É guerra tra PC e Mobile: iFerg sfida DrDisrespect per 100mila dollari

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

iFerg vs DrDisrespect – Quando si parla di esport molto spesso si pensa soltanto al PC gaming ed alle console più famose (PS, Xbox, Switch), senza considerare uno dei fenomeni più esplosivi degli ultimi anni: il gaming mobile.

Molti appassionati di gaming e di esport infatti storgono il naso quando si parla di videogiochi e competizioni svolte su piattaforme mobile (smartphone e tablet) tanto che molti sembrano non volerli proprio considerare dei veri e propri esport.

E’ però innegabile che, specialmente grazie a titoli come COD Mobile o PUBG MOBILE, quella del gaming “in mobilità” non può più essere considerata come una categoria minore del gaming “tradizionale”.

PC contro mobile: la sfida tra Ferg e DrDisrespect

L’argomento sembra essere diventato sempre più chiacchierato nelle ultime settimane, tanto che recentemente si è assistito ad un vero e proprio scontro senza esclusione di colpi tra il popolare streamer DrDisrespect, noto streamer famoso per i suoi comportamenti sopra le righe e per il suo atteggiamento da attaccabrighe, e iFerg, youtuber che ha trovato il successo grazie alla sua abilità nella versione mobile di Call Of Duty.

Tutto è partito da un twit del Doc, dove egli elencava tutti i componenti della sua costosa postazione da gaming (dal valore di oltre 200.000 dollari), chiedendo ai suoi follower come possa il gaming mobile essere considerato seriamente.

La polemica è subito montata e si è diffusa rapidamente sui social, finchè LukeiFergFergie non ha deciso di lanciare il guanto di sfida al Doc: una partita in 1 contro 1 con in palio 100.000 dollari, che il perdente dovrà donare al vincitore. La sfida ovviamente si svolgerebbe sulla versione Mobile di Cod che iFerg giocherebbe da iPad mentre DrDisrespect da Pc, tramite un emulatore di giochi mobile (con piena compatibilità per mouse e tastiera).

Il popolare streamer si è da subito mostrato insofferente alla proposta, ma allo spargersi della voce sempre più utenti della rete hanno iniziato a fare pressioni direttamente sulla sua chat di Twitch o tramite i suoi canali social. Ciò lo ha, per sua stessa ammissione, infastidito molto, a tal punto da costringerlo a impostare la sua chat di Twitch in modalità “Solo abbonati”: Ferg non ha perso quindi l’occasione di beffarsi del rivale, dando per scontato che lo stesso sia in realtà impaurito dalla sfida.

La questione tra i due rimane dunque ancora irrisolta, tuttavia all’interno del mondo del gaming e dell’esport lo stigma verso i titoli mobile sembra essere ancora presente e non volersi affievolire: “mobile gamers are not gamers” dicono in molti, anche se non siamo sicuri sia un’argomentazione minimamente valida.

E voi, da che parte state?

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con la community FB CALL OF DUTY ITALIA – Fan Community.

Articoli correlati: 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701