controller warzone

Anche per HusKerrs il controller è migliore di Mouse/Tastiera su Warzone, in particolare negli scontri ravvicinati

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

In passato abbiamo in più occasioni parlato dei pregi e dei difetti rispetto allo giocare su Warzone con mouse/tastiera o con controller, oggi andremo a riaffrontare la questione, riportando le interessantissime parole condivise recentemente dal professionista HusKerrs.

Per chi non lo conoscesse, HusKerrs è un giocatore sotto contratto con gli NRG, ed è indubbiamente uno dei talenti più rispettati e temuti all’interno di Verdansk. Da quando gioca su Warzone è riuscito a vincere quasi 200 mila Dollari, somma grazie alla quale lo statunitense occupa in questo momento la terza posizione della classifica riservata ai giocatori più vincenti del BR Activision.

HusKerrs è quindi certamente un giocatore di grande esperienza, con anni e anni di successi alle spalle su altri titoli come Apex Legends e H1Z1, la star degli NRG gode anche di moltissimo seguito sui suoi social, dove proprio recentemente ha detto la sua in merito alla questione mouse/tastiera e controller.

Rispondendo al compagno di squadra Isaac su Twitter, HusKerrs, che ricordiamo essere l’unico a giocare con il mouse tra i 10 più ricchi e vincenti di Warzone, ha quindi concordato sul fatto che il BR di Acti sia un gioco più performante per il controller, e che mouse e tastiera sono destinati sostanzialmente a scomparire dalla scena competitiva del titolo.

Moonryde annuncia il suo Invitational con 30 mila Dollari in palio

In particolare, HusKerrs ha spiegato che dal suo punto di vista le levette del controller consentono degli spostamenti molto più naturali e precisi ai giocatori, ma è anche qui la mira assistita la vera “marcia in più a disposizione dei giocatori”.

Il pro degli NRG sostiene infatti che la mira assistita dei controller garantisca degli spari sempre precisi in movimento, proprio perchè la mira si “blocca” sulla sagoma del nostro avversario fino a quando questo non cadrà al suolo (o fino a quando il giocatore con in mano il controller non “smira”), rendendo molto più semplici gli scontri a fuoco ravvicinato.

Effettivamente, la mira assistita più che sulle lunghe distanze aiuta tantissimo sui combattimenti in close range, dove l’ancoraggio dell’AIM Assist sulla sagoma dell’avversario ci permette di seguire il bersaglio senza dover applicare milioni e milioni di correzioni nel durante, come invece accade per chi gioca con mouse e tastiera.

Secondo HusKerrs gli unici veri vantaggi di cui godono i giocatori mouse/tastiera sono una maggiore precisione a lungo raggio (ma secondo lo stesso pro i combattimenti a grandi distanze occupano solamente il 20% del totale, con quelle a distanza ravvicinata che occupano l’80%, ndr), e probabilmente il fatto che possono cambiare rapidamente target una volta aperto il fuoco.

Il post di HusKerrs:

Voi cosa ne pensate community?
Avete mai provato Warzone con una device diversa rispetto a quella da voi usata?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 


Anche per HusKerrs il controller è migliore di Mouse/Tastiera su Warzone, in particolare negli scontri ravvicinati
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701