“DiazBiffle è innocente”: Jackfrags pubblica un video che scagiona il Baka Bros

“DiazBiffle è innocente”: Jackfrags pubblica un video che scagiona il Baka Bros

Profilo di Stak
 WhatsApp

Con un precedente post abbiamo aggiornato i nostri lettori dello stranissimo episodio che ha coinvolto recentemente il noto content creator DiazBiffle, e che ha portato molti giocatori della community (compreso il sottoscritto, ndr) ha dubitare della reale onestà del celebre membro dei Baka Bros.

Oggi torniamo a parlare dell’argomento sotto una luce nuova, ovvero il dettagliatissimo video di analisi che ha pubblicato lo scorso 17 Gennaio Jackfrags. Questo noto youtuber ha infatti deciso di analizzare fin nei minimi dettagli ogni singolo frame del video di Diaz, al fine di identificare una spiegazione credibile dell’accaduto.

Come ricorderete, nel corso di una diretta streaming DiazBiffle ha sparato nel vuoto 4 colpi di SMG, crackando un avversario, senza tuttavia terminare l’azione nei riguardi del suo nemico. La cosa ha lasciato di stucco molti spettatori, che hanno iniziato presto a pensare che Diaz stesse facendo uso di cheat.

Jackfrags ha però preso decisamente di punta il discorso, ed è riuscito, mediante diversi esperimenti, a trovare una logica spiegazione di tutta la situazione.

Dopo aver visto il video di Jackfrags sono sinceramente convinto dell’onestà di DiazBiffle, e non ho più alcun dubbio rispetto alla sua legittimità. Pertanto, da questo momento in avanti parlerò delle ragioni di Jackfrags come di teorie assolutamente solide e concrete.

Perchè DiazBiffle è innocente?

Come si può vedere dal video di Jack, in modo quasi impercettibile si può notare che l’UAV pinga il nemico all’esterno, ed il rumore dei passi porta Diaz a sparare in hipfire verso un albero, convinto di trovare il suo avversario.

Dei suoi colpi in hipfire è solamente il primo che viene registrato, ed è quel singolo proiettile che cracka il giocatore. Del resto quello stesso player era stato da poco colpito da Diaz all’interno della struttura, ed effettivamente è realistico pensare che un solo proiettile a bersaglio avrebbe garantito il crack finale dell’armatura.

Se osservate con estrema attenzione la registrazione dei colpi, noterete che è solamente il primo che va a bersaglio, mentre gli altri 3 colpiscono il suolo, generando un effetto che è impossibile non notare. Se DiazBiffle avesse avuto un cheat alla mira, o un cheat ai proiettili, tutti e 4 i colpi sarebbero andati a bersaglio, di certo non solamente il primo.

Già ma a questo punto voi direte: anche se presente nell’UAV, il giocatore avversario li non c’era, sicuramente non aveva la skin invisibile (si vedeva molto bene nello scontro immediatamente precedente a quello del presunto “cheat”), ed è quindi inspiegabile il come abbia fatto Diaz a colpire qualcuno; qui arriva però nuovamente in aiuto Jackfrags, che dopo alcuni test ha completamente sgretolato queste “convinzioni”.

L’avversario di Diaz non era invisibile

Per come sono disposte le aiuole in quel preciso punto di Caldera, un giocatore che si ritrova dietro le piante sarà totalmente invisibile alla vista di chiunque. Diaz colpisce il suo bersaglio solo con il primo colpo, e solo quando inquadra quel preciso angolo in hipfire in cui, pur non vedendo il bersaglio, si può effettivamente colpire un giocatore.

I colpi d’altro canto trapassano senza alcun problema le aiuole, come lo stesso Jackfrags ha dimostrato replicando esattamente l’azione di DiazBiffle. Non ci sono assolutamente dubbi  su questo. 

Il tutto viene poi confermato infine anche dal fatto che l’avversario che Diaz abbatte pochi istanti dopo, non è un terzo giocatore come alcuni hanno sostenuto, ma è lo stesso degli scontri all’interno della struttura, e lo si può vedere dal fatto che le skin sono identiche.

