Clayster svela accidentalmente il “GAs” di Black Ops COLD WAR

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Black Ops – La prossima stagione della Call of Duty League è ormai  dietro l’angolo, e tra le tante novità che riguardano la rinnovata scena competitiva vi è anche una prima bozza di quello che sarà il GAs sottoscritto dai professionisti.

Per chi non lo conoscesse, il “GAs” altro non è che un Gentlemen’s Agreements, un “accordo tra gentiluomini” che serve ai giocatori per decidere, di comune accordo, se ci sono delle armi da “bannare” dal competitivo, o se vi sono determinate azioni che è meglio non sfruttare durante le partite del campionato.

Questo tipo di regole “interne” che si creano i giocatori non sempre vengono prese alla lettera dai publisher (da qui il fatto che sia un “accordo tra gentiluomini”) ma sono assolutamente importanti per i professionisti, che rispettano quanto riportato nel GAs con incredibile attenzione.

Solitamente questo tipo di regole non vengono rese pubbliche (non ve ne sarebbe motivo del resto), anche se questa volta è stato possibile vederne almeno una bozza provvisoria legata alla stagione 2021.
Le informazioni relative al campionato che inizierà a Gennaio sono infatti “sfuggite di mano” al professionista Clayster, che le ha accidentalmente mostrate sul web durante una diretta streaming…scopriamo cosi che i professionisti hanno deciso che:

Nelle partite competitive di Black Ops, per il GAs:

  • Perk Gearhead proibito
  • Proibita la wildcard Law Breaker
  • Solamente 2 Trophy Systems
  • Solamente 2 Assault Packs (che non possono essere usati)
  • Solamente 1 granata fumogena nella modalità Respawn e 2 in Search e Destroy
  • Proibiti i fucili tattici
  • Proibita l’ottica Thermal
  • Proibiti gli scorestreaks

Cosa ne pensate di queste prime, ed ancora provvisorie, regole scelte dai giocatori?

Pensate che vi siano altri elementi da proibire (o da limitare) per la migliore resa del competitivo di Black Ops Cold War?
La discussione, come sempre, è aperta!

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con la community FB CALL OF DUTY ITALIA – Fan Community.

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701