JGOD svela i migliori loadout di Warzone: “ecco quello che vedrete stasera ai mondiali”

JGOD svela i migliori loadout di Warzone: “ecco quello che vedrete stasera ai mondiali”

Profilo di Stak
6 Settembre 2022 10:15 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Loadout Warzone – L’esperto di Warzone Jgod ha da poco svelato quelle che, dal suo punto di vista, sono le migliori armi del momento da giocare in BR e Ritorno.

Questa sera iniziano anche le fasi finali europee dei mondiali di Warzone, mentre domani andranno in scena le finali per il continente americano, e l’analyst JGOD ha voluto “anticipare” e suggerire le armi che vedremo sicuramente protagoniste nelle lobby delle World Series.

In particolare sono sei le versioni finite nel mirino di JGOD, tre per il close range, ed altre tre da preferire invece per i colpi a lungo raggio.

Ovviamente tutti questi loadout possono essere mixati tra loro in base alle vostre preferenze personali.

Andremo quindi a vedere la migliore classe consigliata per la PPSH, l’H4 Blixen e l’Armaguerra. Insieme a queste andremo anche a vedere la versione migliore per l’Automaton, quella per l’UMG8 e per il 3 Linee.

I loadout migliori del momento consigliati da JGOD – Warzone

Oltre a queste armi Jgod ne consiglia anche svariate altre (tra cui Grau, MG82, RA225 e Vargo), ma sono queste sei quelle indiscutibilmente migliori.

Cosa ne pensate di queste versioni community? Ma soprattutto, per quale team farete il tifo questa sera nella prima finale delle Warzone World Series?

Vi ricordiamo che cliccando qui accederete allo speciale dedicato con tutti i nomi degli italiani protagonisti questa sera!

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Warzone sprofonda su Twitch: interesse ai minimi storici!

Warzone sprofonda su Twitch: interesse ai minimi storici!

Profilo di Stak
1 Ottobre 2022 18:39 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Warzone Twitch – Le recenti novità relative al nuovo Modern Warfare 2 ed al successivo Warzone 2.0 devono aver spento quasi completamente l’entusiasmo del pubblico attorno al gioco “originale”, ormai destinato alla “rottamazione”.

Come noto infatti, l’attuale Warzone diventerà presto “Caldera WZ, ed avrà disponibile unicamente la mappa battle royale. Destino amarissimo invece per Fortune’s Keep e Rebirth Island, che verranno cancellate dal gioco attuale (Activision cosi non rischia che i “nostalgici” restino a giocare sul Warzone vecchio).

Di base l’attuale Warzone smetterà probabilmente di esistere, continuando ad essere giocato solo da una manciata (forse qualche migliaio?) di player in tutto il mondo.

E’ chiaro quindi che, ad ormai solamente un mese dal rilascio del “titolo numero 2”, si registrasse un calo dell’interesse nei confronti di Warzone.

Secondo quanto riferito da Sully Gnome, il mese appena finito è stato assolutamente il peggiore di sempre in quanto a views su Twitch.

Mai cosi male per Warzone su Twitch 

Sin da quando era stato rilasciato ad inizio 2020, Warzone non era andato mai cosi male.

Pensate che il numero medio di spettatori è calato a 37,548 viewers, ben 7 mila in meno rispetto ai già infelici dati di Agosto e Luglio. Per fare un rapido raffronto, bisogna considerare che ad Aprile 2021 questo dato arrivava a quota 140mila spettatori… Quasi 4 volte il numero di viewvers che è rimasta fedele al BR Activision.

Questa non sembra neanche una di quelle emorragie “risolvibili”, considerato che fra 30 giorni o poco più entreremo in una nuova era per il franchise di COD.

Voi cosa ne pensate community? Avete effettivamente perso anche voi un po’ di interesse rispetto a tutto quello che concerne Warzone? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

  • Articolo realizzato in collaborazione con la community di riferimento di WZ d’Italia (Facebook – Instagram)

Articoli correlati: 

Su Warzone la carica delle armi di Modern Warfare: ritorno al meta originale di Verdansk?

Su Warzone la carica delle armi di Modern Warfare: ritorno al meta originale di Verdansk?

Profilo di Stak
18:15 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Warzone Armi Meta – Nelle ultime ore hanno iniziato a circolare all’impazzata versioni su versioni di armi dell’epoca moderna, tornate fortemente in auge dopo le modifiche proposte dai devs di Activision con il mid-season update.

