armi redacted

Giocatori innamorati di Prove di Guerra e delle nuove armi REDACTED: “vogliamo che la mode diventi permanente”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Armi Redacted – La nuova modalità PROVE di GUERRA ’84 ha letteralmente fatto breccia nel cuore di tantissimi appassionati di Call of Duty Warzone, che hanno quindi iniziato a chiedere ad Activision l’introduzione in pianta stabile della mode nella playlist di gioco.

Come funziona per Malloppo o per Ritorno Quartetti su Rebirth, esistono delle modalità “alternative” alla normale mode Battle Royale che restano sempre (o quasi) disponibili nel nostro amato Warzone. Al momento, Prove di Guerra non è tra queste, e trattandosi di una modalità a tempo limitato i giocatori sanno che entro pochi giorni potrebbero veder sparire dalla playlist la nuova mode competitiva.

Proprio per questo nel corso del fine settimana sono iniziate ad accumularsi le richieste dei player di trasformare Prove di Guerra da LTM in modalità competitiva vera e propria, una specie di “ranked” (di classificate, ndr) sempre disponibile per i giocatori che preferiscono uno stile di gioco più meritocratico e meno casuale.

Sono necessari altri cambiamenti alla modalità? 

Al momento sembra che Prove di Guerra abbia tutto, o quasi, l’indispensabile per essere valutata come una delle migliori mode di sempre. Ancora non sappiamo che esiti potremmo avere in un Iron Trials in terzetti o addirittura in squad, ma è altamente probabile che i devs di Raven Software propongano nelle prossime settimane le “altre” versioni di Prove di Guerra, magari anche quella in solo.

Tra gli estimatori della modalità vi è anche DrDisRespect, uno dei content creator più critici nei confronti di Warzone, che in questa occasione non ha avuto altro da dire se non “ottimo lavoro Activision, la modalità mi piace molto ed è davvero divertente”, un feedback che come abbiamo detto sopra è stato condiviso da un numero straordinario di giocatori, tra casual, neofiti e professionisti.

Sempre DrDisRespect si è unicamente limitato a proporre, insieme all’altro noto streamer Zlaner, delle fasi più “brevi” tra i vari cerchi, cosi da rendere il gioco leggermente più frenetico rispetto a quanto non lo sia ora.

La grande novità delle armi Redacted

Nel corso degli ultimi giorni diversi giocatori hanno notato la presenza su Warzone di alcune particolari armi catalogate come “redacted”, dei veri e propri progetti arma che hanno incuriosito gli operatori che vi ci sono imbattuti.

Le armi Redacted sono un’assoluta novità all’interno di Verdansk, e sono caratterizzate da una peculiarità che le rende davvero uniche tra le varie armi presenti su Warzone: tutti i progetti Redacted hanno infatti a disposizione ben 8 allegati invece dei “soliti” cinque…un vantaggio straordinario considerata la “differenza” che può fare l’avere anche solo un allegato in più rispetto agli altri.

Poter disporre di ben 3 allegati in più rispetto al normale rappresenta un vantaggio ancor più unico, ed è facile capire perché questo tipo di armi vadano a ruba nella nuova modalità Iron Trials.

Ovviamente, consigliamo a tutti i giocatori che si dovessero imbattere in questi progetti di raccogliere da terra le armi e di utilizzarle anche al posto di quelle personalizzate dei nostri loadout…cosi da disporre di armi letteralmente “OP” (overpowered, estremamente forti, ndr) risparmiando al contempo decine di migliaia di Dollari per l’equipaggiamento.

Does anyone know what this [Redacted AR]’s Specialty is? from CODWarzone

Cosa ne pensate community? Sareste favorevoli alla promozione di Iron Trials a modalità permanente su Warzone? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 


Giocatori innamorati di Prove di Guerra e delle nuove armi REDACTED: “vogliamo che la mode diventi permanente”
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701