Domani al via la midseason di Warzone: in arrivo nuovo operatore, nuova SMG ed il bundle di ATTACK ON TITAN

Profilo di Stak
 WhatsApp

Speciale Midseason – Mancano ormai solamente una manciata di ore prima dell’attesissimo inizio dell’aggiornamento di metà stagione su Warzone, update che come prevedibile introdurrà svariate novità all’interno del BR Activision.

L’intero update sarà disponibile per il download a partire dalle 6 del mattino del 13 Gennaio, mentre l’aggiornamento dovrebbe essere rilasciato poco dopo, comunque entro e non oltre le 18 di domani pomeriggio (ora italiana ovviamente), quando verrà introdotta anche la nuova playlist.

Per quanto riguarda le novità, sappiamo che con l’inizio della midseason 1 verrà aggiunto allo shop un nuovo bundle dedicato al celebre manga Attack on Titan, e saranno anche disponibili un nuovo operatore ed una nuova pistola mitragliatrice.

Iniziando proprio dall’ultima citata, con l’update di domani farà il suo ingresso ufficiale nel gioco la Welgun, pistola mitragliatrice completamente automatica da usare nei combattimenti a fuoco ravvicinato. Riguardo la Welgun, gli sviluppatori di Raven hanno voluto presentarla come una via di mezzo tra l’Owen e la Sten, un’arma quindi letale anche negli scontri a distanze leggermente più sostenute (in midrange).

L’arma, che sarà disponibile e sbloccabile o attraverso un progetto o mediante il completamento di una sfida in game, si presenta ai giocatori come la preferita di Isabella Rosario Dulnuan Reyes, ultimo membro della task force 006 Trident a sbarcare su Caldera prima della fine della Season 1.

Isabella si presenta su Warzone come un soldato incredibilmente letale negli scontri ravvicinati, e per questo sarà disponibile per i giocatori mediante un bundle con due progetti arma leggendari, uno dei quali destinato proprio alla Welgun di cui abbiamo parlato sopra.

Dopo circa una settimana dal rilascio della midseason, toccherà poi al nuovo bundle di Attack on Titan fare il suo ingresso ufficiale su Warzone. A partire dal 20 Gennaio sarà infatti disponibile questo contenuto crossover tra Warzone ed il manga di Hajime Isayama, con un bundle che ci fornirà la skin del soldato Daniel Yatsu con indosso l’uniforme dei celebri Survey Corps del manga.

Nel bundle saranno anche presenti due blueprint leggendari, e poi anche portafortuna, final e altri contenuti originali per personalizzare il nostro account. Eccoli tutti:

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

L’aggiornamento ufficiale:

TATAKAE!

L’iconica serie manga di successo L’attacco dei giganti, il cui pluripremiato anime si è appena addentrato nella seconda metà della stagione finale, sta arrivando in Call of Duty: Vanguard e Warzone Pacific come parte del primo importante aggiornamento del 2022.

In questo bundle disponibile in seguito all’aggiornamento di metà stagione, Daniel Yatsu indosserà la straordinaria attrezzatura dell’Armata ricognitiva.

Questa epica collaborazione diventerà disponibile ufficialmente il 20 gennaio, approssimativamente una settimana dopo l’aggiornamento di metà stagione per Vanguard Warzone Pacific che includerà un nuovo operatore, una nuova arma, contenuti aggiuntivi per Zombi, correzioni di bug e molto altro.

L’aggiornamento di Vanguard sarà disponibile al download alle 6:00 CET del 12 gennaio, mentre l’aggiornamento di Warzone Pacific sarà disponibile a partire dalle 6:00 CET del 13 gennaio.

Questi aggiornamenti prepareranno entrambi i giochi alla prima giornata dell’aggiornamento di metà stagione alle 18:00 CET del 13 gennaio.

 

Il Bundle Pacchetto tracciatore: L’attacco dei giganti – Levi Edition

Per celebrare la stagione finale de L’attacco dei giganti, i giocatori di Vanguard e Warzone Pacific potranno diventare membri dell’armata ricognitiva con il Il Bundle Pacchetto tracciatore: L’attacco dei giganti – Levi Edition.

