Arena of Valor – il resoconto dell’Italian Community Cup: è dominio delle org

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Mentre ESL manda in onda l’ottava e ultima settimana di Valor Series, la massima competizione europea, in Italia si gioca la seconda edizione dell’Italian Community Cup.

Il torneo –13 team, oltre 90 player partecipanti in un bracket ad eliminazione diretta – si è svolto  Domenica 28 Ottobre e ha raccolto una calorosa accoglienza da parte della comunità, superando i numeri raggiunti nella prima edizione risalente allo scorso Aprile.
Grande interesse  anche da parte delle varie organizzazioni esportive italiane, che hanno iscritto i propri team alla competizione dimostrando di essere recettive verso il titolo mobile di casa Tencent.
Sono proprio tre team appartenenti alle org a trionfare; sul podio infatti ritroviamo le consolidate formazioni di Asura Esports, iDomina e la novità emergente Outplayed.

I ragazzi di Asura Esports non hanno bisogno di molte presentazioni: recentemente hanno conquistato il secondo posto al “Gamers Tournament” , torneo esportivo di livello europeo, e si presentano Domenica come il team favorito. Di fatto, senza venir meno ai pronostici, conquistano il titolo di team più forte d’Italia vincendo tutte le partite senza lasciare nessun game agli avversari.
Solo il Team Outplayed riesce a mettere Asura in difficoltà nella finalissima, ma la differenza di esperienza si fa sentire e il risultato è 3 a 0 per i favoriti.
Grande rammarico per il team Idomina, che comunque conquista un buon terzo. I ragazzi capitanati dal volto noto iD Wakers si impongono ai quarti di finale contro il Team Powned, ma si arrendono anche loro agli Asura in semifinale.
Da menzionare anche il quarto posto dei soliti SPQR (recentemente denominati Pretoriani), uno dei gruppi più longevi di Arena of Valor.
Soddisfatto lo staff organizzatore dell’Italian Community Cup, che vede in tornei del genere la grande possibilità di far maturare i team competitivi nostrani, nel mentre si continua a lavorare per la creazione di un circuito nazionale.
Forse Arena of Valor non è ancora in grado di fronteggiare gli altri moba in Europa (in Asia è già un fenomeno di massa) ma ha iniziato a far parlare bene di sé, anche nella nostra penisola.

Domenico "Niiox" Marrapodi

Appassionato di videogames fin dalla tenera età, ha sempre avuto un occhio di riguardo per le console portatili. E' un convinto sostenitore del mondo videoludico come mezzo educativo, oltre che di intrattenimento. Dedica il tempo che l'università gli risparmia nel promuovere gli Esports mobile in Italia, in particolare Arena of Valor. E' iniziato tutto con un semplice Game Boy...