dmr

Ormai è “DMRZone” nel battle royale di COD: ma un nerf al DMR potrebbe non bastare

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Quello che sta accadendo su Call of Duty Warzone non fa che rafforzare ulteriormente le considerazioni di moltissimi giocatori secondo cui il fucile tattico DMR è ormai fuori controllo.

Chiunque gioca con questo fucile, dal giocatore neofito alle primissime armi fino al giocatore più esperto quasi nessuno vuole privarsi dell’incredibile potenza di fuoco e precisione del DMR, di cui abbiamo anche presentato degli ottimi loadout in approfondimenti pubblicati gli scorsi giorni (li troverete qui e qui).

A parlare nuovamente della situazione del meta delle armi è stato anche il celebre Content Creator Nickmercs, che in un recente video pubblicato su You Tube ha prima definito Warzone come “DMRzone” (visto l’elevatissimo numero di armi di questo tipo che popolano il battle royale), ed ha poi anche detto perchè secondo lui non sarà di certo un singolo nerf ad arrestare questa situazione particolarmente frustrante.

Nessuna arma è al momento ai livelli del DMR e del Mac-10, ma secondo Nickmercs un nerf al primo non farebbe altro che spianare la strada al Type 63, altro celebre fucile tattico che secondo molti è sostanzialmente una copia identica del DMR con solo un po’ di rinculo in più (per questo tutti preferiscono il DMR), andando quindi a creare un nuovo “dominatore del meta” del medesimo tipo di quello attuale.

Una soluzione potrebbe invece essere ricercata con i potenziali buff da applicare ad altre armi, dei potenziamenti che possano servire a riportare in alto tante preziosissime armi che al momento vengono per la maggior parte snobbate.

L’opinione di Nickmercs sul DMR

Voi cosa ne pensate? Preferireste un intervento massiccio su Mac-10, DMR e magari anche un intervento “tattico” al Type 63 per prevenire eventuali problemi? O trovate l’ipotesi “buff” alle altre armi più percorribile?
La discussione, come sempre, è aperta!

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con la community FB CALL OF DUTY ITALIA – Fan Community.

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701