Forse per richiamare il meta della Season 1 originale di Warzone, i devs hanno evidentemente potenziato armi che erano ormai cadute in disuso da mesi (se non da anni). Le novità riguardano principalmente il close range, dove svettano in questo momento SMG e AR come il CX-9 ed il FFAR, che pare stiano riuscendo a tenere testa al “nuovo” devastante MP40.

A segnalarci queste due versioni sono il celebre JoeWO e Metaphor, con il primo che ha recentemente rigiocato il FFAR, ed il secondo che si è invece dilettato ad abbattere decine e decine di avversari su Caldera con il CX-9.

Entrambe queste armi hanno ricevuto dei buff con la recente tornata di bilanciamenti, e sono per questo da tenere strettamente sotto controllo.

Queste due opzioni non giungono su questo speciale da “sole”, ma vengono accompagnate da una serie di altre valide alternative per chi non ha ha disposizione le armi di MW.

La prima di queste è certamente l’ultima versione proposta per il QBZ, arma di Black Ops da giocare in long range. Oltre a questo validissimo fucile, di seguito vedremo anche una versione della LMG Whitley proposta dal celebre Zlaner, in questo caso giocata proprio insieme all’MP40.

Infine, tra i loadout che andremo a vedere di seguito, troverete anche l’ultimissimo Cooper Carbine “close range” giocato da Booya. Come per il FFAR, anche in questo caso ci troviamo con un fucile d’assalto accessoriato per poter esprimere il meglio in close e mid range, e quindi per gli scontri molto ravvicinati.

Questi AR senza ottica, sono armi ideali da usare su una mappa piccola e caotica come quella di Rebirth Island.

Warzone – Armi consigliate per il Meta

Cosa ne pensate di queste versioni community? Quale di queste armi proverete su Warzone alla vostra prima sessione disponibile?

La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

  • Articolo realizzato in collaborazione con la community di riferimento di WZ d’Italia (Facebook – Instagram)

Articoli correlati: 

 

I peggiori compagni di Warzone: luce sul “noob”, specie forse destinata all’estinzione

I peggiori compagni di Warzone: luce sul “noob”, specie forse destinata all’estinzione

Profilo di Stak
17:00 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

Warzone Noob – Proseguiamo con gli speciali dedicati ai peggiori compagni di squadra di Warzone introducendo un’altra figura leggendaria, forse destinata all’estinzione, ma che sicuramente verrà ricordata negli annali e nelle storie che verranno raccontate su Verdansk.

Stiamo parlando del noob, altrimenti noto come il novizio, il neofita, e spesso anche apostrofato come “il disperso“, il “confuso“, “l’illogico” o semplicemente “lo scarso” del team…una figura quindi certamente non necessaria per il bene del team, ma di cui tuttavia non riusciremo mai a farne a meno.

Perché? Perchè con i noob ci si diverte, nella maggior parte delle volte ovviamente. Ma partiamo dal principio: chi sono i noob? 

Il noob è solitamente il “nuovo” giocatore, o comunque quel tipo di player che non ha alcuna esperienza nel mondo degli FPS o dei Battle royale. Se siete ex giocatori di Apex o Fortnite, non sarete mai dei veri noob di Warzone…proprio perché avrete già ben chiaro il vostro ruolo nel mondo, ed i vostri obiettivi generali.

Quando noi parliamo di noob, parliamo di tutti quei giocatori console (che magari giocavano quasi unicamente a FIFA ad esempio) che si sono riversati all’interno di Warzone in massa nel corso dell’anno, del tutto inconsapevoli di cosa fosse Call of Duty, o tanto meno il mondo dei battle royale.

Il noob solitamente impiega un paio di mesi solamente a comprendere la meccanica del paracadute: fin dalla prima volta che muore stramazzato al suolo il noob dedica anima e corpo nel non perdere contro il primo grande avversario dei giocatori di Warzone: l’atterraggio iniziale.

Una volta sopravvissuto all’atterraggio, l’innocente noob viene letteralmente investito e asfaltato da una infinita serie di informazioni da nerd del tutto incomprensibili al povero malcapitato. Il noob si guarderà intorno, non capirà assolutamente una sega di quanto sta avvenendo attorno a lui, e le uniche parole che sentirà saranno in ostrogoto per lui: “pusha, hai le armature?, vedi il ping? PINGAAAA“…tutte domande a cui il noob potrebbe anche non rispondere, ma che causeranno comunque una notevole mind explosion.

Perché ne sono cosi certo? Perchè anche io, come sostanzialmente tutti i giocatori esistenti, sono stato un super noob. C’è chi concorda, e chi mente. Il passaggio del noob è un qualcosa che fa parte della storia di tutti i videogiocatori…solo che ci sono alcuni che restano in questo “limbo” a tempo indeterminato, e altri che invece (ad esempio) imparano come passare i soldi ai propri compagni di squadra avanzando da noob a “giocatore nella norma“.