Questo bundle contenente 10 oggetti non è dedicato solo ai super fan del franchise; ha lo stile e la potenza di fuoco per farti diventare un leader in mezzo ai normali soldati, proprio come Levi Ackerman.

Una delle aggiunte più importanti a questo bundle è la “Perfora giganti”, un Progetto arma modellati sulla famosa lama usata per sterminare i giganti. Costruita con acciaio super resistente, l’unico materiale in grado di scalfire la carne dei giganti, questa lama è in gradi di fare a fette intere squadre nemiche.

Disponibile nel bundle inoltre è la Mossa finale leggendaria “Fendente d’acciaio”, oltre alla Highlight intro esclusiva per Vanguard “Manovra verticale” e l’Highlight MVP “Acciaio super resistente”.

Le altre due armi presenti in questo bundle sono la mitraglietta leggendaria “Historia” e il Progetto fucile d’assalto “Maledizione di Ymir”, due fantastiche aggiunte al tuo arsenale per Warzone Pacific o per Multigiocatore e Zombi in Vanguard.

“La maledizione di Ymir” è perfetta per i giocatori fieri della propria mira dalla lunga distanza. Con una configurazione a nove accessori, rinculo orizzontale quasi nullo, alta velocità dei proiettili ed estrema efficacia dalla lunga distanza, questo Progetto arma leggendario è fenomenale a lungo raggio, soprattutto se utilizzato col cavalletto.

Per questo riguarda “Historia”, si addice ai giocatori rapidi che vogliono sparare con efficacia durante lo scatto. I caricatori a piccolo calibro inclusi offrono maggiore velocità e cadenza di fuoco, perfetta per strategie azzardate in Multigiocatore o Warzone Pacific.

Anche se qualsiasi operatore può usare queste armi, il sergente. Daniel dei Mastini infernali sarà pronto a combattere con la skin operatore “Armata Ricognitiva” inclusa in questo bundle. Modellata in base alla divisa indossata dal Capitano Levi Ackerman, questa nuova skin è perfetta per guidare la squadra verso la vittoria in Caldera e non solo, proprio come farebbe Levi.

I super fan riconosceranno anche gli altri elementi del bundle: un Portafortuna arma a forma di chiave “Custode segreto” per sbloccare i misteri del mondo, l’emblema “Ali della libertà” indossato con orgoglio dall’Armata Ricognitiva, e, soprattutto, l’adesivo “Una patata bollente”, in memoria di una persona speciale che portiamo nei nostri cuori…

Nuova Operatrice: Isabella Rosario Dulnuan Reyes completa il Tridente della Task Force 006

Una devastante invasione. Un genitore perso. Un giuramento di vendetta.

Questa è la storia di Isabella Rosario Dulnuan Reyes, l’operatrice finale del Tridente della Task Force 006, in arrivo prima della conclusione della Stagione 1.

Isabella è stata allenata da suo padre nelle arti marziali fin da bambina. In seguito alla morte del padre, Isabella ha continuato ad affinare le proprie abilità contro chiunque la sfidasse. Dopo la guerra, si è unita al Tridente assieme a Francis e Lewis per scoprire i segreti di Caldera, nei panni di esperta nel combattimento ravvicinato, estremamente abile nell’utilizzo di una nuova arma in arrivo per l’arsenale di Vanguard.

Sblocca Isabella sbloccando il suo bundle operatore Rosa selvaggia, che includo anche due Progetti leggendari.

I giocatori che hanno sbloccato e portato al livello massimo tutti i membri del Tridente, Francis, Lewis e Isabella sbloccheranno una speciale skin dorata per tutte e tre gli operatori, oltre una in platino se hanno almeno altri tre operatori della Task force a livello 20.

Nuova mitraglietta: Welgun

“Una mitraglietta pesante automatica, letale da vicino e dalla media distanza.”

