tornado battlefield

Battlefield 2042, note dolenti dai tester: “i Tornado alla lunga stancano, e sono ripetitivi”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Tornado Battlefield – Giungono le prime “critiche” al già celebre Battlefield 2042, nuovo titolo sparatutto di EA e DICE in arrivo il prossimo autunno che promette di dar battaglia a tutti gli altri concorrenti già in commercio…tra cui anche Call of Duty ovviamente.

In questi ultimi giorni alcuni giocatori hanno avuto la possibilità di provare il nuovo (ed ancora non definitivo) prodotto di EA, e proprio in merito sono giunti i primi feedback negativi (o comunque sicuramente non positivi) riguardo ad uno dei contenuti più attesi dai giocatori per il nuovo BF 2042: i tornado.

Come abbiamo visto dalle numerose immagini del gameplay e del video trailer, sembra che su Battlefield 2042 i fenomeni climatici avranno un ruolo molto centrale, con i tornado che ad esempio piomberanno nel bel mezzo della battaglia a gettare scompiglio tra le fila dei due eserciti contrapposti.

Il noto leaker ed insider Tom Henderson ha però anticipato che i tornado, almeno da quanto visto nelle prime sessioni di gioco, rischiano di essere fortemente ripetitivi, ed anche dannosi per il gameplay delle normali partite.

EA svela il gameplay di Battlefield, ed è assolutamente fantastico!

E’ indubbio che il primissimo contatto con questi contenuti sarà entusiasmante, ma il leaker Tom ha assicurato che già dopo il secondo, o al massimo il terzo incontro, i tornado perdono il loro fattore “novità” e non garantiscono più quella stessa positività iniziale.

Di certo è ancora prestissimo per fare valutazioni, ma ritenevamo importante riportare il feedback di uno dei pochi giocatori al mondo che ha evidentemente accesso ad informazioni ancora riservate, di cui sicuramente non si riuscirà ad avere un riscontro certo almeno fino al prossimo Settembre.

 

Il post di Tom Henderson 

Cosa ne pensate community? Siete tra quelli entusiasti di questa novità? O già dalla prima volta che li avete visti i tornato vi hanno convinto molto poco?

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701