warzone wall hack

Incubo Segnalazioni su Warzone: il Wall Hack anche attraverso un bug!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Wall Hack Cheat – Alcuni giocatori di Call of Duty Warzone si sono recentemente imbattuti in un bug davvero bizzarro che potrebbe alterare pesantemente le partite del battle royale, ed anche tutto il sistema delle segnalazioni relative ai presunti cheater.

Sembra infatti che a causa di qualche strano malfunzionamento del gulag, i giocatori possano godere di una specie di wall hack, in grado quindi di vedere l’esatto posizionamento degli avversari anche da dietro i muri (come avviene nei primissimi istanti della sfida nel Gulag, prima che inizi la sfida vera e propria).

Per chi non lo sapesse, il Wall Hack è uno dei tanti sistemi di cheat utilizzati negli sparatutto…un “vantaggio” ingiusto e scorretto che permette a tutti i “poco svegli” di poter conoscere sempre la posizione degli avversari.

Se ci si imbatte in un giocatore che usa dei programmi simili è quindi lecito e giusto segnalarlo a chi di competenza, cosi che Activision provveda ad emettere un sacrosanto ban che porti lontano dalle lobby il giocatore tossico in questione. Ma cosa accade se più giocatori ne segnalano uno che non sta abusando di alcun bug, ma che è finito nel bel mezzo di un bug assolutamente non voluto?

Al momento, il bug in questione si presenta cosi:

Gulag Glitch gave me wallhacks on 1 guy from CODWarzone

Se dovesse capitare anche a voi il bug, permettendovi quindi di vedere i giocatori attraverso i muri, la cosa più consigliata da fare è di riavviare immediatamente il gioco (magari segnalando anche la cosa nell’apposita sezione dedicata), assicurandoci di stare bene attenti a non “killare” alcun personaggio avversario…cosi da non rischiare di veder finire ingiustamente nel “tritacarne” il nostro account di Warzone.

Operatore avvisato…

Cosa ne pensate community? Vi siete già imbattuti in qualcosa di simile?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta.

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701