Respawn continua la battaglia contro i cheaters di Apex Legends!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La software house del seguitissimo Battle Royale, dichiara “guerra” agli imbroglioni, presenti anche nella modalità Ranked Leagues.

Tutta la community ha atteso con ansia l’introduzione di una modalità competitiva, arrivata il 2 luglio con il lancio della Season 2 Battle Charge. In questa modalità tutti i giocatori posso affrontare avversari dello stesso calibro, scalare le classifiche attraverso i sei gradi (Bronzo, Argento, Oro, Platino, Diamante, Apex Predator), mettendo alla prova le proprie abilità.

Purtroppo, alcuni pensano bene di sentirsi superiori utilizzando i cosiddetti trucchi, programmi di terze parti che “aiutano” a vincere, rovinando l’esperienza di gioco delle persone che vogliono vincere onestamente senza imbrogliare.

Nella categoria Apex Legends di Reddit, il team di Respawn offre una serie di provvedimenti che saranno presi in considerazioni in un futuro aggiornamento, come la risoluzione del comune e fastidioso errore “code:leaf” e cita in particolar modo come verranno affrontati i cheater.

Verrà utilizzata una sorta di intelligenza artificiale, che concepirà dei modelli comportamentali in grado di rilevare e bannare i truffatori, oltre a creare delle corrispondenze tra cheater e spammer.

Bandire i cheater non riguarda solo questa stagione, anzi, Respawn ha bloccato migliaia di impostori dal lancio del gioco, questo non può far altro che rendere felici i fan, i quali vogliono fuori da Apex Legends tutti gli “hacker“.

Lo sviluppatore Michael ‘thezilch’ Kalas, risponde su Reddit che prossimamente si potrà spostare la “kill cam” da un giocatore all’altro della stessa squadra, in modo tale da poter segnalare qualcosa che non va.

Inoltre Respawn ricorda ai suoi fan, che è possibile segnalare qualsiasi anomalia dal sito ufficiale di EA, meglio se con qualche prova incriminante come immagini o video.


Respawn continua la battaglia contro i cheaters di Apex Legends!
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701