rowdyrogan

Il piccolo RowdyRogan (6 anni) trascina alla vittoria la sua famiglia con 15 Kill

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Gli appassionati che seguono Powned.it dal 2020 conoscono già molto bene la storia di RowdyRogan, bimbo prodigio degli sparatutto che a soli 6 anni vanta già un enorme numero di follower e di persone interessate alle sue giocate ed ai suoi video.

Come noto, Rowdy non è un giocatore comune, ma un content creator che aspira ad entrare nel FaZe Clan (lo scorso anno si è qualificato nella Top20 del #FAZE5 Recruitment Challenge), la stessa org che controlla gli Atlanta FaZe della Call of Duty League, ma anche star del calibro di Booya, Swagg o Nickmercs, solo per citarne alcuni.

Negli ultimi mesi il piccolo di casa FaZe ha quindi sfornato tantissimi video dedicati a Warzone, ma in quello più recente pubblicato circa 13 ore fa si è reso protagonista di una fantastica “lannata” vecchio stile, giocando solo con i membri della sua famiglia in delle lobby su Rebirth Island.

COD, il ban di RowdyRogan era una messa in scena dei genitori

Accompagnato dal papà, dalla sorellina Rylee e dalla cugina Ellee, il team di Rowdy è quindi riuscito a vincere due partite in ritorno quartetti consecutivamente, con Rowdy che ha concluso con 8 kill la prima partita, e 15 la seconda, riuscendo anche a non andare mai a terra durante l’ultima sfida.

Ecco il fantastico video della run:

Per quanto riguarda le armi usate, non sorprende che il giovanissimo professionista abbia preferito l’MP5 ed il Kar98K, per una classe assolutamente consigliabile per gli spazi ridotti e le numerose fight che caratterizzano Rebirth Island.

Loadout consigliato da RowdyRogan

Loadout per Rebirth consigliato da RowdyRogan per KAR98K
Loadout per Rebirth consigliato da RowdyRogan per MP5

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Foto copertina: You Tube


Il piccolo RowdyRogan (6 anni) trascina alla vittoria la sua famiglia con 15 Kill
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701