Berri e Moonryde non riescono nel colpaccio al Vikkstar Showdown

Berri e Moonryde non riescono nel colpaccio al Vikkstar Showdown

Profilo di Stak
 WhatsApp

Alla fine di Maggio abbiamo parlato della storica vittoria di Lomba e JezuzJrr al qualifier del Vikkstar Showdown, uno dei più importanti tornei della scena internazionale di Warzone che vede di settimana in settimana coinvolti solo i migliori content creator provenienti da tutto il mondo.

La coppia italiana si è cosi conquistata l’accesso al gran finale, che si disputerà il prossimo 15 Giugno e che vedrà coinvolti solamente i migliori 8 team di tutti i precedenti tornei della competizione già ultimati.

Come molti sapranno, la competizione è divisa in due tronconi tra i tornei community ed i tornei “content creator”, e proprio nell’ultimo di questi (giocato lo scorso 1 Giugno), un’altra coppia di giocatori italiani ha sfiorato per pochissimo le fasi finali, e si è dovuta arrendere al terzo dei cinque round del bracket.

Stiamo parlando di Berri e Moonryde, due tra i più forti e seguiti (oltre che divertenti) tra gli streamer italiani, che travestiti da Woody e Buzz (ovvero i celebri protagonisti della saga Toy Story di Disney) hanno venduto cara la pelle nel penultimo qualifier utile per accedere al gran finale (vinto da JoeWo & Stukawaki), e si sono dovuti purtroppo fermare al terzo round del loser bracket, sconfitti dalla coppia formata da LLXNK e R1sWAY.

Il video della partita di Berri e Moonryde

Cosa è in arrivo lato tornei  di Warzone? 

Il prossimo grande ed imperdibile appuntamento con il Vikkstar Showdown è fissato per il prossimo 8 Giugno, quando andrà in scena l’ultimo torneo qualifier destinato ai content creator (che sarà quindi anche l’ultima possibilità per una coppia di player italiani di passare in finale, esclusi i tornei community ovviamente, che fanno storia a parte).

Pochi giorni prima sarà però interessantissimo seguire da vicino il nuovo JGod Warzone Tournament, altro importante evento con ben 100 mila Dollari di montepremi finale in cui si sfideranno almeno 6 squadre da 2, e che andrà in scena a partire dal prossimo 5 Giugno.

Purtroppo ancora non si conoscono i dettagli della manifestazione, ma ecco di seguito il primo post pubblicato dal suo stesso creatore:

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Dal PlayStation Store: “sul prossimo Modern Warfare 2 si parla di visore VR”

Dal PlayStation Store: “sul prossimo Modern Warfare 2 si parla di visore VR”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Modern Warfare VR – Una notizia clamorosa quella giunta pochi minuti fa direttamente dallo store di PlayStation.

Dai file trovati dai dataminer è infatti comparso un avviso di sicurezza relativo ai visori per la realtà virtuale. Si tratta ovviamente di un “leak”, di una informazione che non è ancora ufficiale o in alcun modo confermata.

La cosa interessante però, è che controllando gli altri titoli presenti sul PlayStation Store, è stato notato che nessuno di questi ha la voce sulla sicurezza con questa tipologia di dispositivi.

Questo ha portato gli esperti a convincersi della reale concretezza della questione “Modern Warfare 2 e VR“.

La voce relativa ai dispositivi VR è rintracciabile nella sezione  “Health / Ratings / Privacy / Terms”, dove un avviso raccomanda di utilizzare il VR (su COD, anche se non è esplicitato) in modo “sicuro”.

Quale motivo ci sarebbe di inserire questa voce, se non fosse assodata la possibilità di utilizzo del VR sul nuovo COD? Nessuno secondo il nostro punto di vista.

Questo vuol dire che avremo il VR sul prossimo Call of Duty? 

E’ a questo punto molto probabile, considerando anche la precedente esperienza maturata da Call of Duty con i dispositivi VR.

Come molti di voi ricorderanno, nel 2016 era disponibile su Infinite Warfare l’esperienza Jackal Assault, di cui potrete avere un assaggio cliccando qui.

Non ci resta che attendere eventuali novità nei prossimi giorni, ricordandovi che tra l’8 ed il 9 di Giugno dovremmo scoprire una notevole quantità di informazioni sul nuovo MW2.

Restate sintonizzati con noi per non perdervi neanche un aggiornamento!

Articoli correlati: 

L’AX 50 non è più un segreto su Warzone: è oggettivamente lo sniper migliore del gioco!

L’AX 50 non è più un segreto su Warzone: è oggettivamente lo sniper migliore del gioco!

Profilo di Stak
 WhatsApp

AX 50 WarzoneA neanche 24 ore dal primo annuncio di Jgod relativo all’AX50, ci ritroviamo in una situazione che non vedevamo da tempo, con un’arma che è totalmente “sovrana” di un’intera categoria.

In questo momento infatti, qualsiasi altra arma cecchino non sembra assolutamente reggere il controllo con questo “cannone”. La principale peculiarità di quest’arma, oltre al fatto che esegue uccisioni in one shot anche a 4/500 o più metri di distanza, è che è una hitscan pura al 100%.

