Il Coronavirus obbliga l’esport a tornare agli albori: anche la CDL si ferma!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Si ferma tutto negli esports. Dopo i recenti stop annunciati per Overwatch League, LEC, ESL PRO Tour, Magic Fest e Mythic Invitational si aggiunge alla lista degli eventi annullati o rimandati per il Coronavirus anche la Call of Duty League.

Con un annuncio pubblicato direttamente su Twitter siamo infatti venuti a conoscenza della cancellazione di tutte le tappe della Lega che si sarebbero dovuti svolgere a Marzo e Aprile in tutto il mondo…A differenza di altri campionati la CDL seguirà i passi della sua lega sorella, l’Overwatch League, procedendo quindi con lo svolgimento online di tutte le partite in programma in questi due mesi di stop.

Gli esports sfruttano cosi la loro natura digitale per fronteggiare la pandemia di Coronavirus, decidendo di “tornare alle origini” pur di non restare fermi al palo in attesa che l’emergenza passi. Una scelta che non è stata ancora condivisa da tutti gli organizzatori dei vari campionati esports, ma che potrebbe presto riguardare la totalità delle competizioni del nostro settore, visto soprattutto l’ancora enorme punto interrogativo che c’è riguardo la conclusione dell’emergenza, ed il conseguente ritorno alla normalità.

Il post

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701