warzone cheaters

Courage: “mai cosi tanti cheater su Warzone”; i console player disperati chiedono ad Activision: “escludete il PC dal crossplay”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Warzone Cheater – Secondo un numero crescente di giocatori di Call of Duty Warzone sarebbe incredibilmente aumentato il numero di cheater presenti all’interno del gioco, al punto che alcuni ormai chiedono disperatamente l’esclusione dei PC players dal pool di tutti quelli del crossplay.

A parlarne recentemente è stato anche l’esperto della scena di Call of Duty Courage (co-proprietario dei 100 Thieves, oltre al resto), che in un post di sfogo su Twitter ha sottolineato come, dopo più di un anno dal suo rilascio, è semplicemente un peccato che il gioco versi ancora in questa situazione.

Decisamente più irritati i giocatori della community Reddit, che stanno ormai chiedendo a gran voce la possibilità, seppur temporanea, di escludere i giocatori PC dal crossplay al fine di evitare la stragrande maggioranza dei cheater di Warzone.

Come noto la diffusione di cheat su console è estremamente limitata (ma in crescita, ed infatti Activision ha richiesto l’eliminazione di tutti i video You Tube che mostravano questi programmi in azione – ne abbiamo parlato in un precedente articolo che troverete qui), ed i giocatori pensano che fino all’introduzione di un sistema anti-cheat, al fine di arginare le tante partite distrutte dagli imbroglioni, potrebbe essere una buona idea limitare alle sole console la partecipazione al crossplay.

A differenza dei giocatori Play Station, che possono scegliere se giocare con o senza player di altre device, quelli su XBox non possono infatti disabilitare la funzione del crossplay su Warzone…e sono di fatto obbligati ad avere in partita sempre giocatori PC (aumentando quindi il rischio di imbattersi in cheater di vario tipo).

Certo non fa piacere leggere questo tipo di richieste, e ci permettono di capire ancora meglio quanto possa essere arrivata al limite (giustamente, aggiungiamo noi) la pazienza della quasi totalità dei giocatori onesti di Warzone.

Moonryde annuncia il suo Invitational con 30 mila Dollari in palio

La massiva presenza di imbroglioni potrebbe (e lo speriamo  con tutte le forze) rapidamente sgretolarsi se con la quinta stagione Activision dovesse davvero pubblicare il primo sistema anti-cheat di gioco…un vero e proprio “sogno” per gli operatori di Verdansk, di cui qualche settimana fa ha fatto un accenno il noto content creator italiano Pow3r (troverete i dettagli su questa vicenda cliccando qui).

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 


Courage: “mai cosi tanti cheater su Warzone”; i console player disperati chiedono ad Activision: “escludete il PC dal crossplay”
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701