shotgun warzone

Nickmercs sugli Shotgun: “vanno rimosse da Warzone le munizioni Dragon’s Breath”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il celebre Nickmercs è da poco tornato sull’argomento Shotgun e sul fatto che queste armi sono ormai eccessivamente “OP” all’interno della scena di Warzone.

Secondo il noto content creator andrebbe assolutamente rimosso l’attachments relativo alle munizioni Dragon’s Breath che rende queste armi veramente troppo forti. E’ ormai da diversi mesi che nel battle royale di Call of Duty le armi del tipo Shotgun fanno il bello ed il cattivo tempo, e secondo molti esperti non basterà nemmeno applicare dei nerf per contenere la loro forza.

Uno strumento utile per equilibrare la situazione presente su COD potrebbe quindi essere quella di rimuovere completamente alcuni attachments, un’opzione su cui comunque ancora non si è espresso alcun dev del gioco.

La situazione del resto dovrebbe cambiare molto presto considerato che fra pochissimi giorni su Warzone saranno disponibili solo le armi di Cold War (fatto questo che certamente andrà a modificare gli equilibri presenti nel meta).

Il punto sugli Shotgun di Warzone

Un altro aspetto che sta continuando a destare preoccupazione all’interno della community è il celebre fattore SBMM, ovvero il mathmaking basato sul fattore di abilità di tutti i giocatori. Secondo quanto riferito dal giocatore Drift0r attraverso un suo nuovo video su YouTube infatti, pare sia confermata la presenza dello SBMM in Black Ops Cold War ed anche il fatto che, per la prima volta nella storia del franchise, il sistema sta influenzando la qualità della connessione.

In particolare, sembra che lo Sbmm vada ad influenzare negativamente i giocatori dotati di un alto livello di skill con una connessione non performante: le ricerche di Driftor hanno infatti evidenziato che più un giocatore è forte, maggiore sarà il ping che contraddistinguerà le sue sessioni di gioco. Al contrario, un giocatore con un basso livello di skill godrebbero di un ping più basso (e quindi più performante).

Dalla ricerca fatta da Driftor si evince quindi che:

  • Gli account con abilità elevate impiegano più tempo per trovare una partita e hanno un ping più alto rispetto agli account con abilità basse
  • Il ping di Cold War si riduce alla qualità della connessione di base (se un giocatore ha 10 ping raddoppierà a 20, ma se un giocatore ha 40 ping raddoppierà a 80)
  • Il ping del gruppo aumenta da 10 a 25 ms dopo il passaggio a un account con abilità elevate
  • Il tempo di matchmaking del gruppo è aumentato da 10 a 25 secondi dopo il passaggio a un account con abilità elevate

Il video sul PING modificato dallo SBMM

Cosa ne pensate di queste storie community?

Lo Sbmm sta sempre di più diventando un fattore problematico anche se Activision non ha ancora esplicitamente parlato di questa faccenda. Non appena disponibili, provvederemo a pubblicare nuovi e più dettagliati aggiornamenti.

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con la community FB CALL OF DUTY ITALIA – Fan Community

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701