Shroud interviene sul nerf della Wingman: “tutto sbagliato, non servirà a nulla”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dichiarazioni molto dure quelle rilasciate da Shroud, in diretta streaming, contro il nerf applicato alla Wingman.
Il celebre pro ha infatti parlato del bilanciamento pubblicato questa mattina da Respawn, in cui, tra le armi e gli oggetti protagonisti, vi era anche la discussa e celebre pistola/revolver Wingman, che ha ricevuto dei lievi nerf al rateo di fuoco ed al moltiplicatore di danno dello Skulpiercer Headshot.

Secondo Shroud, questi interventi di Respawn sono assolutamente inutili nel rendere in qualche modo più debole l’arma; il problema della Wingman, sempre secondo il PRO, è semplicemente da ricondurre all’eccessivo danno dei suoi colpi e che basterebbe diminuire la potenza di questi per ottenere un nerf che abbia realmente un impatto nel competitivo.
La Wingman ha un elevatissimo danno perchè la sua potenza viene compensata dal fatto che non è semplice da usare, ragionamento che ovviamente non vale per giocatori come Shroud, che non hanno mai avuto (e probabilmente mai avranno) troppi problemi prendere il bersaglio al primo colpo (poi anche al secondo ed anche al terzo, senza che il nerf al rateo di fuoco incida troppo).

I dettagli dell’update sulla Wingman:

  • Rateo di fuoco ridotto da 3.1 -> 2.6
  • Il moltiplicatore di danno dello “Skullpiercer Headshot” ridotta da 2.5 -> 2.25

Cosa ne pensate, community? Avete avuto modo di provare la “nuova” Wingman? Credete che il nerf sia stato in qualche modo risolutivo o, al contrario, che abbia semplicemente rinviato “a domani” la discussione che ruota da settimane attorno a quest’arma?

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.