Film e Video Pornografici su Twitch – La “Strana” protesta dei giocatori di Artifact

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Da un po’ di giorni a questa parte la pagina Twitch di Artifact ha raggiunto dei numeri strepitosi in quanto a visualizzazioni: ma non è tutto “oro” quello che luccica.

E’ da ormai qualche giorno che sulla pagina di streaming Twitch\Artifact si registrano numeri da capogiro(dai 12k iniziali agli attuali 1.2k) nonostante, come sappiamo bene, il gioco sia in una fase di forte riassestamento.

Sembrerebbe essere, appunto, una forma di “protesta” quella a cui stiamo assistendo in questi giorni. Sono, infatti, molti gli account(la maggior parte sconosciuti o Bot n.d.s.) che nell’ultimo periodo stanno effettuando streaming di video o titoli assolutamente non inerenti al gioco Made in Valve.

Film, Hearthstone e Video Pornografici

Un esempio lampante di quello che, anche al momento, viene mostrato su Twitch.

I contenuti più gettonati e presentati da questi account tramite la parola “Artifact” inserita su Twitch alla voce “Categoria” sono per la maggior parte video pornografici o semplici IRL, ma si passa spesso e volentieri anche ad altri titoli Competitor del gioco stesso. Ritroviamo quindi Hearthstone e Magic Arena, ma anche Film e Serie Tv come Malcom in the Middle, Shrek, Avengers: Endgame e John Wick.

“Il Lupo Perde il Pelo … “

Non era la prima volta che gli utenti del gioco di carte basato sul MOBA Dota 2 si “ribellavano” al silenzio che gira attorno al titolo.

Qualche mese fa’ fu proprio la pagina Twitter Artibuff, che nel dettaglio si occupava di contenuti in-game, ad inserire immagini di gatti sin dal primo Marzo di quest’anno attendendo una qualsiasi comunicazione ufficiale dall’account Twitter di Play Artifact.

Primo Tweet della Pagina Artibuff datato 1 Marzo 2019

In poco tempo molti account e testate riguardanti gli esports hanno cominciato, in maniera goliardica(perchè di questo si tratta n.d.s.) a far luce e cercare chiarezza sull’evento. Senza trovare molte risposte a riguardo.

” Rob Breslau – world’s #1 esports consultant, insider and competitive gaming leader ”

Si evince, in maniera ineccepibile, come il CCG\TCG di Valve abbia, però, lasciato un enorme vuoto nel cuore “digitale” della sua utenza.

Nato come diretto competitor di Hearthstone e creato dal famosissimo designer e creatore anch’esso di Magic: The Gathering Richard Garefield, Artifact ha avuto nella sua prima fase di lancio momenti assolutamente importanti ed impattanti nel panorama esportivo mondiale.
Seguiti, subito dopo dall’arrivo anche di problematiche di varia natura.

La scarsa comunicazione tra sviluppatori e giocatori unita alla, a volte esasperante, difficoltà del gioco ne hanno presto decretato un calo di utenza pari al 97%.


Film e Video Pornografici su Twitch – La “Strana” protesta dei giocatori di Artifact
Davide "Tyrann" Giungato

Affascinato sin dalla tenera età di videogiochi dei più svariati generi e soprattutto dai Giochi di Carte Collezionabili. Approdo al lato "competitivo" del gaming per pc con Hearthstone nel 2015 per poi decidere di provarli TUTTI; da Faeria a Duelyst e da TES: Legend a MTG: Arena. Giungo poi su Gwent e trovo Powned.it nel novembre del 2017 dove comincio a scrivere di Gwent e di tanto altro. Da sempre appassionato di discussioni sui CCG, trovo interessante parlare per ore e ore di come un buon drop a 2 possa cambiare le sorti di una intera partita.. e anche del mio tempo!

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701