A questo punto non abbiamo più alcun dubbio rispetto all’integrità di DiazBiffle, e personalmente mi rincresce anche di aver dubitato, seppur il caso sia davvero eccezionale. Voglio anche ringraziare per l’importante segnalazione l’esperto Matteo Acciardi, preziosissimo membro della community italiana di COD e tra i primi sostenitori delle giuste teorie di Jackfrags.

Il video di Jackfrags che scagiona DiazBiffle

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Activision ci prova: su Warzone sbarca l’infernale LTM “Champion of Caldera”

Activision ci prova: su Warzone sbarca l’infernale LTM “Champion of Caldera”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Champion Caldera – Dopo lo sbarco di Kong e Godzilla su Caldera giunge un’altra nuova modalità a tempo limitata, che promette di lasciare tutti a bocca aperta.

Gli sviluppatori di Activision continuano a “martellare” l’incudine con delle mode adrenaliniche e caotiche, sempre più simili a “Ritorno Rebirth” che non al “battle royale” classico. Questa volta tocca a “Champion of Caldera“, una LTM che promette fuochi d’artificio e partite ad altissimo numero di ottani.

Pensate che in questa nuova mode, in cui saremo 150 player, avremo almeno due incredibili novità ad inizio partita:

  • Ogni giocatore inizierà con il suo equipaggiamento, come funziona in Malloppo
  • Non ci saranno “fasi” del cerchio del gas: questo si muoverà sempre, dall’inizio alla fine

Si, avete letto decisamente bene: gli sviluppatori vogliono provare a “stravolgere”, almeno a livello concettuale, la divisione delle varie fasi di gioco in BR. Ovviamente il gas si muoverà con una velocità costante, e si presuppone che sarà anche molto semplice scappare correndo con l’arma in pugno.

Le altre novità di Champion of Caldera

Oltre a tutto questo, i devs ci hanno spiegato che:

Champion of Caldera presenta un massimo di 150 giocatori e un unico cerchio che si chiude continuamente in una lotta per la sopravvivenza in stile Battle Royale.

Tutti gli operatori arriveranno con il loro equipaggiamento personalizzato, una maschera antigas e un singolo gettone di estrazione di ridistribuzione (qui i dettagli su questo nuovo gettone).

Il pool di oggetti è leggermente modificato per enfatizzare l’equipaggiamento che normalmente non si trova negli equipaggiamenti e nelle armi di rarità da epiche a leggendarie.

Raccogli denaro per visitare una stazione di acquisto potenziata, che include l’UAV avanzato, l’arco esplosivo e persino il bonus specialista a un costo elevato.

In particolare: le uccisioni in questa modalità di gioco ricaricano immediatamente la salute, l’equipaggiamento e le munizioni del giocatore, incentivando gli aspiranti campioni a giocare in modo aggressivo ed eliminare direttamente la concorrenza per avere le migliori possibilità di vittoria.

Warzone, in arrivo il PERK anti-cecchini, ed i Token per il Gulag/Rischieramento GRATIS!

 

Questa nuova modalità prenderà il via insieme alla midseason patch nel corso della giornata di domani. Tutto l’aggiornamento potrebbe essere disponibile già domani mattina, o al più tardi entro e non oltre domani alle 18.

Cosa ne pensate community? Siete pronti per lanciarvi in questa nuova ed originale sfida? La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Warzone, in arrivo il PERK anti-cecchini, ed i Token per il Gulag/Rischieramento GRATIS!

Warzone, in arrivo il PERK anti-cecchini, ed i Token per il Gulag/Rischieramento GRATIS!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone, PERK & Novità – Numerose le novità in arrivo su Warzone con l’ormai prossimo update di metà stagione.

Non solo i nuovi carrelli che ci porteranno velocemente da un punto all’altro di Caldera (e saranno ben 14, troverete qui gli altri dettagli), ma anche vere e proprie novità interessantissime lato gameplay.

Cerchiamo di fare un recap, andando poi a vedere tutti i dettagli per ognuno di questi contenuti.

