warzone nuova mappa

Cosa manca a Warzone? Le ranked, una nuova mappa, ed il FOV a 120 anche per i giocatori console

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Warzone Nuova MappaCall of Duty Warzone è un titolo che ha conquistato milioni e milioni di giocatori in tutto il mondo, facendo perdutamente innamorare del suo gameplay e delle sue ambientazioni giocatori giovanissimi e meno giovani, fungendo spesso da titolo “ponte” tra le nuove e le vecchie generazioni di player.

Il degenero della situazione cheaters ha però messo a dura prova la pazienza di tantissimi “abitanti di Verdansk“, ed ora più che mai urge un chiaro cambio di passo da parte di Activision su un titolo che tra la metà del 2020 e l’inizio del 2021 è stato universamente celebrato come uno dei più popolari al mondo.

Di sicuro sarebbe importante avere a disposizione una nuova mappa per il Battle Royale. Avere un contenuto diverso da Verdansk avvicinerebbe certamente molti nuovi giocatori e tanti “ex” ormai stufi della stessa ambientazione. Il tentativo di Activision di proporre una nuova mappa con Rebirth Island ha dato degli esiti sotto alcuni versi contrastanti: seppur divertentissima, Rebirth si presta perfettamente per modalità rapide e BR decisamente più “intensi” del normale, per questo una parte dei giocatori vorrebbe poter lanciarsi su di una nuova mappa grande quanto Verdansk ma diversa da questa.

Sull’argomento vi sono poi diversi esperti che affermano che anche dei nuovi aggiornamenti a Verdansk potrebbero essere ottimali, similarmente a quanto fatto in passato con l’introduzione della metro.

Un altro aspetto fondamentale che in tanti aspettano è certamente l’introduzione di una modalità classificata, una possibilità già in più occasioni anticipata da Activision che dovrebbe (e potrebbe) prendere forma già a partire dai prossimi mesi (clicca qui per approfondire).

Anche un maggiore impegno da parte dei devs lato comunicazione potrebbe essere quel “quid” che sembra mancare al battle royale di Call of Duty: l’esperienza su più titoli ha sempre dimostrato come da un costante dialogo tra giocatori e sviluppatori non possono che venire fuori delle buone idee, sia per quel che concerne i bilanciamenti, sia per gli eventuali nuovi contenuti in cantiere.
La situazione relativa ai cheat e l’assordante silenzio durato praticamente un mese di Activision dimostrano come, almeno da questo punto di vista, di lavoro da fare ce ne sia ancora moltissimo.

Un ulteriore punto di discussione riguardo al futuro del gioco andrebbe da ricondurre alle impostazioni relative al Field-of-view. Questo particolare valore, utile per aumentare il campo visivo di un giocatore in partita, può essere infatti modificato su PC ma non su console, dove rimane preimpostato su 80 FOV. I giocatori computer sfruttano 100 se non anche 120 punti FOV, godendo praticamente di un cono visivo un terzo più grande rispetto ai giocatori di PS4 e Xbox.

La differente visuale tra 60, 80, 100 e 120 FOV

Su questo punto si è discusso in abbondanza in passato, visto che di fatto una migliore Field-of-view assicura ai giocatori computer un vantaggio rispetto a tutti gli altri, ma sembra che nemmeno le console di nuova generazione ospiteranno questa modifica su Warzone.
Purtroppo non è ancora chiaro il perchè su console questo valore sia impostato e resti ad 80, ma proveremo a chiedere delucidazioni ai devs sull’argomento.

Cosa ne pensate di questi punti community?
Pensate che oltre alle cose qui elencate, serva a Warzone anche altro per riconquistare tutti i giocatori del passato che hanno lasciato verdansk?
La discussione,  come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701