L’arma preferita di Isabella, la Welgun, è la tipica mitraglietta le cui statistiche pure la posizionano tra la pistola Owen e l’arma che l’esercito britannico le ha preferito, la Sten.

Nel Multigiocatore, è in grado di consistentemente abbattere i bersagli in quattro colpi, o tre colpendo un punto vitale, all’interno di una distanza consona per la categoria di arma. I caricatori disponibili, .380 e .25 ACP, possono renderla rispettivamente una potente arma da uccisioni con solo due o tre colpi, o un’arma più rapida e precisa.

Usandola con le munizioni standard nel Caricatore Extra aumentato, che raddoppia la capienza di ogni caricatore, o un Caricatore a tamburo da 48 colpi calibro .380, gli specialisti degli scontri ravvicinati potranno inserirla nel proprio equipaggiamento in Warzone Pacific o Vanguard, soprattutto in partite ad alta intensità o con squadre numerose.

La Welgun può essere sbloccata in uno di due modi: tramite una sfida di gioco o tramite un Progetto arma, il primo dei quali sarà disponibile in un bundle nel negozio, Acciaio riservato, che sarà disponibile durante la finestra di lancio dell’aggiornamento.

Aggiornamenti per Vanguard Zombi, presented by Treyarch

Il 2022 sarà teatro di molto succosi aggiornamenti all’esperienza Zombi di Vanguard, e Treyarch ha delineato le aggiunte più immediate, oltre ai piani per il futuro, nel loro blog più recente.

Ciò include l’introduzione del classico gameplay senza fine a “Shi No Numa” con il nuovo obbiettivo Vuoto, l’accesso all’Ufficio di Von List a Stalingrado, quattro nuovi livelli di potenziamenti per i Manufatti al Tomo dei Rituali, tre uniche mimetiche Pack-a-Punch e molto altro. Lo Scudo da combattimento e le Serie di uccisioni di supporto costruibili fanno il loro debutto, assieme a sfide di sblocco arma per la Katana e per la nuova mitraglietta Welgun, e in più, stiamo preparando una moltitudine di contenuti per la Stagione 2.

Visita il blog di Treyarch per maggiori informazioni su tutto quello che ti serve sapere sugli Zombi per questo aggiornamento e per il futuro.

Altro informazioni in arrivo da Sledgehammer, Raven

Sledgehammer Games e Raven Software, oltre a Beenox, High Moon Studios e Toys for Bob e molto altri, si impegnano a supportare Vanguard e Warzone Pacific durante la Stagione 1 e oltre, prestando attenzione ai commenti, ai bug e alle funzionalità richieste dalla community.

Potrai aspettarti le note della patch per questo aggiornamento di Vanguard stasera sul blog di Sledgehammer Games, e le note della patch di Warzone Pacific saranno disponibili sul blog di Raven Software il 12 gennaio prima dell’aggiornamento. Questo blog sarà disponibile anche sul sito principale di Call of Duty e verrà promosso dagli account ufficiali.

Domina su tutti i fronti.

Articoli correlati: 

warzone 2

Warzone 2 POTREBBE sbarcare anche prima del previsto!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Da quando è stata data la prima grande notizia relativa a Warzone 2, l’hype della community ha toccato vette veramente esagerate. L’idea che il capolavoro Warzone si presenterà presto sotto vesti del tutto nuove è certamente un’informazione che non passa inosservata.

Seppur popolare e amato in tutto il mondo, Warzone ha avuto spesso bug e problemi che hanno complicato la vita dei player.

La notizia relativa ad un titolo completamente “nuovo” (i leaker hanno parlato di vera e propria “tabula rasa”), è quindi per molti motivo di “speranza” rispetto al fatto che avremo a disposizione un engine/gameplay migliore dell’attuale.

Secondo i primi rumors (anche se confermato da più esperti, Warzone 2 non è ancora stato rivelato “ufficialmente”), l’uscita di questo nuovo titolo era fissata al 2023. Oggi però Tom Henderson torna nuovamente a parlare dell’argomento, svelando nuove succose (e sempre “presunte”, lo ricordiamo) novità.

Il secondo capitolo del BR potrebbe infatti sbarcare nel mercato già a partire dalla fine di quest’anno. Secondo Henderson in Activision Blizzard hanno identificato nella fine di Dicembre il periodo ideale per questo nuovo lancio, e lo hanno fatto ormai da quasi due mesi.

Tom Henderson ha anche anticipato che questa non sarà la fine del vecchio Warzone. Il nuovo Warzone non andrà quindi a sostituire Legacy, ma sarà un gioco del tutto parallelo.

Warzone 2 e “Clean Slate”

L’affidabile dataminer è del tutto convinto che a Dicembre di quest’anno scatterà la fase “lavagna pulita” (o tabula rasa, che dir si voglia) di cui avevamo parlato anche in un precedente post.

Qualcosa di molto grosso bolle in pentola, e sinceramente speriamo di saperne qualcosa in più molto presto. Il mese di Febbraio, ed i primi dettagli in arrivo con questo sulla season 2, speriamo che riescano a placare la nostra “fame” di informazioni.

Warzone 2 e altri leak

Tra gli ultimi leak rivelati dai dataminer e dagli insider vi sono poi almeno altre due notizie di cui discutere. La prima è quella per la quale, sempre per Henderson, le console vecchie gen non vedranno MAI un aggiornamento alla questione FOV. La questione è “tecnicamente impossibile“, e certamente il FOV modificabile sarà qualcosa riservato alle nuove console.

Non è tutto, perché Activision ha aperto i recruit per dei nuovi sviluppatori per un “nuovo titolo” su mobile.

Per molti esperti questa è una chiara indicazione rispetto all’intento di portare Warzone anche sui dispositivi mobile. Questa è una speculazione attualmente per nulla verificabile, dovremo solamente aspettare e vedere come si evolverà la situazione.

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

migliori loadout c58 warzone

Il C58 l’arma con K/D maggiore su Warzone: tra le “vecchie” luce anche sul Bullfrog

Profilo di Stak
 WhatsApp

C58 Warzone – Da diverse settimane è iniziato un lento ma costante “ritorno” alle armi del passato, che nel contorto universo di Call of Duty sono in realtà quelle più “moderne” e contemporanee.

Le armi più recenti di Warzone sono infatti quelle di COD Vanguard, ultimo titolo del franchise uscito lo scorso Novembre. Come noto Vanguard è ambientato nella seconda guerra mondiale, e di quell’epoca sono anche le armi introdotte su Warzone meno di 2 mesi fa.

Non appena disponibili, anche grazie ai loro 10 accessori (rispetto ai soli 5 a disposizione delle armi di Black Ops e Modern Warfare), le armi di Vanguard hanno conquistato tutti i giocatori di COD. I “nostalgici” delle armi dei precedenti titoli non sono però mai mancati, con alcuni che non hanno mai abbandonato le loro classi con C58, OTs9 e compagnia.

Nei giorni passati abbiamo già affrontato l’argomento in almeno 3 speciali, oggi torniamo a parlare di “armi vintage” grazie a nuove interessanti informazioni riguardo al meta. Secondo WZRanked infatti, il C58 sarebbe l’arma attualmente utilizzata dai giocatori più forti del gioco.

Questo celebre AR, pur essendo scelto solo nell’1% dei casi, viene giocato da giocatori il cui K/D medio è di 1.27. L’arma svetta su Welgun, Bren e Owen Gun (ne abbiamo parlato ieri), che seguono in 3°, 4° e 5° posizione.

L’affidabile C58 non è tuttavia l’unica protagonista di questo speciale, visto che anche un’altra vecchia conoscenza del passato è tornata sotto le luci della ribalta. Stiamo parlando della piccola ma solidissima Bullfrog, smg dell’epoca di Black Ops.

