Activision “avverte” i cheaters: “l’anti-cheat sta arrivando”, e butta fuori da Warzone altri 100mila imbroglioni

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Anti-Cheat – Anche se qualcuno continuerà a dire che non è cambiato nulla e che Warzone continua ad essere piegato da cheaters ed imbroglioni di varia natura la verità è che Activision ha finalmente affilato le proprie armi per combattere i giocatori disonesti.

Dopo aver confermato l’imminente arrivo del sistema anti-cheat (che dovrebbe portare a zero la popolazione di cheaters su Verdansk), ed aver attivato delle contromisure per i giocatori già bannati (per la prima volta infatti si è parlato di “ban dell’hardware“, con migliaia di cheaters finalmente impossibilitati a crearsi dei nuovi account con cui imbrogliare), i devs hanno proseguito il loro attacco facendo fuori dal gioco un’altra enorme fetta di imbroglioni.

Solamente ieri sono stati eliminati dal battle royale ben 100 mila account illegali, un numero mostruoso ed impressionante, che fa tanto ben sperare se si considera che di questi 100 mila imbroglioni saranno ben pochi quelli che torneranno ad infestare Warzone.

Per la prima volta abbiamo inoltre registrato una certa ironia di Activision sull’argomento, che attraverso un post su Twitter ha mostrato un operatore di Verdansk mentre impugna un oggetto leggendario…il “ban hammer”, allegando alla gif anche la promessa (e l’avviso) che il sistema anti-cheat è praticamente prossimo ad uscire.

Quanti sono gli account totali bannati? 

Ad un rapido conteggio, sommando tutte le recenti ondate di ban promosse dagli sviluppatori nel 2021, sembra che il numero di account bannati per cheating sia di almeno 750 mila…probabilmente anche di più se si pensa a tutti gli account che sono stati eliminati tra le varie “mega ondate di ban” che si sono susseguite negli ultimi mesi.

Molti di questi account appartengono alle stesse persone ovviamente, visto che in passato era una pratica abbastanza diffusa quella di rientrare in gioco con un account nuovo di zecca una volta perso il proprio. Questo modo di “aggirare” le regole, come detto anche sopra, non è però più applicabile grazie ai recenti interventi dei devs.

Il post sul Ban Hammer

Cosa ne pensate community?
State riscontrando qualche tipo di miglioramento su Warzone? O pensate che ci sia sempre lo stesso numero di cheaters a sporcare le nostre partite?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701