In arrivo su Warzone (sia Caldera che Rebirth) il 25 Maggio:

  • Nuovo perk anti-sniper “Serpentine”
  • Gettone per un secondo ingresso nel gulag
  • Altro gettone ultra raro per essere rischierati senza passare dal gulag
  • Buff di incremento della velocità trovabile nelle casse
  • Nuova modalità LTM Champion of Caldera
  • Jammer Radar – disturbatore del radar nemico e dei killstreak nemici per una certa distanza
  • Arma SMG H4 Blixen

Nuovo perk “Serpentine”  – Warzone

Disponibile nello slot Perk 1 per tutti i giocatori dopo l’aggiornamento, la descrizione del nuovo perk Serpentine di Warzone è la seguente: “Lo sprint riduce del 20% i danni in arrivo da proiettili, esplosivi e fuoco.” Di fatto ci troviamo davanti ad un perk “anti-cecchino“, che ci metterà al riparo dai one shot degli sniper in campo aperto.

Per quanto riguarda il tiratore, sul suo monitor apparirà un indicatore “serpente” dopo aver colpito qualcuno che ha Serpentine.

Nuovi oggetti in Warzone

Oltre ai Perk trovabili anche nelle casse (ora anche su Rebirth Island oltre che su Caldera), su Warzone verranno aggiunti tre nuovi oggetti nelle modalità Battle Royale. Questi sono il gettone di ingresso Gulag, il gettone di rischieramento e il potenziamento della velocità. Ci sarà anche un nuovo equipaggiamento da campo, il Radar Jammer, da aggiungere al pool di oggetti di tutte le modalità.

Gettone di ingresso del gulag

Sviluppato da Raven, questo gettone si lega al tuo operatore sino al momento del ritiro. Può essere trasportato solo uno alla volta, e se un giocatore non lo utilizza entro la chiusura del Gulag, riceverà un compenso in contanti.

Morendo mentre si è in possesso di un gettone ingresso gulag, verremo rimandato al gulag come se fosse la nostra prima morte.

Gettone di rischieramento

L’altro token, anch’esso sviluppato da Raven, è qualcosa con cui i veterani di Warzone potrebbero avere familiarità: un token che garantisce una ridistribuzione automatica senza bisogno di visitare il Gulag o di essere resuscitato presso uno shop.

Proprio come il Gulag Entry Token, anche questo si disattiva una volta che il Gulag viene chiuso, con i giocatori che non l’avranno utilizzato compensati con del denaro da spendere durante la partita.

La presenza di questi token dovrebbe essere molto rara, ancora più rara dei gettoni di ingresso extra nel Gulag.

Warzone, Ultima ora: su Caldera in arrivo un sistema di trasporto sotterraneo

Incremento della velocità

Questo buff sarà un altro oggetto raro rimediabile (con un po’ di fortuna) nelle casse di rifornimento.

Una volta raccolto, concederà automaticamente all’operatore un buff di movimento temporaneo. Una volta attivato però, durerà per un tempo estremamente limitato.

Jammer radar

Il Radar Jammer è un equipaggiamento da campo che confonde la mappa tattica dei giocatori nemici e previene i danni da Killstreaks per chiunque si trovi nelle vicinanze.

Il Jammer può essere un ottimo oggetto di gioco da metà a fine partita, come il P.D.S. che può cambiare il modo in cui una squadra si avvicina alle battaglie finali.

La nuova mode “Champion of Caldera”

Una delle novità più interessanti riguarda poi la nuovissima Champion of Caldera, LTM che ci presenterà un battle royale del tutto diverso dal normale. In questa modalità speciale giocheremo infatti con il nostro equipaggiamento personalizzato sin da subito, ed avremo un gettone gratuito per il gulag.

Il gas inoltre non andrà a “fasi”, ma si chiuderà progressivamente dall’inizio alla fine… Non solo, perché uccidendo un operatore nemico avremo immediatamente fullata al massimo vita, corazze, e munizioni, cosi da incentivare il gioco aggressivo a quello più tattico. Un bel “caos”, che promette veramente bene…

La nuova SMG

Infine parliamo della nuova e piccola SMG H4 Blixen, ultima arrivata nell’armeria di Warzone.

L’arma sarà sbloccabile completando una semplice sfida: dovremo ottenere 3 uccisioni in scivolata, in almeno 15 partite diverse.  Al momento non sappiamo ancora quanto forte sia quest’arma, ma non appena disponibili nuove informazioni non esiteremo a riportarle qui di seguito.

Cosa ne pensate di tutte queste novità community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Warzone, Ultima ora: su Caldera in arrivo un sistema di trasporto sotterraneo

Warzone, Ultima ora: su Caldera in arrivo un sistema di trasporto sotterraneo

Profilo di Stak
 WhatsApp

Warzone & Trasporto Sotterraneo – Il noto insider di Call of Duty Tom Henderson ha dato un’altra grande notizia mediante il suo profilo Twitter, questa volta inerente l’attualissimo Warzone (1).

Nel corso degli ultimi giorni Tom ci ha infatti “inondato” di presunte novità e leak relativi al capitolo di COD in arrivo in autunno, ovvero Modern Warfare 2 (e di conseguenza anche su Warzone 2), mentre oggi torna con una vera e propria bomba relativa a Caldera.

Caldera è l’attuale mappa main di Warzone, ed è la mappa che è stata scelta per sostituire Verdansk.

Sicuramente non amata dai più, Caldera subirà presto subire un altro importante “restyling”, che ci metterà a disposizione un modo del tutto nuovo di muoverci sulla mappa.

Tom Henderson ha infatti mostrato un’immagine nella quale si può vedere chiaramente un sistema di trasporto sotterraneo.

Metro/Trasporto sotterraneo in arrivo su Caldera – Warzone

Chiamato “underground transit system“, questa indiscussa “novità” andrà a collegare in modo molto rapido i vari punti di Caldera.

La mappa è stata divisa su 4 importanti linee di spostamento verticali, e su altrettante 4 linee orizzontali.

Di fatto, per ogni punto/POV di Caldera ve ne sarà almeno un altro collegato in modo diretto (per tutti gli snodi centrali le “vie” da percorrere sono di più).

Ecco come si presenterà questo nuovo contenuto:

Ricordiamo che proprio questa settimana inizierà l’evento dedicato al “mid season update, momento “ideale” per introdurre dei cambiamenti sostanziali di questo tipo.

Abbiamo sempre detto che gli spostamenti e le rotazioni sono il grande “punto debole” della mappa di Pacific.

Riusciranno i devs con questo nuovo intervento e questo nuovo sistema di trasporto sotterraneo a bilanciare meglio Caldera?

Il post ufficiale

Remember that rumbling and creaking beneath Caldera’s surface before Season Three’s launch? Those were the rickety mine carts being rediscovered by intrepid explorers, who were busy opening a new way to get around the island!

Developed by Toys for Bob, this new Underground Transit System features 14 access points, indicated on the Tac Map and minimap by a silver “vault door” symbol.

Keen surveyors of Caldera during Season Two already know where seven of these access points are, as they are the “hidden” Nebula 5 bunkers. The door to the mine-cart hub room can be found right after dropping into each bunker.

The other seven access points are small hatches into the mine-cart hub area. Here, you can find a map of the system, with each hub location corresponding to a letter and number on your Tac Map. Lower numbers indicate areas to the north — for example, the hub near Arsenal is B1 — while higher numbers (e.g., B14) are hub areas near southern points of interest (e.g., Resort).

To travel via mine cart to another hub area, simply interact with the circular hatch and walk toward the cart. When doing so, the destination name will appear on your screen — you can also check the map to see how it interacts. After a few seconds of travel time, you’ll instantly appear at your destination . . . Hopefully with no enemies waiting on the other side.

Those in the know — like you, after reading this section — can use light and audio clues to figure out if an enemy is on the other side, or if the circle collapse will soon engulf the destination. As with most situations, when there is a green light, it means it’s safe. Anything else can mean potential danger, and if the indicator is off with gas going through the vents, then that means you cannot travel to that destination.

Mastering this system may be key to the new meta after this update, so learn it and its not-so-secret indicators well.

Lo scopriremo presto…

Articoli correlati: