leaver

I peggiori compagni di Warzone…parliamo del “leaver”, una delle “piaghe” di Verdansk

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dopo aver parlato del (presunto) cecchino, e del pushatore solitario, veniamo oggi al terzo “peggiore compagno di squadra” di Warzone…ovvero il “leaver”, una delle presenze più oscure del mondo dei videogiochi (al pari dei cheaters, o dei bimbiminkia), ed anche prima delle “piaghe” di Verdansk di cui parleremo in questa rubrica.

Si perchè il leaver non può semplicemente essere catalogato come un semplice pessimo compagno di squadra…nossignore. Il Leaver è un problema, preoccupante tra l’altro, considerato che il leaver solitamente “importa” su Warzone un modo di fare che in realtà caratterizza tutta la sua esistenza.

Ma partiamo dalla base anche in questa occasione…chi è lo stramaledetto leaver? Il leaver è tipo il mostro nascosto sotto al letto di quando eravamo degli innocenti bambini…il leaver è un edonista, un soggetto che trova piacevole distruggere i sogni dei suoi compagni di squadra prima ancora che questi riescano ad atterrare su Verdansk.

Il leaver è quello che abbandona prematuramente la partita, che lascia il proprio team nel momento del bisogno, e che solitamente anticipa l’abbandono con una sessione di gioco assolutamente autonoma ed individuale che dimostra tutto il suo egocentrismo e l’amore sconfinato che il leaver ha per se stesso e per il tasto “abbandona partita”.

Su altri titoli il leaver è ormai una figura mitologica…sono estinti. Sulla quasi totalità dei giochi mai concepiti chi si azzarda anche solamente ad abbandonare UNA SINGOLA partita riceve calci e schiaffi digitali che gli ricordano gentilmente di NON FARLO MAI PIU’: con una semplice politica di “punizione” a tutte queste api che amano volare di fiore in fiore (o da lobby a lobby…) è presto passata la voglia di volteggiare sensualmente tra i server, di fatto facendo estinguere questa pratica nel giro di pochi mesi.

Su Warzone non si capisce perché invece non solo il leaver è tollerato…è quasi diventato un soggetto stimato della società di Verdansk. Certo, tra cheater, streamsniper, ed utilizzatori di glitch il leaver appare come l’ultimo dei problemi su Warzone…ma non dovrebbe essere cosi, il leaver vi può procurare attacchi di rabbia molesta tanto quanto il cheater: o ammettete questo fatto, o mentite a voi stessi.

Abbiamo detto che il leaver gode dell’aver procurato un dispiacere ai suoi compagni di squadra…il momento in cui abbandona il party solitamente rappresenta la quintessenza del loro sentirsi alfa. Il leaver vi fa un piacere a giocare con voi, lui non abbandona perchè non ha ancora compreso le dinamiche base del “giocare di squadra”, lui vi abbandona perché è risoluto (deficienti “noi” che non l’avevamo capito…).

Personaggio dedito agli scleri isterici che precedono il “leave”, il leaver tende a joinare un numero indefinito di partite, perennemente alla ricerca di una “comfort zone” che però non troverà mai.

In questo caso è bene specificare che esistono almeno due tipi di leaver…ovvero il leaver “banale”, quello che solitamente abbandona le partite in pug, ed il leaver “supremo”, ovvero quello che abbandona i suoi amici, oltre che compagni di squadra, durante le partite.

Capite bene che il secondo è un tipo di abbandonatore seriale estremamente pericoloso, probabilmente permaloso, sempre pronto ad abbandonarvi con frasi calme e soavi del tipo “teste di ca*** fancu** voi e questo gioco, ***zo! ME NE VADO“…ora considerate che non sempre va cosi…perché alcune volte i leaver “supremi” manco fanno in tempo a finire le ingiurie che già hanno staccato non il gioco, ma direttamente il router (sradicando il filo dal muro ovviamente) o direttamente il contatore della corrente.

Come sfruttare a proprio vantaggio un leaver? 

Sperare di far capire ad un leaver quanto sia… quanto sia…quanto sia “fottutamente NOIOSA” (e credetemi potevo andarci molto più pesante) la loro pratica è sostanzialmente una lotta impari. Perderete 10 volte su 10. A differenza delle altre due particolari figure di cui abbiamo parlato in passato, questa è a tutti gli effetti una piaga, e come tale non può esserci utile, in alcun modo.

Non si può sfruttare un leaver. Il leaver appartiene ad un piano superiore…lui è un metagamer…lui agisce sul piano sovrastrutturale delle cose…è tutto ed è nessuno, lui c’è e poi scompare. Riappare certo, alcune volte anche per intere serate passate a ridere e scherzare in quel di Verdansk…poi semplicemente succede qualcosa che PUFF, il leaver non c’è più…è disperso…andato per sempre…e quando proverete a cercarlo su WhatsApp o Discord si limiterà ad ignorarvi o a continuare il flame (dipende da caso a caso…).

Mentre scrivevo mi sono reso veramente conto di quante tipologie di leaver possano esistere…sono davvero un’infinità, magari proveremo a tracciarne un profilo più specifico non appena possibile, dedicando maggiore attenzione a questo leggendario essere di Verdansk.

Il momento in cui torni nella schermata della lobby e ti rendi conto di aver perso un soldato…

Ma in ogni caso scordatevi di trarre un qualche tipo di vantaggio dal Leaver…il leaver può essere accettato o meno, ma è cosi, e fino a quando non vi sarà l’introduzione di un qualche tipo di “aiuto” di Activision nella lotta contro questo tipo di giocatore non potremo far altro che “portare pazienza”, o fare un cambio nel roster.

Spopola su Rebirth un loadout “2 Burst” per la Diamatti: nemici KO con due shot

Al prossimo approfondimento dedicato! 

Articoli correlati: 


I peggiori compagni di Warzone…parliamo del “leaver”, una delle “piaghe” di Verdansk
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701