Cheating, I Thoroughly Enjoyed Watching Them Fail at the End! from CODWarzone

Questo video dimostra in modo decisamente chiaro quanto i cheaters siano in realtà dei giocatori incredibilmente scarsi, che giocando con i cheat non fanno altro che peggiorare ulteriormente le loro già precarie possibilità, riuscendo anche a fallire miseramente.

Un attimo di gioia direte giustamente voi, perchè la situazione relativa ai  cheat non ha assolutamente nulla di simpatico o di comico, anzi tutto il contrario.
Ne sono ad esempio fermamente convinti i professionisti Symfuhny, TeeP & Jukeyz, che hanno addirittura deciso di iniziare a boicottare tutte le manifestazioni competitive fin quando la situazione degli hacker non sarà definitivamente risolta.

Un momento sempre più critico per Warzone (ma anche per il multiplayer di COD, dove sono stati avvistati diversi cheaters), che ora più che mai ha assolutamente bisogno di un cambio di marcia che sia tanto netto quanto (si spera) assolutamente rapido.

Fatto in collaborazione con la community FB CALL OF DUTY ITALIA – Fan Community.

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701