warzone pacific

Call of Duty: i devs nerfano il Bloom, e spostano il lancio di Pacific CALDERA!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Caldera Pacific & Bloom – Con una nuova serie di interventi pubblicati nel corso della settimana, i devs di Activision accolgono in parte le richieste della community riguardo alla meccanica del Bloom, e scelgono di nerfare questa “novità” mai vista prima in alcun altro titolo del franchise.

Per chi non lo ricordasse quella del Bloom è una meccanica per la quale per ogni caricatore interamente sparato alcuni colpi, in modo del tutto casuale ed incontrollabile per il giocatore, andranno a colpire un punto diverso rispetto a quello da noi puntato.

Come se tutte le armi di Vanguard avessero un handicap per il quale su 10 colpi sparati in un punto, almeno uno prenderà una strada diversa andando ad impattare in un punto diverso rispetto a tutti gli altri proiettili.

Inutile dire quanto questa meccanica abbia preoccupato i giocatori in vista della sua eventuale trasposizione su Warzone (ricordiamo che l’integrazione sul BR è prevista per il 2/3 Dicembre, ndr), con svariati esperti come JGOD ed altri che hanno ripetutamente chiesto ai devs di “cancellare” questa feature perchè del tutto inutile e “pericolosa” per i già precari equilibri di Warzone inteso come gioco competitivo.

Questa meccanica non è stata però del tutto cancellata, ma solo “nerfata“, e solo per le versioni “base” delle armi. Come noto infatti il Bloom tende fortemente a diminuire quando vengono inseriti degli accessori che “migliorano” le performance delle armi.

Con questo aggiornamento i devs hanno quindi unicamente abbassato il numero di proiettili che vanno fuori bersaglio per le armi base, solitamente sprovviste di ogni tipo di accessorio extra.

Come è cambiato (e diminuito) l’effetto Bloom sulle armi base: in rosso il comportamento delle armi pre-patch, in verde come si comportano ora

Il lancio di Pacific doveva avvenire il 23 Novembre, e non avverrà prima dell’8 Dicembre

Secondo gli ultimi dati svelati dai leakers, sembra che la nuova mappa sarebbe dovuta arrivare leggermente prima rispetto a quanto effettivamente deciso. Il primo lancio di Pacific Caldera (mappa di cui proprio ieri abbiamo intravisto delle interessantissime novità/leak – troverete qui i dettagli) era infatti originariamente previsto per Martedì 23 Novembre, data poi successivamente spostata alla prima settimana di Dicembre.

Purtroppo però con un nuovo post pubblicato ieri sera su Twitter, i devs hanno affermato che bisognerà attendere qualche altro giorno in più per poter effettivamente godere dei contenuti di Vanguard su Warzone. Il lancio di Pacific Caldera previsto per il 2/3 Dicembre è stato quindi spostato in avanti di poco meno di una settimana, con il nuovo “giorno del rilascio” fissato per l’8 di Dicembre.

Se l’8 potranno accedere al battle royale tutti i giocatori in possesso di Call of Duty Vanguard, il 9 di Dicembre sarà invece il giorno scelto per il full access a tutti i giocatori, compresi quelli che non hanno acquistato Vanguard.

Toccherà quindi aspettare qualche altro giorno in più, con la speranza che questa modifica serva per rendere il più fluido possibile il lancio delle grandi novità di Pacific Caldera. Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Il post di Activision sul delay di Pacific Caldera

Articoli correlati: 


Call of Duty: i devs nerfano il Bloom, e spostano il lancio di Pacific CALDERA!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701