Già perché il noob ha dei tratti caratteristici che lo rendono inconfondibile…tra questi:

  • Insegnarli a passare i soldi sarà ardua, molto ardua, e vi causerà decine di wipe davanti allo shop
  • Insegnarli a passare TUTTI i soldi contemporaneamente e non 100 Dollari la volta ha causato liti vere, anche tra amici da una vita
  • Ad ogni vostro gulag avrà qualcosa da dire…molto probabilmente sarà rumoroso, e non esiterà a farvi ascoltare il suo ultimo pezzo preferito di Major Lazer proprio in quel momento…
  • Quando gli direte “Audio”, lui la prenderà come un “stai zitto stronzo”, tiltando, e contribuendo alla vostra morte
  • Quando darete indicazioni del tipo “ci vediamo a Police”, “i nemici sono su verde” o “camper a pompieri” lui resterà assolutamente immobile, in attesa di scorgere in quale direzione andranno i compagni
  • Mentre sarete assorti in una fase di massima concentrazione, cercando di scorgere il minimo sibilo proveniente dalla stanza accanto, il vostro noob inizierà a sparare…e quando gli chiederete perchè lo ha fatto, lui fiero vi risponderà “è un gioco sparatutto, perchè non dovrei sparare”

Essere un noob su Warzone non è comunque un’impresa semplice, visto che ci sono veramente tante informazioni da immagazzinare e fare del tutto nostre prima di poter “surfare” sull’onda del battle royale senza troppi pensieri.

Proprio per questo, il noob auto elimina alcuni contenuti del gioco che lo stesso ritiene superflui. Meno contenuti da imparare ad usare vogliono dire meno informazioni da memorizzare, e quindi, un gioco più sciolto e disinvolto, in cui si riducono le possibilità di fare la figura delle trote.

Seguite il ragionamento giusto? Bene, perché è questa la ragione per la quale il noob corre come un forsennato avanti ed indietro Verdansk ignorando totalmente i mezzi di trasporto nei paraggi.

Il noob infatti crossa, crossa come solo lui sa fare. Crossa da Port alla zona militare se necessario, sparando qua e la nel durante (con armi RIGOROSAMENTE NON SILENZIATE).

Il noob ignora anche la minimappa (e consecutivi scorestreak…), ma soprattutto ignora il GAS: per il noob è proprio inconcepibile il discorso dei cerchi e dei round, non lo accetta, raccoglierebbe le firme per eliminarlo…fin quando non scopre Malloppo…una volta scoperto Malloppo non farà un BR per almeno un paio di mesi.

Due noob di team avversari, ancora increduli di essere giunti nella TOP2 della lobby, si scambiano complimenti per l’ottimo risultato

Come abbiamo detto ad inizio articolo però, a differenza degli altri peggiori compagni di Warzone il noob è l’unico che rappresenta più una fase di passaggio che non un vero e proprio stile di gioco. Tutti siamo stati noob all’inizio (magari non su Warzone, ma sicuramente su PUBG o Fortnite), e tutti ci siamo evoluti in una o in un’altra forma di giocatore.

Inoltre, giocare con un noob ci garantisce l’accesso all’olimpo degli dei (o almeno ci fa in qualche modo assaporare quella sensazione), visto che il suo K/D negativo o inferiore allo 0 ci permetteranno di finire in lobby con altri sparatori seriali di coriandoli e di fare la parte dell’Aydan di turno.

Avere un compagno noob ci fa bene all’autostima warzoniana, e certamente ci permette di dispensare i numerosi consigli accumulati in mesi e mesi di duro lavoro su Verdansk…in alcuni casi quello stesso noob che avremo carryato per settimane si trasformerà in una specie di fenomeno, ed inizierà a carryare voi, e chiunque gli stia intorno.

In conclusione, non potremo mai fare veramente a meno dei neofiti nei nostri reggimenti, anche se in futuro tutti i noob potrebbero ritrovarsi su lobby del tutto inaccessibili ai normali giocatori (e solo fino a quando anche questi noob non raggiungeranno un livello minimo di abilità/skill)…riducendo quasi a zero i casi in cui ci imbatteremo in noob nelle pubbliche ed in pug.

Cosa ne pensate community? Abbiamo dimenticato alcuni altri tratti caratteristici e tipici dei noob? Fatecelo sapere nei commenti! Come sempre la discussione è assolutamente aperta…

Al prossimo approfondimento dedicato! 

Articoli correlati: