Gli zombie sono a DAM: il countdown è iniziato…fra una settimana la situazione su Warzone diventerà incandescente!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Zombie Dam – Finalmente ci siamo. Dopo mesi di attese e speculazioni iniziano ad incastrarsi i primi tasselli del puzzle, e le ultime rivelazioni di Activision non fanno che confermare quanto appare ormai estremamente chiaro.

Gli zombie sono arrivati a DAM, dando sostanzialmente il via ad un countdown di una settimana, visto che per la settimana prossima è previsto l’inizio (o lo svolgimento finale) dell’evento che sancirà una serie di esplosioni atomiche su Verdansk, e l’introduzione della nuova mappa di gioco.

Come detto già abbondantemente in passato, al momento le principali teorie ruotano attorno ad una versione “anni 80” di Verdansk, e ad una nuova mappa a tema Urali che sarà frutto dell’unione di una serie di mappe del multiplayer di Cold War (più altre parti assolutamente originali ovviamente).

Dovremo quindi attendere solo un’altra settimana prima di scoprire cosa ci attende su Verdansk, ma nel durante potremo “gustarci” l’esperienza degli zombie su DAM, provando anche la nuova peculiarità del fatto che si spawna più in basso una volta rischierati grazie al ress dei nostri compagni di squadra (la meccanica non è ancora chiara, non abbiamo avuto modo di provarla, ma in caso di necessità l’approfondiremo successivamente).

Svelato il primo teaser ufficiale sull’evento nucleare di Warzone: l’evento finale avrà luogo alla diga!

Vediamo ora quali sono le altre piccole novità introdotte con l’update odierno, tra cui il fatto che tornano in playlist Resurgence Duos e Blood Money Quads.

Il post sulle novità lato Playlist

Il post sugli zombie

Il post sulle novità Lato multiplayer e la Triple Double EXP

Cosa ne pensate community?
Siete pronti per quest’ultima settimana di sfide su Verdansk con gli zombie?

La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701