cheat gratis

Gli esperti di cheat su Twitter: “questi software non sono mai veramente gratis; utili per violare i vostri computer”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Cheat Gratis? – Nel corso degli ultimi giorni è indubbiamente peggiorata la situazione relativa ai cheater su Warzone, con un numero crescente di imbroglioni che sta ormai invadendo in tutto e per tutto la nostra povera Verdansk.

Solamente ieri sera abbiamo segnalato quello che probabilmente è il record per la partita finita più velocemente della storia del BR di Activision (il noto streamer Pow3r è stato testimone dell’accaduto, troverete tutti i dettagli cliccando qui), ed oggi torniamo sull’argomento per parlarvi di un aspetto estremamente importante per tutti i giocatori di Verdansk…compreso per quelli che decidono di loro spontanea volontà di utilizzare dei programmi non consentiti.

Lo staff che cura e segue il noto canale Twitter Anti-Cheat Police Department, un gruppo di esperti specializzati nell’individuazione di tutti i principali cheat a disposizione dei giocatori, ha infatti ricordato che questa imponente impennata nel numero di cheater è sicuramente da ricondurre alla recente campagna che ha portato diversi sviluppatori di cheat a fornirli completamente gratis.

Per un tempo limitato, i giocatori hanno potuto scaricare molti dei più noti programmi illegali in uso su Verdansk, programmi che solitamente si trovano comunque a poco prezzo. Il problema però, come è facile intuire (e come del resto abbiamo già constatato anche in passato), è che questi programmi non sono mai veramente “gratis”.

Warzone, modifiche al Loadout in Pre-Lobby ed alle Zipline (anti-camper): tanti però anche i bug

I giocatori che li hanno già scaricati gratuitamente non avranno pagato in soldi l’utilizzo di questo servizio, ma è altamente probabile che stiano “pagando” in un modo diverso, e decisamente più salato. La maggior parte di questi programmi sono infatti dei veri e propri hack, utili a violare i computer ed a fornire informazioni che dovrebbero restare assolutamente riservate.

Se il giocare con i cheat non ha stancato nemmeno un po’ la maggior parte degli imbroglioni, la minaccia di veder violate tutte le informazioni personali potrebbe (e dovrebbe) essere un valido motivo per interrompere immediatamente ogni tipo di utilizzo di cheat e simili.

Il post in questione: 

Nel caso foste già finiti nella “trappola dei cheat”, potrebbe a questo punto essere una buonissima idea formattare e pulire il proprio computer e cambiare password e accessi dei vostri account, almeno di quelli più importanti/preziosi.

Come detto più volte, l’inizio della prossima stagione previsto per Agosto potrebbe sancire il Doomsday degli imbroglioni su Warzone e Cold War…sempre che il sistema anti-cheat veda veramente la luce tra circa un mese a partire da oggi…

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 


Gli esperti di cheat su Twitter: “questi software non sono mai veramente gratis; utili per violare i vostri computer”
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701