In questo caso è Booya il grande “sponsor” dell’arma, con lo streamer di FaZe che ha firmato una performance eccellente su Rebirth. Andiamo a vedere i dettagli di entrambe queste versioni:

Loadout per Bullfrog e C58 Warzone 

Loadout per C58 consigliato da JGOD Warzone
Loadout per Bullfrog consigliato da Booya

Cosa ne pensate di queste due versioni community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Warzone, per Henderson: “REBIRTH “sostituita” con la Season 2″

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone – Un nuovo clamoroso leak giunge direttamente da Twitter, dove il noto insider Tom Henderson ha rilasciato un’informazione molto importante sul futuro di Rebirth Island.

Da diversi mesi la maggior parte dei giocatori di Warzone si è riversata sulla meravigliosa, e molto piccola, Rebirth Island. Perchè? Perché Rebirth ha un gameplay decisamente diverso rispetto a Verdansk/Caldera, più simile al multiplayer che non al BR classico.

Le sfide su Rebirth sono molto più veloci (in tutti i sensi, quindi ideali per i casual) del normale BR, e poi moltissimi giocatori amano il fatto che vi sia il rischieramento automatico invece del gulag. Infine, c’è anche da considerare il fatto che per tanti giocatori Rebirth è più accessibile a livello di lag grafica rispetto a Verdansk, altro importante aspetto che ha determinato la popolarità della piccola mappa.

Tutto questo potrebbe però presto cambiare. Almeno stando a quanto riferito dall’insider Tom Henderson.

Nel corso di una diretta andata in onda ieri sera, Tom ha infatti affermato che con la Season 2 assisteremo ad una “sostituzione” di Rebirth. Abbiamo riportato le virgolette perché non è sicuro il come questa “sostituzione” si concretizzerà.

Tom Henderson ha specificatamente parlato di una “Nuova Rebirth“, mentre l’altro noto leakers HOPE ha chiarito che la “nuova” mappa dovrebbe sbarcare con l’Anniversario del gioco (10 Marzo, ndr). Al momento queste sono ovviamente “rumors”, ma l’affidabilità di queste fonti è notevole e vale la pena discuterne.

Warzone, “Nuova Rebirth”: restyling o totale sostituzione? 

E’ certo che la prossima  stagione (o al massimo la season 3 successiva) servirà per introdurre delle novità alle mappe. Questo “fatto” lo hanno già assicurato i devs di Activision su Twitter (fonte). Come questo “fatto” si svilupperà è invece ben diverso, e richiede una riflessione.

Rebirth potrebbe ricevere un pesante restyling, simile a quello che ha registrato nel passaggio dal Warzone di Modern Warfare a quello di Black Ops, che ce la proporrà in tema “anni 40”. Allo stesso modo si stanno però anche concretizzando le ipotesi per le quali la mappa verrà del tutto sostituita da una completamente nuova.

Solamente quattro giorni fa abbiamo infatti riportato, sempre grazie a dei leak, della mappa “a tema Alpi” scovata da ZestyLeaks e Hydra. Al momento quindi le maggiori possibilità sono due: che Rebirth “invecchi” di circa 40 anni, o che Rebirth venga direttamente sostituita da una nuova piccola mappa dell’Europa Centrale.

Rotazione mappe? 

Vista la concreta possibilità di arrivare presto ad avere ben 6 mappe a disposizione (Caldera, Rebirth Originale, Verdansk Originale, Verdansk 84, Rebirth 2 + l’eventuale “sostituta” di cui abbiamo parlato nel presente articolo), cresce il numero di giocatori che vorrebbero un sistema a rotazione.

rebirth
In Rebirth Originale, precedente all’attuale versione, Control Center era ancora “in costruzione”

L’ispirazione viene da Apex Legends, BR dove le mappe ruotano per più volte al giorno. I giocatori vorrebbero quindi una rotazione simile anche su Warzone.

Al momento tutte queste restano ipotesi, certo. Ma è assolutamente positivo che dei leaker diversi da ZestyLeaks e Hydra abbiano sostanzialmente “confermato” che è in arrivo per Rebirth una fase di cambiamenti.

Warzone: e se ci fosse una “rotazione mappe” come su Apex?

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: