cod cold war

COD, i devs sulle ranked di Cold War, lo Stim glitch ed i nerf dell’8 Ottobre

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Cod Cold War – Come accennato durante il corso della settimana, sono infine giunti i nerf per le armi AS-Val e SP-R 208, che a partire da questo weekend avranno da offrire meno potenza di fuoco ai propri utilizzatori.

Partendo dalle modifiche apportate all’AS-Val, è da notare come si tratti unicamente di un hotfix e non di un vero e proprio intervento di bilanciamento. Alcuni proiettili del  celebre fucile sovietico (come avevamo segnalato anche in un precedente articolo ) erano infatti in grado di perforare praticamente qualsiasi muro presente su Warzone grazie ad un bug identificato dai giocatori nel corso della settimana.

Con l’ultima tornata di bilanciamenti, i devs hanno però risolto il problema, andando a ripristinare quelle che sono le corrette caratteristiche dell’arma.
Per l’SP-R 208 la situazione è stata decisamente diversa, con gli sviluppatori che sono andati a ridurre la velocità dei proiettili .300 Norma e .338 Lapua, riducendo al contempo anche la velocità ADS (ovvero il tempo di mira, clicca qui per scoprire maggiori dettagli).

Ecco le note della patch:

AS VAL

  • Fixed a bug where the SSP 10-R mags could allow bullet penetration through multiple walls

SP-R 208

  • Increase to flinch
  • Minor reduction to ADS speed
  • Variable zoom scope: moved weapon closer to player while ADSing, small reduction to ADS speed
  • .300 Norma mag and .338 Lapua mags: reduction to bullet velocity, reduction to ADS speed

Per quanto riguarda invece lo stim glitch, fastidiosissimo bug che garantisce degli illimitati stim shoot e che permette quindi ai giocatori di sopravvivere nel gas, i devs hanno fatto sapere su Trello (e poi anche su Twitter) che sono ormai prossimi a risolverlo, e che presto non rischieremo più di imbatterci in ingiuste vittorie ottenute da giocatori poco corretti.

COD Cold War, update Ranked

Infine, sempre gli sviluppatori, ed in particolare lo studio design director di Treyarch David Vonderhaar, hanno fornito delle chiare informazioni circa il futuro di Call of Duty, in particolare sulla questione delle ranked. Vonderhaar ha infatti confermato senza troppi giri di parole che anche Black Ops, cosi come accaduto per i precedenti titoli, avrà una sua scena competitiva ed una modalità classificata che permetterà ai migliori di scalare il ranking del gioco.

Cosa ne pensate di queste informazioni? Siete contenti del nuovo bilanciamento per AS-Val e SP? La discussione è aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701