european summer

Sfuma nella fase a gironi l’avventura italiana agli European Summer: ora il nuovo obiettivo è fissato sul torneo degli ULTRA

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Speciale European Summer – Si è conclusa nell’arco di una sola giornata l’avventura della nazionale italiana agli European Summer Series di Call of Duty Warzone, torneo ufficiale organizzato da Activision in cui erano protagoniste le 12 nazioni con le scene più importanti dedicate al celebre Battle Royale.

Tra queste vi era ovviamente anche l’Italia, rappresentata in questa occasione dai due fortissimi streamer Lomba e Moonryde, entrambi giocatori del network Fnatic (che è una delle squadre più blasonate e conosciute della storia degli esports).

L’avventura degli “azzurri” non è purtroppo andata come in tantissimi speravamo, ed i nostri due giocatori si sono dovuti arrendere per 17-12 nella prima sfida contro la Turchia, per 45-13 nella seconda partita giocata contro una mostruosa Russia (i nostri avversari erano infatti i talentuosi Recrent e Ubica) e per 54-42 nella terza ed ultima partita del girone, giocata contro il Belgio.

Milano 821 forte anche in long-range (con l’Axial Arms 3X): la prova a diverse distanze

La nostra nazionale ha pagato, forse in modo eccessivo, il fatto che Lomba e Moonryde fossero alla loro prima esperienza come duo in un torneo di questo calibro. Tralasciando la sfida contro i russi, dove i nostri avversari hanno semplicemente dimostrato di essere più forti, sia contro il Belgio che contro la Turchia le partite sono state estremamente equilibrate, con Moon e Lomba sempre li a giocarsela sul filo della kill.

Contro il Belgio poi non sono certo mancati anche gli episodi “sfortunati”, uno su tutti quando Moonryde, al piano terra dell’ospedale e contro due giocatori avversari (2 ore e 47 minuti della replica di Moonryde allegata in basso), mandava a terra il primo e quasi anche il secondo (lo avrebbe mandato a terra anche un ceffone per quanta poca vita gli era rimasta), non riuscendo nel tentativo solo a causa del “miracoloso” M4A1 avversario, che riusciva (quasi inspiegabilmente) a mandarlo a terra.

Una delle cose più strane è stato comunque il non vedere in azione i due giocatori italiani con le loro  rispettive classi cecchino (non per nulla il buon Moonryde è il “cecchino di San Cesareo“, ndr), uno stile di gioco che da sempre esalta le qualità di entrambi, e che forse avrebbe potuto regalarci qualche soddisfazione in più.

I due hanno invece preferito optare per l’MP5 ed il Fara83, certamente due tra le armi più forti del momento, che però non si sono purtroppo rivelate fondamentali (in questo caso) per il passaggio del turno.

Dove rivedere le repliche delle partite dell’European Summer? 

Il prossimo banco  di prova sarà comunque fra una manciata di giorni: il 28 di Giugno Moonryde sarà nuovamente impegnato in un torneo molto importante, il Canada Cup, organizzato direttamente dalla squadra della Call of Duty League Toronto Ultra.

Karma, Zlaner e TeeP sono solamente alcuni dei nomi celebri che saranno coinvolti insieme a Moonryde in questo evento, che si caratterizza anche per avere ben 100 mila Dollari in palio.

Cosa ne pensate di tutte queste notizie community?
Vi ricordiamo che potrete restare aggiornati sulle prossime sfide in arrivo di Warzone, Canada Cup compresa, sempre qui su Powned.

In ogni caso, l’appuntamento è fissato per le 21 di Lunedì e Martedì prossimo, sul canale ufficiale You Tube dei Toronto Ultra (troverete qui il link).

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati che potrebbero interessarti: 


Sfuma nella fase a gironi l’avventura italiana agli European Summer: ora il nuovo obiettivo è fissato sul torneo degli ULTRA
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701