Usare gli exploit contro gli imbroglioni: su Warzone i primi “vigilantes”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Una nuova categoria di giocatori sta a poco a poco prendendo piede all’interno di Call of Duty Warzone, con il solo scopo di mettere all’angolo tutti gli imbroglioni ed i cheaters che, purtroppo, popolano spesso il Battle Royale di Activision.

Stiamo parlando dei “vigilantes”, dei giocatori che scelgono scientemente di abusare di exploit e di glitch interni a Warzone per mandare al tappeto chi sfrutta le “falle” del titolo di Activision per servire i propri scopi personali. E’ questa la storia del Redditor Precipue, giocatore che ha recentemente postato un video sulla popolare piattaforma social in cui mostra come ha spedito nel Gulag un avversario che stava chiaramente usando un exploit.

E’ abbastanza noto il fatto che sfruttando i camion blindati sia possibile passare attraverso alcuni muri (come mostrato nel video sotto, ad esempio quando posteggiamo il camion rasente ad una parete)…potendo anche sparare verso l’esterno sicuri del fatto che nessuno riuscirà a scoprire da dove arrivano i colpi.

Precipue ha quindi sfruttato il medesimo glitch utilizzato dal baro in questione, e si è catapultato all’interno della stanza dove si trovava l’imbroglione, passando proprio attraverso il muro, riuscendo a finire l’avversario ed a riportare un parziale “equilibrio” all’interno della partita.

Il video dell’exploit di Warzone

I know it when I see it from CODWarzone

Un metodo sicuramente più onorevole di sfruttare i glitch e le falle del sistema, non trovate?

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con la community FB CALL OF DUTY ITALIA – Fan Community.

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701