Quando parliamo di “hitscan“, ci riferiamo alla capacità dell’arma di far arrivare il proiettile a bersaglio solo pochi millesimi di secondo dopo lo “sparo”.

Stiamo parlando di una frazione di centesimo di secondo, cosi insignificante da far pensare che sia del tutto assente il “tempo di viaggio” che il proiettile impiega a percorrere dal fucile fino al bersaglio.

La cosa più interessante di tutto questo, è che i devs hanno effettivamente “nerfato” la velocità dei proiettili del fucile, e lo hanno fatto lo scorso 25 Maggio. Si erano quindi accorti che “qualcosa” non quadrava, ed hanno deciso di optare per un lievissimo nerf del 4% alla velocità dei colpi.

Il nerf all’AX 50 c’ già stato, ma l’arma è ancora hitscan

Questo però ci porta a pensare che i devs sono ben consapevoli del funzionamento di quest’arma, e che questo comportamento “hitscan” è del tutto “voluto”.

Al momento l’AX50 ha visto raddoppiare il numero di pick nelle partite. Questo significa che chi sta riprovando l’arma, ne resta colpito e continua a giocarla. Non possiamo che consigliarla ancora una volta, questa volta vedendo le versioni proposte da altri due mostri sacri della scena.

Di seguito le versioni preferite al momento da Zlaner (giocatore PAD) e Metaphor (giocatore mouse e tastiera):

Loadout consigliati per AX50 – Warzone

Loadout consigliato da Zlaner per AX50
Loadout consigliato da Metaphor per AX50

Cosa ne pensate community? Avete già provato la vostra versione di AX 50 per le sessioni di Warzone?

La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

Il nerf alla STIM è già online su Warzone! Nella notte importanti buff per le LMG Whitley e Type 11!

Il nerf alla STIM è già online su Warzone! Nella notte importanti buff per le LMG Whitley e Type 11!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Nerf Stim – Durante le ore a cavallo tra il 26 ed il 27 Maggio sono state pubblicate delle nuove note della patch dagli sviluppatori di Warzone.

Questi hanno infatti confermato il nerf alla STIM, spiegandone tutti i dettagli, ma hanno anche reso noti i bilanciamenti relativi a due note mitragliatrici leggere.

Iniziamo dalla Stim, equipaggiamento tattico di cui sapevamo sarebbe arrivato un importante nerf. Molti pensavano che ci sarebbero voluti più giorni per il rilascio, e invece l’update è andato online a meno di 24 ore dal rilascio della midseason patch.

Con questo update le Stim ricevono le seguenti modifiche:

  • L’effetto rigenerante della STIM ora viene rimosso quando si subiscono danni dagli attacchi con le armi
  • Velocità in scivolata ridotta del 40%
  • Tempo massimo della scivolata ridotto da 1,9 a 1,3 secondi

Non solo il Nerf alla Stim…Ecco i potenziamenti per Whitley e Type 11

La patch rilasciata nella notte ha introdotto delle modifiche anche per alcune armi. In realtà questi cambiamenti erano stati attivati già lo scorso 25 Maggio con la midseason patch, ma le modifiche non erano state correttamente riportate nelle note.

Le due armi in questione sono le LMG Whitley e Type 11. Per la prima sono stati alzati i danni minimi, il raggio dei danni massimi, ed i moltiplicatori dei danni alla testa ed al collo. Inoltre, ricevono dei corposi buff i colpi British 45 e BMG 150, ma anche il calcio CGC R4.

Anche la Type 11 vede aumentare i suoi danni massimi, con dei buff anche per le canne Sakura 261mm e 487mm, e per la canna Warubachi 352mm.

Dettagli ufficiali bilanciamento Whitley e Type 11 – Warzone

  • Whitley (VG)
    • Min Damage increased to 32, up from 31
    • Max Damage Range increased to 38.1 meters, up from 33 meters
    • Headshot Damage Multiplier increased to 1.7, up from 1.5
    • Neck Damage Multiplier increased to 1.3, up from 1.24
    • .303 British 45 Round Mags
      • Firerate Scaler to decreased 5%, down from 18%
      • Damage Penalty removed
      • Bullet Velocity increased to -8%, up from -12%
    • .50 BMG 150 Round Boxes
      • ADS Time Scaler increased to 0.93, up from 0.88
      • Bullet Velocity increased to 25%, up from 10%
      • Damage Range increased to 30%, up from 20%
    • CGC R4 Stock
      • ADS Time Scaler increased to 0.97, up from 0.96
      • Horizontal Recoil Control Increased by 3%
  • Type 11 (VG)
    • Max Damage increased to 26, up from 24
    • Sakura 261mm 
      • Velocity Penalty removed
    • Sakura 487mm Shrouded
      • Bullet Velocity increased to 50%, up from 40%
    • Warubachi 352mm
      • Damage Range now increased by 10%
      • Bullet Velocity now increased by 20%

Cosa ne pensate di queste modifiche community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: