Warzone: metro aperta con la Season 6 e nuovo operatore italiano “MORTE” (Rovazzi)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Rovazzi Warzone – Una giornata carica di novità interessantissime per la scena di Call of Duty Modern Warfare e Warzone.

Secondo quanto riferito dagli sviluppatori infatti, con la sesta e prossima stagione di COD verrà finalmente aperta la metro nella gigantesca mappa di Verdansk, con quelle che dovrebbero essere almeno sette differenti stazioni che dovranno collegare i vari punti della mappa stessa.

In merito sono anche state riportate quelle che, in linea di principio, dovrebbero essere le nuove stazioni “subway” del gioco, ovvero M1 ⁠— Verdansk International Airport, M2 ⁠— Verdansk Stadium, M3 ⁠— Gorengard Lumber Yard, M4 ⁠— Downtown Tavorsk District, M5 ⁠— Barakett Promenade East, M6 ⁠— Verdansk Train Station e M7 ⁠— Torsk Bloc.

Il post sulla Metro

Le novità non finiscono tuttavia qui, dato che con le ultime aggiunte relative alla season 5 è piombato nel gioco anche il nuovo operatore italiano Sergio “Morte” Sulla, personaggio a cui il celebre cantante Fabio Rovazzi ha deciso di prestare il suo volto.

Il celebre Rovazzi aveva infatti annunciato che stava lavorando a qualcosa di molto importante, di cui non poteva tuttavia rilasciare alcuna informazione. Oggi abbiamo quindi scoperto che Fabio dovrà interpretare un personaggio innamorato del selvaggio WEST, che in passato ha anche servito per lo storico reggimento d’assalto dei paracadutisti “Col Moschin“.

Cosa ne pensate di questa novità?
La discussione,  come sempre, è aperta!

Il video del nuovo bundle di Warzone su Rovazzi

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701