ban cheaters warzone

Activision non “scherza” più: nuova ondata di ban per i cheaters su Warzone!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ban Cheaters – Siamo assolutamente lieti di annunciare una nuova portentosa tornata di ban destinata a tutti i giocatori imbroglioni e cheaters che popolano il mondo di Verdansk e di Warzone.

Come noto il celebre titolo battle royale di Activision non è esente dai cheaters e dagli hackers che infestano le lobby, ma da qualche giorno a questa parte sembra che il publisher si sia attivato per rendere finalmente pulito il titolo che al momento figura tra i più giocati in tutto il mondo.

La segnalazione è stata data mediante un nuovo post su Twitter, anche se questa volta non conosciamo quanti account sono stati effettivamente sospesi. Probabilmente l’ondata (da “Ban Wave“) è iniziata proprio in questi minuti, e bisognerà quindi attendere le prime ore di domani mattina per avere un riscontro più sicuro del numero di cheaters messi KO.

Il post di Raven sul nuovo ban per i Cheaters

Le buone notizie però non finiscono, perchè nel medesimo post gli sviluppatori di Raven Software hanno anche anticipato che qualcosa di “nuovo” e di ulteriore è in arrivo per fronteggiare meglio i cheaters in questa battaglia.

Non resta altro da fare che attendere nuove e più dettagliate novità sull’argomento, anche se a prescindere dagli esiti fa davvero piacere vedere Activision cosi impegnata in questa “guerra”…anche perchè la presenza dei cheaters era diventata cosi impattante sul gameplay da aver messo più volte a rischio il piacere di giocare, con molti player che hanno infatti abbandonato Verdansk (e che speriamo tornino presto in azione).

Gli sviluppatori sono al momento anche a lavoro lato modalità, visto che il bug dell’invisibilità (di cui abbiamo parlato ieri in un altro approfondimento) ha imposto al team dei devs di sospendere la nuova modalità Armored Royale, che resterà offline almeno fino a quando non verrà fixato il glitch.

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701