Svelati altri dettagli sulla modalità Warzone di Call of Duty!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

I principali leakers e dataminer del mondo sono ormai quasi del tutto concentrati a trovare nuovi dettagli sulla modalità Warzone di Call of Duty…ovvero l’attesissima mode “Battle Royale” che dovrebbe presto sbarcare su Modern Warfare.

Quello che però non poteva essere previsto è che un importante leak giungesse da una fonte molto nota, lo youtuber Chaos, probabilmente “colpevole” di aver sbagliato la data di caricamento di un nuovo video gameplay proprio della modalità Warzone.

Sembra infatti che lo yuotuber, invitato da Infinity Ward a provare la nuova mode, abbia erroneamente programmato il video per la sera dell’8 Marzo, svelando al mondo intero alcuni interessantissimi dettagli di un qualcosa che è ancora, almeno a livello ufficiale, assolutamente segreto.

Nei pochi minuti in cui il video è rimasto up (è stato infatti rimosso da You Tube dopo poco) è riuscito a collezionare più di 10.ooo visualizzazioni, svelando al mondo intero che questa modalità non sarà solamente gratis, ma sarà anche disponibile per tutti i giocatori sprovvisti di Modern Warfare.

Warzone sarà inoltre giocabile in multipiattaforma (potremo giocare dallo stesso account sia su PC che su Console) e sarà rigorosamente in crossplay (tutti contro tutti, senza distinzioni di device tra giocatori di diverse console ad esempio) ed avrà partite con ben 150 giocatori su di una gigantesca mappa che tornerà a far brillare molte mappe leggendarie del passato, come Scrapyard e Terminal.

Sembra inoltre confermata la meccanica del Gulag e dei combattimenti 1 contro 1 per tornare in azione, argomento che abbiamo trattato specificatamente in un altro approfondimento (che troverete qui), mentre per quanto riguarda la data di uscita sempre più fonti sembrano ormai certe: manca pochissimo prima di poter finalmente entrare in azione in Warzone!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701