battlefield requisiti

Doccia fredda per milioni di appassionati: il lancio di Battlefield è rimandato

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Una notizia assolutamente impensabile fino a qualche giorno fa quella che ormai da ieri sera circolava su Battlefield 2042.

Nel corso del tardo pomeriggio di ieri infatti, alcuni noti insider dell’ambiente hanno iniziato a condividere informazioni rispetto al fatto che Battlefield 2042 non era poi così scontato in uscita il 22 di Ottobre.

Pur senza entrare troppo nei dettagli, gli insider si erano detti assolutamente certi del fatto che qualcosa (di negativo) stava bollendo in pentola…ed effettivamente questa notte è giunta la conferma ufficiale.

Per giocare a Battlefield toccherà aspettare, e nemmeno poco…nel loro post pubblicato su Twitter, gli sviluppatori hanno affermato: “Ci prenderemo del tempo per continuare ad apportare alcune modifiche finali al gameplay di base e per assicurarci di sfruttare davvero il potenziale del [nuovo servizio live di Battlefield] Tides of War“. Queste sono le parole del direttore generale di DICE Oskar Gabrielson, che ha poi proseguito: “Sappiamo che spostare la data di lancio significa che dovremo tutti aspettare ancora un po’. Ma ci prenderemo il nostro tempo per assicurarci di farlo bene“.

Il comunicato ufficiale sul delay di Battlefield

Al momento quindi, sembra che l’uscita del gioco sia stata spostata di circa un mese, con il nuovo release che è stato fissato per il prossimo 19 Novembre 2021 (mentre molti degli insider ieri sera parlavano dell’uscita di BF fissata nel 2022…per fortuna, almeno su questo, si sbagliavano).

Al momento non ci sono altre informazioni importanti da condividere, ma i devs hanno assicurato che ne sapremo certamente di più entro e non oltre la fine di questo mese.

Non ci resta altro da fare che aspettare e sperare che EA e DICE mantengano questa nuova annunciata data di uscita. Cosa ne pensate voi community?  La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 


Doccia fredda per milioni di appassionati: il lancio di Battlefield è rimandato
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701